Torino del futuro: il rinnovo di Petrachi non è semplice…

Torino del futuro: il rinnovo di Petrachi non è semplice…

Il punto / Parecchie offerte tentano il diesse: il prolungamento del contratto in scadenza a giugno 2018 non è scontato

Otto anni. Una vita, per quello che è il calcio di oggi, in cui i contratti valgono quel che valgono: un giorno si è presenti, quello dopo non si sa. Non è così per il matrimonio tra il Torino e Gianluca Petrachi, il direttore sportivo più longevo della storia granata, in sella dal dicembre 2009. L’uomo mercato che fu presentato tra le bombe carta che scoppiavano e che otto anni dopo è alla guida di una società innegabilmente cresciuta sotto tutti i punti di vista. Petrachi, uno che ha commesso degli errori come tutti: ma volendo tirare le somme di tutti questi anni, il rapporto tra operazioni di cui pentirsi e colpi di mercato azzeccati è certamente favorevole ai secondi. Solo negli ultimi mesi l’aver portato a casa Sirigu a parametro zero, l’essersi aggiudicato un potenziale crack come Lyanco battendo una folta concorrenza e aver scommesso sul rilancio di Nicolas N’Koulou, pagandolo 4 milioni tra prestito e riscatto, sono operazioni di spessore innegabile. Ed è così che il lavoro del diesse granata è inevitabilmente apprezzato da più parti.

LEGGI: Petrachi, il punto sul mercato estivo: “Da Belotti a Zappacosta, ecco la mia verità”

Apprezzato da tifosi e addetti ai lavori, come testimoniano i riconoscimenti personali conquistati dal dirigente salentino nell’ultimo anno; ma apprezzato anche da alcuni club italiani e stranieri, che avrebbero iniziato a bussare alla porta di Petrachi, ben sapendo che il contratto che lega il diesse al Torino di Cairo ha attualmente scadenza nel giugno 2018. Il diesse granata sta molto bene in granata, dove ha quell’autonomia e quelle responsabilità che considera condizioni necessarie per svolgere il suo lavoro, e – come ammesso in tempi recenti in alcune interviste – ha sempre coltivato l’ambizione di arrivare a vincere qualcosa con il suo Toro. Ma al tempo stesso comprensibilmente non può essere insensibile ad eventuali sirene allettanti.

Indiscrezioni qualificate narrano di un Petrachi intento a ponderare bene le opzioni sul tavolo. La trattativa con Cairo è in atto e il presidente si terrebbe volentieri il suo direttore. Ma le possibilità di cambiare aria non mancherebbero. Il diesse ritenuto da più parti il miglior venditore d’Italia potrebbe presto vivere in prima persona il dilemma vissuto da alcuni suoi famosi calciatori del passato e del presente, tra l’idea di rinunciare a sfide importanti per continuare da protagonista in granata e quella di accettare un eventuale salto di qualità. Ad oggi nessuna soluzione è da escludere: da un colpo di reni di Cairo, che potrebbe chiudere per il rinnovo, a un clamoroso divorzio dopo otto anni. Certamente la questione si risolverà entro l’autunno: il mercato di gennaio non è così lontano…

20 commenti

20 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. carlitomarinell_729 - 1 settimana fa

    Incredibile che sinusa abbua ancora tutti questi sostenitori ..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. carlitomarinell_276 - 1 settimana fa

    teniamo Petrachi e mettiamogli di fianco un allenatore vero e riprenderemo a crescere . Via la capra di Sinisa

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Alberto Fava - 1 settimana fa

      Questa non e una critica.
      Questo è un’insulto, per me “ capra “ sei te e tutti quelli che insultano.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. carlitomarinell_912 - 1 settimana fa

        si mi immagino che te allo stadio esporrai in maniera molto educata le tue critiche…..lui rimane una capra per ignorare il mestiere dell’allenatore , te sei un piccolo ipocrita (ipocrita: Chi parla o agisce con ipocrisia, fingendo virtù. lo metto nel caso in cui tu sia affetto dalla stessa patologia dello slavo)

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Alberto Fava - 1 settimana fa

    Dati alla mano, questo è il vero Cavallo vincente per il Toro.
    Spero davvero che rimanga con noi ancora a lungo.
    Bravo Petrachi!
    FVCG

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Sirrobert - 1 settimana fa

    Petracchi è il meglio del meglio!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Kaimano - 1 settimana fa

    Miglior acquisto dell’era Cairo e i fatti lo dimostrano…Con poke risorse tanti frutti. Gli altri ke hanno preceduto hanno fallito mestamente.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Filadelfia - 1 settimana fa

      Miglior acquisto dell’era Cairo insieme a Massimo BAVA.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Pimpa - 1 settimana fa

    Che Petrachi nel corso di otto, diconsi otto, anni abbia messo a segno qualche buon colpo è indubbio.
    Che il rapporto tra buoni colpi e oscenità varie sia di 1/10 mi sembra altrettanto indubbio.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Torogranata - 1 settimana fa

      È anche indubbio che ti sbagli,perché anche i giocatori acquistati che non sono riusciti a emergere, più che nel Toro direi proprio nel campionato Italiano,Petrachi è riuscito a venderli all’estero riuscendo anche a fare plusvalenza.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Athletic - 1 settimana fa

        Ma non solo, con un decimo della plusvalenza (o quale che sia il termine esatto) derivata dalla cessione del solo Belotti, ci saremo ripagati di tutti i flop degli ultimi 10 anni.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. wally - 1 settimana fa

    Petrachi e Ventura hanno portato la Società Torino a livelli inimmaginabili quando sono arrivati e il Torino era 12° inserie B e con un parco giocatori
    composto da prestiti e vecchie glorie.. Con la vendita ai gobbi (ai quali dovremo sempre dire grazie) di Ogbobba a 15milioni prendemmo Glik, Darmian etc etc e di li iniziò tutto..Lasciamo perdere per un momento la parte tecnica di Ventura,il trio Ventura,Petrachi, Cairo a riportato la Società a essere sana e competitiva.. Lo terrei a vita..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Filadelfia - 1 settimana fa

      Sottoscrivo tutto. :-)

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Athletic - 1 settimana fa

    Sarebbe una grave perdita. Se poi il sostituto venisse scelto con lo stesso criterio utilizzato per l’allenatore… torneremmo indietro di dieci anni.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Filadelfia - 1 settimana fa

      Ho il presentimento che un eventuale addio di Petrachi a fine stagione sia legato alla “sciagurata” conferma di Mihajlovic. Non è un mistero infatti che la scelta di Sinisa sia stata fatta da Cairo e NON da Petrachi. Ora siccome Urbano di calcio capisce pochino è auspicabile per il bene del Toro che tra Petrachi e Miha lasci a fine stagione il tecnico e NON il DS.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Athletic - 1 settimana fa

        Non a caso il Toro è andato migliorando da quando Cairo non si è più introverso e ha lasciato fare a Petrachi e Ventura, i quali nonostante le cessioni importanti e la mancanza di investimenti hanno sempre fatto un buon lavoro. Ora tenere Mihailovic e lasciare partire Petrachi sarebbe un vero suicidio. Se vogliamo proprio martellato i coglioni, proporrei a Cairo di assumere Mancini come DS.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. BAVARO GRANATA - 1 settimana fa

    petrachi nn rinnova ? ce ne faremo una ragione…………..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. ALESSANDRO 69 - 1 settimana fa

      Ce ne faremo una ragione se al suo posto arriverà uno bravo quanto lui.
      È innegabile che il suo arrivo ha coinciso con l’inizio della crescita di questa società….Da giocatore non era un fenomeno un fenomeno,ricordo ancora il folle scambio praticamente alla pari che l’allora presidente Calleri con un certo Cristian Vieri….., ma da dirigente ha dimostrato di avere doti non comuni…Mi giudicherete pazzo ma io sono più preoccupato dalla partenza di Petrachi che da quella di Belotti…..

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. maraton - 1 settimana fa

        @ALESSANDRO 69 – purtroppo potresti aver ragione :-(

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. magnetic00 - 1 settimana fa

        non sei pazzo, sei realista

        Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy