Torino-Pro Patria, occasione per testare la rosa e le nozioni ‘mazzarriane’

Torino-Pro Patria, occasione per testare la rosa e le nozioni ‘mazzarriane’

Verso il match / Importante per lo staff recepire i primi feedback sulle nozioni di Mazzarri e sulla condizione fisica

di Silvio Luciani, @silvioluciani_

Alle 17.00 a Bormio, scenderà in campo il Torino per la seconda uscita amichevole della nuova stagione. Gli impegni ufficiali inizieranno tra meno di un mese e il ritiro di Bormio è ormai quasi acqua passata. Quella di oggi sarà quindi un’occasione importante per ruotare tutta la rosa in modo che Mazzarri possa vedere bene tutti i giocatori. Inoltre, contro una squadra militante in Serie C come la Pro Patria, sarà importante recepire i primi feedback sull’applicazione delle nozioni tecnico-tattiche impartite Mazzarri e sulla condizione fisica.

SCELTE – Qualche assenza nel Toro, come quella di Lukic, che ha svolto anche oggi un lavoro differenziato, Berenguer, rientrato a Torino causa influenza e Ansaldi, appena tornato dalle vacanze. Il Toro a meno di sorprese, che non sono comunque escluse, dovrebbe partire con quella che allo stato attuale è la formazione tipo. Secondo quanto provato in settimana nelle esercitazioni Sirigu dovrebbe essere tra i pali, Izzo, Nkoulou e Moretti dovrebbero comporre il terzetto difensivo, sulle fasce De Silvestri e Parigini, al centro Rincon e Meite e in attacco Baselli a sostegno di Falque e Belotti.

Torino, Acquah resta sul mercato ma non si risparmia. E Cairo: “E’ magro e voglioso”

AVVERSARIA – Alza gradualmente l’asticella il Toro: la Pro Patria è una buona squadra e  ha vinto lo scudetto di Serie D nella scorsa stagione. Nel club di Busto Arsizio milita una vecchia conoscenza granata come Mario Santana, al Toro nella prima stagione dopo il ritorno in Serie A, 2012/2013. Ovviamente il tasso tecnico degli uomini di Mazzarri è superiore, ma le gambe saranno molto pesanti e la lucidità di conseguenza scarsa. Per questo la partita di oggi servirà sia a mettere minuti nelle gambe che come allenamento per abituarsi a mantenere brillantezza nonostante una condizione fisica al limite.

4 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. steacs - 5 mesi fa

    Cairese – Bormiese
    Pro Cairo – Pro Patria

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. user-13746076 - 5 mesi fa

      Uh la… Esageruma nen.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. user-13726000 - 5 mesi fa

    Già brontoliamo…!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Scott - 5 mesi fa

    La nozione mazzarriana è non far spendere soldi al pover uomo. Con Rincon a dirigere e Niang a finalizzare. ..la stessa di quel rompicoglioni di Sinisa…sarà puro masochismo assistere a molte partite. Ma tanto c’è il mercato di gennaio

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy