Torino, Edera: “Mazzarri mi darà un’altra opportunità, starà a me sfruttarla”

Torino, Edera: “Mazzarri mi darà un’altra opportunità, starà a me sfruttarla”

Le parole / Il canterano granata si racconta dal ritiro dell’Under 21

di Redazione Toro News

Il Corriere Torino oggi in edicola riporta delle affermazioni di Simone Edera, dal ritiro dell’Under 21, il giorno dell’amichevole contro la Tunisia. “Ho parlato con mister Mazzarri, mi ha detto cose importanti. Dalla società ho sempre sentito fiducia – ha detto il canterano granata – crede in me e non smetterò di ringraziare il presidente Cairo, e Petrachi, per questo: io credo nel progetto e in me stesso. Sono nato granata, e quando il mister mi darà l’opportunità devo dimostrare di essere all’altezza della partita, del momento. E devo farlo giorno per giorno, allenamento dopo allenamento”. 

Ancora, Edera afferma: “È il momento dei ragazzi, ora tocca a noi. Non solo nel calcio, ma dobbiamo farci trovare pronti a dare un contributo importante. Nella vita e nel calcio. Con gli azzurri ognuno di noi deve far notare di essere il migliore, dare il meglio ma sempre a disposizione del gruppo. E nel Toro è la stessa cosa: il progetto è farci crescere, anche se non c’è spazio. Dobbiamo fare le cose come il mister ci chiede, sapendo che un’opportunità la darà a tutti. Tocca a te essere pronto a coglierla”. Poi, l’attaccante del Torino si concentra su riflessioni personali: “Non sono uno riflessivo. Ma quando arriva la palla devi già avere in testa che cosa fare, la giocata successiva nasce mentre aspetti il pallone. Altrimenti la Serie A non è il tuo posto”.

4 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Gio - 1 mese fa

    Un amico di Alessandria mi ha detto che ieri il migliore in campo per loro è stato De Luca e per il Pisa Aramu. “Sono di un’altra categoria”, è stato il commento. Speruma.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. GlennGould - 1 mese fa

    Sul talento non ho dubbi. Benche’ sia felice che un ragazzo del vivaio stia in prima squadra, avrei preferito andasse un anno in prestito per potere giocare con continuita’. Non sono del tutto sicuro che sia pronto per fare il titolare in una squadra medio-alta che punta all’Europa.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Madama_granata - 1 mese fa

    Spero caldamente che i sogni di Edera si realizzino, e che il nostro ragazzo sappia mettersi in mostra e farsi valere.
    Vorrei tanto vedere un TORO CON IN CAMPO EDERA E PARIGINI, e NON EDERA O PARIGINI!. Stessa cosa nell’Under 21!
    Edera a destra e Parigini a sinistra, anche solo una mezz’ora ogni tanto, per adesso. Vorrei vederli affiatarsi e crescere insieme, x diventare i padroni delle 2 fasce nei prossimi anni!
    Se mai riuscissimo ad entrare in Europa, ci sarebbe spazio per loro fin dal prossimo anno, alle spalle dei compagni titolari, per ora più esperti!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. marcocalzolari - 1 mese fa

    Diciamo che a Verona non è che Edera abbia incantato.
    A volte scriviamo “i giovani devono giocare”, ma i giovani per giocare devono essere forti,devono poterci stare in una squadra di Serie A.
    Parigini sta facendo vedere qualcosa di più, ad esempio, è Mazzarri, giustamente, lo sta inserendo

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy