Torino-Napoli, ecco Obi e Benassi: una mediana alla comune ricerca di certezze

Torino-Napoli, ecco Obi e Benassi: una mediana alla comune ricerca di certezze

Verso il match / Acquah è squalificato, Baselli potrebbe rifiatare: in caso di conferma del modulo, tocca ai due centrocampisti dimostrare di sapersi adattare a questa disposizione tattica. Sullo sfondo, futuro e mercato…

1 Commento

Non sarà di certo semplice l’impegno questo pomeriggio, per il Torino: l’avversario di giornata è infatti l’ostico Napoli, che scenderà in campo con l’obiettivo di conquistare i tre punti per agganciare il secondo posto sperando in un passo falso della Roma; per propria parte, i granata vorranno bissare l’ottima prestazione offerta la settimana scorsa nel derby della Mole e dare continuità alla striscia di risultati utili consecutivi accumulata negli ultimi mesi. Un traguardo che si prospetta ancora più arduo viste le assenze a causa squalifica: in difesa mancherà infatti Morettti, ma si farà soprattutto sentire il ‘vuoto’ creato a centrocampo da Acquah che con il passaggio al 4-2-3-1 è diventato veramente essenziale nell’economia delle partite. Presenza non scontata anche per Baselli, uscito anzitempo contro la Juventus per un lieve affaticamento e recuperato, che però potrebbe oggi rifiatare.

Ecco che la succitata situazione in mediana apre le porte ad altre due pedine, che hanno l’occasione di riprendersi i riflettori, le attenzioni ed anche ‘i complimenti’ in un palcoscenico così importante: si tratta ovviamente di Joel Obi e Marco Benassi. Il primo, più votato alla rottura ed al gioco maschio, è tornato a disposizione recuperando decisamente più in fretta del previsto dopo l’ultimo grave infortunio e vuole utilizzare questo finale di stagione per mettersi in mostra, il secondo è invece più qualitativo che fisico ma da quando la disposizione tattica è mutata non ha convinto per poi, viste le prestazioni della coppia Baselli-Acquah, non trovare di fatto più la via del campo. Quest’oggi l’occasione è ghiotta per entrambi, e la posta in gioco è altrettanto alta. La conferma del modulo non è ancora scontata, ma è probabile: se così fosse, il comune obiettivo è infatti quello di non far rimpiangere quella che è ormai la coppia titolare e quindi di dimostrare di avere le capacità e la qualità per giocare anche in questo nuovo sistema.

Pescara Calcio v FC Torino - Serie A

Questo, anche in ottica futura: è ormai risaputo – come confermato pochi giorni fa dal DS Petrachi stesso – che nella prossima sessione estiva il mercato del Torino sarà strutturato a partire proprio dal 4-2-3-1: analizzando l’attuale rosa granata, dei tagli nel pacchetto di centrocampo saranno necessari anche per far posto ad eventuali nuovi acquisti. Come sempre, nella conferenza di presentazione di ieri pomeriggio Mihajlovic è stato cristallino ed ha confermato questo concetto: “A fine anno tireremo le somme e io sarò sincero con chi riterrò da Toro e chi dovrà trovare fortuna altrove. Ci sono ancora tre partite e tutti dovranno farmi capire se si meriteranno la conferma” (qui le dichiarazioni complete) Difficile immaginare che negli ultimi due scontri di campionato Mihajlovic continui a rinunciare in pianta stabile sia a Baselli che ad Acquah, senza contare che l’avversario odierno è decisamente più probante: il Napoli come prova del nove in comune, come bivio in anche in ottica futura, questo pomeriggio Benassi ed Obi dovranno (ri)prendersi il Torino e quella fiducia che per motivazioni differenti negli ultimi mesi è venuta ad indebolirsi.

1 commenti

1 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Daniele abbiamo perso l'anima - 1 mese fa

    Obi e Benassi…speriamo arrivino al 90esimo senza farsi male.. La vedo dura senza Baselli e Aquah e senza la furia Sinisa in panchina,..ma il calcio a volte sorprende e noi in casa siamo il Toro, e se gli altri vogliono vincere dovranno sudare molto.
    Oggi il Gallo torna a segnare, vero ?
    Forza Ragazzi!

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy