Torino-Genoa, perché sì e perché no: i granata spinti dal tifo, ma all’Olimpico il trend è negativo

Torino-Genoa, perché sì e perché no: i granata spinti dal tifo, ma all’Olimpico il trend è negativo

Verso il match / Tre motivi per credere nei granata e tre motivi per temere la squadra di Juric

di Nicolò Muggianu

MALE IN TRASFERTA

Frosinone Calcio v Genoa CFC - Serie A

Mancano due giorni e poi finalmente si tornerà in campo. Il Torino sarà in scena domenica pomeriggio alle ore 15, nel match dell’Olimpico Grande Torino contro il Genoa. Un avversario ostico, parso in crescita nelle ultime uscite stagionali. Come di consueto, nel pre di Torino-Genoa, analizziamo gli aspetti per cui credere nei granata e quelli per avere invece timore dei rossoblù.

Un primo aspetto per cui credere nelle possibilità del Torino risiede senza dubbio nel pessimo rendimento in trasferta del Genoa da più di un anno a questa parte: 1 vittoria e 1 pareggio in 6 match giocati lontano da Marassi in questo avvio di stagione. Ma non è finita qui: il Genoa, infatti, non mantiene la porta inviolata in una trasferta di Serie A dalla sfida contro la Sampdoria dello scorso aprile. Nelle successive nove gare fuori casa i rossoblù hanno subito ben 24 gol, più di ogni altra squadra nello stesso intervallo temporale.

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. user-13935706 - 2 settimane fa

    facciamogli il ciclo! da quando esultavano x i loro INUTILI gol che ci mandavano in b, mi stanno sul culo. gli unici fratelli per me sono i viola!!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy