Torino-Napoli 1-3, Sarri: “Fossi in Sinisa sarei contento. E Superga mi emoziona”

Torino-Napoli 1-3, Sarri: “Fossi in Sinisa sarei contento. E Superga mi emoziona”

Post-partita / Le dichiarazioni dell’allenatore azzurro

di Redazione Toro News

Al termine di Torino-Napoli, ha parlato il tecnico partenopeo Maurizio Sarri: “Eravamo i migliori della stagione, in testa solitaria. Poi c’è stato un calo mentale per tre partite ma penso sia stato casuale, ci può stare in una stagione così lunga. Rispetto alla gara contro la Fiorentina, oggi abbiamo subito sbloccato il match ed è stato più semplice. La sconfitta dell’Inter ci ha dato qualcosa in più dal punto di vista del morale. Nel 2017 è impossibile nascondere i risultati e così come a Rotterdam hanno saputo della vittoria dello Shakhtar, è chiaro che lo abbiano saputo anche oggi . Questo poteva essere sia positivo che negativo, in quanto ci avrebbe potuto mettere più pressione del cercare il gol ma così non è stato”. 

Il tecnico poi parla della prestazione di Hamsik: “E’ un calciatore di un livello straordinario. Bisogna stargli vicino nei momenti di difficoltà, perché sai quello che ti può dare. Io, negli ultimi tre match, l’avevo visto in crescita. Oggi siamo stati molto bravi ma sono contento soprattutto per Marek”. 

Che Torino ha trovato quest’oggi? “Sicuramente il fatto di trovare non una squadra arroccata nella propria area ci ha permesso di giocare a calcio più facilmente. Ma il Toro è stato bravo a rimanere in partita, anche sul 3-0, senza smettere di correre, con grinta e con voglia. Fossi in Sinisa sarei contento per questo”.

Sulla visita a Superga: “A me piace andare a visitare quel posto ogni volta che vengo qui a giocare con il Toro. E’ una cosa che mi emoziona”. 

 

12 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. abatta68 - 1 anno fa

    Bravo Sarri! grande allenatore, uomo modesto che lavora senza dover fare il ruffiano, come tanti altri in questo ambiente. Se poi và a Superga è perchè è anche una persona sensibile ed intelligente, caso più unico che raro. spero per lui che riesca a vincere tutto quello che può!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Wallandbauf - 1 anno fa

    Se devo guardare il bicchiere mezzo pieno spero che i 3 punti di ieri gli servano per stare davanti ai gobbi a fine stagione..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Forvecuor87 - 1 anno fa

    Prendervela con Sarri cari amici e da stupidi. Cosa pensate che ci facciamo così pena da venire a Torino salire a superga giocare contro di noi con là berretti? Come ha detto qualcuno qui lo vorrei ad allenare la mia squadra invece di questo parla parla abbituato al lusso più sfrenato. Non è gente da toro …

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Granatissimo1973 - 1 anno fa

    Che palle con questo Sarri…
    Manco fosse Gandhi o Nelson Mandela, m’importa un accidente se va a Superga, per me puo’ andare anche a Cecina mare a rendere onore al mi’ nonno, ma sempre sul culo mi stanno lui e tutti i napoletani

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. abatta68 - 1 anno fa

      …il fatto che a te stia sulle palle nulla toglie a ciò che è Sarri, come uomo e come professionista.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. FVCG'59 - 1 anno fa

    Conscio della forza della sua squadra, va a chiedere agli Invincibili di perdonarlo per l’umiliazione che darà al toro di oggi… Grazie Sarri per non aver infierito.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. ddavide69 - 1 anno fa

    Io invece non sono contento proprio per nulla. Quando becchi tre griglie in mezz’ora non c’è niente da festeggiare!!! E poi se non andiamo in Europa quest anno, ci sarà di nuovo l alibi dell allenatore nuovo e il solito progetto del cazzo di raggiungere l Europa entro due anni…. Campa cavallo e vaffa culo!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. ddavide69 - 1 anno fa

      ma secondo qualcuno non è vero…bene , bene…hahaha

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Granatissimo1973 - 1 anno fa

    Sarri va a Superga perche’ poi regolarmente sul campo ci straccia.
    Ha capito che gli porta bene.
    La volta che sul campo becca due pappine e se ne torna con le pive nel sacco a Napoli voglio vedere se a Superga ci va ancora.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. prawn - 1 anno fa

    Spero che un giorno, non troppo lontano avremo un Uomo cosi’ ad allenarci.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. fabrizio - 1 anno fa

      Ben detto!!! Sarri e’ uno che non le manda a dire ma parla anche con in fatti sul campo!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Filadelfia - 1 anno fa

      Magari. Nel calcio moderno avere uno che insegna calcio e abbia un’idea di gioco è fondamentale. Grazie Mister x il rispetto che ha della Memoria del Grande Torino.

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy