Torino: fuori casa è un Cagliari alla deriva, ma quell’eccezione a San Siro…

Torino: fuori casa è un Cagliari alla deriva, ma quell’eccezione a San Siro…

Incubo trasferta / Cinque reti segnate, quattordici subite: esclusa la vittoria in casa dell’Inter, sardi sempre sconfitti lontano dal Sant’Elia. I granata sono avvisati

Il Torino di Mihajlovic scalda i motori e si appresta ad affrontare il Cagliari: domani pomeriggio i granata daranno battaglia alla formazione di Rastelli per il primo anticipo della dodicesima giornata, con fischio d’inizio alle ore 18.00 allo Stadio Olimpico Grande Torino. Proprio di fronte agli occhi del pubblico di casa, arriva una compagine che presenta una importante analogia con quella granata: in queste prime undici giornate i sardi hanno ottenuto gli stessi punti di Benassi e compagni e, come loro, hanno indubbiamente fondato le proprie fortune sui match casalinghi.

Tanto è complicato passare al Sant’Elia, campo che si sta rivelando assolutamente ostico, quanto invece il Cagliari lontano dalle mura amiche ha finora assunto le fattezze di una vera e propria squadra allo sbaraglio, con una media risultati che ha del disastroso: sono cinque gli incontri disputati in trasferta dai rossoblù, che hanno collezionato quattro sconfitte ed una sola vittoria. Non sono tuttavia queste statistiche a spaventare, quanto i numeri che le corredano ed approfondiscono; nei match contro Genoa, Bologna, Juventus, Inter e Lazio la compagine di Rastelli ha appunto ottenuto solamente tre punti, ma segnando cinque reti ed incassandone addirittura quattordici ovvero una media che si avvicina alle tre marcature subite ad ogni partita esterna.

FC Internazionale v Cagliari Calcio - Serie A

In campo domani pomeriggio quindi due formazioni che in questo avvio di campionato hanno faticato e non poco ad imporsi lontano dalle mura amiche, in maniera particolare quella sarda che tuttavia vanta un precedente di valore indicativo per mettere in guardia i granata: l’unica vittoria esterna riportata dal Cagliari risale infatti all’ottava giornata ed ha visto i rossoblù espugnare la San Siro nerazzurra in rimonta (1-2 il risultato finale), proprio quella San Siro che – sia per sponda milanista che interista – in questa stagione si è rivelata tristemente fatale al Torino. Un risultato che deve servire di lezione alla truppa di Mihajlovic: al ‘Grande Torino’ arriva un avversario ostico e qualitativo, ma in trasferta sinora disastroso. I granata possono approfittarne e sfruttare il fattore campo di modo da ottenere un’altra vittoria di fronte al pubblico di casa prima della pausa Nazionali, ma quell’eccezione sul terreno dell’Inter rappresenta il miglior monito possibile.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy