Torino, infinito Moretti: ribalta di nuovo le gerarchie e ora può essere capitano

Torino, infinito Moretti: ribalta di nuovo le gerarchie e ora può essere capitano

Focus on / Tre partite in sei giorni: trentasette anni e non sentirli…

di Marco De Rito, @marcoderito
GettyImages-1135261465-min

Forse un po’ a sorpresa, Walter Mazzarri sabato con il Parma ha confermato Emiliano Moretti nel trio difensivo, preferendolo ancora una volta a Koffi Djidji. Il difensore ha 37 anni e alle spalle 594 presenze in carriera ma sembra non sentirle. Continua a giocare e a mettere a servizio la sua esperienza alla squadra; contribuendo alla solidità difensiva dei granata, che, anche con il Parma, si è dimostrata il punto forte della formazione di Mazzarri.

GERARCHIE – Al Tardini è stata la terza partita consecutiva in cui è partito nell’undici iniziale – in sei giorni -, ciò conferma che ha nuovamente scalato le gerarchie. Moretti è ritornato titolare nel Torino, a discapito di Djidji che nell’ultima partita non è neanche sceso in campo. L’ivoriano, dopo esser riuscito a diventare la prima scelta di Mazzarri in autunno, ha avuto un infortunio al ginocchio non banale che l’ha costretto a fermarsi nel mese di febbraio. Moretti è dunque tornato in campo e ne ha approfittato per riprendersi il posto da titolare. Negli ultimi due mesi di campionato (da Spal-Torino del 2 febbraio scorso a oggi) Moretti è stato escluso solo una volta, in Torino-Bologna. E visto l’esito della partita non c’è da stupirsi che Mazzarri lo abbia poi rimesso in fretta e furia sul centro-sinistra della difesa, chiedendogli uno sforzo importante come le tre partite in sei giorni.

Torino, con il Parma è mancata la lucidità: ecco i problemi della rosa corta

FASCIA DA CAPITANO – In vista della gara con il Cagliari, l’italiano classe 1981 si candida per una maglia da titolare. Ha sette giorni per recuperare le fatiche della settimana scorsa e per prendersi la fascia da capitano nella gara contro i sardi. Vista l’assenza di Belotti, potrebbe essere proprio Moretti, attuale vice-capitano, ad indossare la fascia nel prossimo match casalingo. Sarebbe il giusto premio per la professionalità e l’impegno che mette in campo, ed è anche per questo che è diventato uno dei beniamini dei tifosi, che durante le gare lo incitano ripetutamente con cori e applausi. Sicuramente una grande soddisfazione per un giocatore che è al Toro da sei stagioni. E questa, chissà, potrebbe non essere l’ultima.

21 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. alètoro - 2 settimane fa

    A dispetto dei giovani concorrenti(Djidji e Bremer) del ruolo, nella rosa a disposizione di Mister Mazzarri, Emiliano Moretti rimane il difensore dotato di maggiore tecnica, senso tattico della posizione ed esperienza e quindi in assoluto il più affidabile da affiancare ai titolari fissi Nkoulou e Izzo del reparto arretrato.
    Tuttavia occorre considerare che egli compie 38 anni il prossimo Giugno.
    Aldilà del fatto che si tratta indiscutibilmente di un serio ed esemplare professionista e di un grande uomo attivamente impegnato nel sociale, risulta oggettivo che il tempo e quindi la carta anagrafica decide il definitivo stop alla carriera di un calciatore professionista in genere.
    Personalmente ritengo che il brasiliano Lyanco e il prodotto del settore giovanile Bonifazi, al rientro a fine stagione dai rispettivi prestiti, costituiscono i principali candidati, sotto l’aspetto tecnico, a raccogliere la sua eredità.
    Appese le scarpe al chiodo, personalmente sono convinto che la Società TORINO F.c. affiderà al Vicecapitano un ruolo, ancora da valutare e definire, quale riconoscimento alle sue sopracitate qualità sportive e umane.
    Grande Moretti ! Alè TORO !

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. user-14142151 - 2 settimane fa

    Emiliano? no comment. semplicemente uno di noi. #daclonare

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. BACIGALUPO1967 - 2 settimane fa

    Moretti è l’emblema del Toro, serietà onestà Grinta cattiveria agonistica mai una parola fuori posto esempio per tutti (anche per noi tifosi) attaccamento alla maglia.
    Un anno a grandi livelli lo può ancora fare.
    Fvcg

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. iard68 - 2 settimane fa

    Moretti capitano? Mi piace molto!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. PietroCuoreGranata - 2 settimane fa

    Professionista esemplare in campo e fuori,di diritto nella storia del Nostro Club.Indossata da lui la maglia granata rispecchia in pieno cosa siamo e cosa ci s’aspetta da un giocatore del Toro.Maledetta vecchiaia… W Toro

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. user-14246928 - 2 settimane fa

    immenso Moretti. gli anni passano, i difensori arrivano e poi…..vanno in prestito a farsi le ossa, noi x quest’anno e secondo me anche x il prossimo abbiamo moretti. lui , sirigu, izzo, nkoulou, de silvestri, baselli, rincon,iago e belotti insieme ai nostri giovani!!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Madama_granata - 2 settimane fa

      Come mi piace questo commento!
      Non bastano le parole x lodare Moretti!
      Condivido poi, uno ad uno, i nomi scelti dal co-tifoso come “identita” e “zoccolo duro” del Toro.
      E apprezzo ancor di più la speranza di vedere presto in campo, con tutti questi campioni, “i nostri giovani!”.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. ALESSANDRO 69 - 2 settimane fa

    Nel calcio è giusto che giochi chi sta meglio e chi dimostra tutti i giorni di essere al pezzo.
    Evidentemente Moretti è tutto questo,se con ogni tecnico succeduto in panchina ha sempre scalato le gerarchie e ha sempre finito per giocare titolare sarà mica un caso ….????
    Ai giovani non “deve” essere data l’opportunità di giocare…., se la devono conquistare ogni giorno mordendo l’erba in allenamento e sfruttando anche le minime occasioni che gli vengono concesse per far vedere quanto valgono. L’essere giovani non può dare la patente da titolare per diritto divino……Guardino Moretti e imparino imparino e ancora imparino……
    Chapeau di fronte a questo professionista di sport e di vita…….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. user-13687521 - 2 settimane fa

    Grandissimo
    Solo applausi
    FoRzA ToRo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Torello di Romagna - 2 settimane fa

    Moretti imprescindibile ….. elemento fondamentale tatticamente e come uomo spogliatoio ; in più si sta dimostrando , nonostante l’età ancora integro e affidabile in campo e giustamente viene impiegato spesso dai vari mister che sono succeduti sulla ns. panchina .
    Secondo me sarebbe il caso di premiarlo con la lettura dei nomi il 4 maggio …. lo merita !

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. ALESSANDRO 69 - 2 settimane fa

      Sono D’accordo con te, sarebbe bellissimo se gli fosse data la possibilità di leggere i nomi dei caduti di Superga…..

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. user-14171750 - 2 settimane fa

    Emiliano e uno di noi .Grazie Moro

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. user-13651992 - 2 settimane fa

    Parigini giocatore che a me piace ha fatto un grandissimo errore poiché il passaggio a Zaza avrebbe potuto far vincere la partita ed è stato giusto sottolinearlo poiché solo così può crescere. La soddisfazione personale del goal viene dopo al risultato della squadra

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. suoladicane - 2 settimane fa

      non abbiamo la controprova che Zaza avrebbe segnato, avesse fatto goal Parigini sarebbe venuta giù la curva e tutti a dire il contrario; io credo che ai giovani debbano essere date le occasioni, se vogliamo farli crescere, altrimenti non saranno mai pronti per subentrare (ed infatti non lo sono perchè nel corso della stagione hanno giocato poco o niente, nemmeno con le cosiddette piccole, è questo è parte importante del problema della ns. rosa cioè che i rincalzi sono un po’scarsi)
      SFT

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. granata63 - 2 settimane fa

    Lui è il capitano! Avete visto anche a Parma come andava a lamentarsi con quella specie di venduto che ci ha arbitrato sabato?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. Tarzan - 2 settimane fa

    Immenso Moretti. Al Toro a vita, come dirigente o allenatore delle giovanili!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. user-13963758 - 2 settimane fa

    il mister secondo me ha fatto benissimo a sottolineare l’errore di quel pallone gonfiato di parigini. il suo mancato passaggio sottolinea un attitude mentale sbagliata, non giustificabile. è uno che va bene a fare selfie con ramazzotti e delle storie su Instagram con delle influencer.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. renato - 2 settimane fa

      Che razza di commento deficiente…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. user-13966263 - 2 settimane fa

    Giocatore straordinario e professionista esemplare…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  16. PrivilegioGranata - 2 settimane fa

    GRANDE MORO!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  17. suoladicane - 2 settimane fa

    chapeu a Emiliano, grande professionista!
    però il fatto di preferire lui a Ddji e a Bremer a me fa pensare
    se gli elementi più indietro non giocano nemmeno con il Parma, il Bologna, il Chievo ecc…
    non possiamo pretendere che siano pronti quando serviranno (e speriamo non debbano servire con le merde o il milan o la lazio)
    poi il mister che sottolinea l’errore di Parigini, sinceramente mi fa cagare, lo ha fatto giocare forse 80 minuti in tutto il campionato, invece Zaza teniamolo li e facciamolo giocare…. che asinate!!!
    SFT

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy