Torino-Pisa 0-0: al “Toro due” serve una scintilla

Torino-Pisa 0-0: al “Toro due” serve una scintilla

Intervallo al Grande Torino / Ci provano Acquah, Martinez e Boyè, Gustafson in campo per Obi infortunato

2 commenti

Si apre la parentesi di Coppa Italia per il Torino che viaggia spedito in campionato. Dopo aver battuto la Pro Vercelli 4-1 a metà agosto, i granata incontrano questa sera il Pisa di Gennaro Gattuso, invischiato in una stagione complicata dal punto vista sportivo, intricatissima da quello societario. Entrambi i tecnici applicano un ampio turnover, con Mihajlovic che fa esordire in granata Ajeti con Bovo, Moretti e De Silvestri. La regia è affidata a Sasa Lukic con al fianco Acquah e Obi, davanti c’è il tridente “di riserva” Boyè-Lopez-Martinez.

La prima conclusione verso la porta difesa dall’ex Novara Ujkani è di Josef Martinez che spizza di testa una punizione di Bovo e manda fuori di poco. Ritmi blandi e qualche accelerazione, con il Toro che prova la manovra avvolgente per disorientare la difesa toscana, pericoli veri assenti però nei primi dieci minuti. Prima del quarto d’ora il Torino usufruisce già del primo cambio: Obi esce per l’ennesimo problema muscolare, dentro il giovane Gustafson. Al 19esimo Maxi Lopez tocca di prima per Lukic che in corsa batte di sinistro, esterno della rete. Pochi secondi dopo Acquah, smarcatosi nel cuore dell’area pisana, ha sul sinistro la palla dell’1-0, ma Ujkani gli strozza l’urlo in gola con un gran riflesso.

Al 23esimo è ancora Martinez ad avere una chance: Maxi Lopez prolunga una rimessa laterale di De Silvestri, il brigante venezuelano ingaggia un duello in velocità con Birindelli (figlio d’arte), ma Ujkani è più rapido di lui e l’azione sfuma. Allo scoccare della mezz’ora di gioco Martinez prova la conclusione dalla lunga distanza, palla altissima. In precedenza il pubblico del Grande Torino si scalda per un bel dribbling di Boyè nei pressi della bandierina del corner, ma sul seguente cross dell’argentino Maxi Lopez non riesce a intervenire.

Al 40esimo una punizione di Bovo dal limite sbatte sulla barriera ospite, sembra mani, ma l’arbitro Giacomelli non fischia nulla e l’azione porta De Silvestri a colpire di testa verso Martinez, in fuorigioco. Al 44esimo Martinez lancia Boyè che incrocia sul secondo palo, palla fuori non di molto. Il minuto di recupero non regala altre emozioni, tutti negli spogliatoi a reti bianche.

2 commenti

2 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. The Mtrxx - 1 settimana fa

    “il brigante venezuelano” ha un po’ stufato, sinceramente, la pazienza e’ finita un anno fa col “il brigante venezuelano”

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. The Mtrxx - 1 settimana fa

      Continuate a difendere lo sterile Venezuelano, ha appena ‘parato’ un tiro a Boye e si e’ mangiato un goal, senza contare essere in fuori gioco su una palla che poteva solo entrare.

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy