Torino-Sampdoria 2-2: emozioni a raffica, gara tutta da giocare

Torino-Sampdoria 2-2: emozioni a raffica, gara tutta da giocare

Al break / Zapata porta avanti gli ospiti dopo 20 secondi, ma il Toro reagisce d’istinto e tecnica con Baselli e Belotti – ribaltando tutto. Nel finale di frazione, però, arriva il pari di Quagliarella…

Termina con un pirotecnico 2-2 il primo tempo di Torino-Sampdoria: granata sotto dopo appena 20 secondi, colpiti da Duvan Zapata. La reazione dei granata si concretizza in 2′, tra 13′ e 15′, con i gol di Baselli (splendida conclusione all’incrocio) e Belotti, che con un diagonale preciso beffa Puggioni. Nel finale, arriva il pari di Quagliarella – lasciato troppo libero dalla catena sinistra granata.

Mihajlovic schiera i titolarissimi: conferme per N’Koulou, Moretti e De Silvestri dietro, con Barreca al posto di Molinaro; a centrocampo Rincon-Baselli coppia obbligata mentre davanti ecco Niang, Ljajic e Iago alle spalle del Gallo Belotti.

Pronti via, e la Sampdoria è subito in vantaggio – dopo appena 20 secondi: palla persa sul calcio d’inizio dai granata, Praet si allarga sulla sinistra e mette dentro per Duvan Zapata, che alla prima palla toccata da giocatore blucerchiato infila Sirigu sul suo palo. La Samp schiaccia i granata nella propria metacampo nei primi 10′, e dopo il vantaggio continua a rendersi pericolosa – soprattutto con Praet, scatenato a tutto campo, e con Quagliarella. Il Toro aumenta il ritmo, esce dal guscio, e piazza un uno-due senza precedenti. Il pareggio arriva al 13′: discesa di Niang, scarico per Baselli che da 25 metri lascia partire un siluro che s’infila all’incrocio dei pali. Una meraviglia. Neanche il tempo di capirci qualcosa, che il Toro passa in vantaggio al 15′, ribaltando in 2′ la gara: imbucata di Ljajic per Belotti, che da posizione defilatissima, marcato e con poca luce per il tiro, piazza la sfera in buca d’angolo con un diagonale perfetto. Esplode il Grande Torino per la magia del Gallo.

Il Toro gestisce e si propone, con Niang a provare qualche buono spunto sulla sinistra, e Belotti a lottare su ogni pallone con la consueta grinta e determinazione. Al 34′, però – dopo un’ottima chance sprecata da Iago Falque – arriva il pari della Samp: Strinic va sul fondo, palla sul secondo per Quagliarella, lisciano tutti ma non l’ex granata, che ha gioco facile nel mettere la palla in rete, con Niang che non copre. Solito gol dell’ex per il numero 27 doriano, che come di consueto non esulta. Termina 2-2 la prima frazione: un buon Toro – soprattutto davanti, ma la fase difensiva è assolutamente da rivedere, con due cross da sinistra che han fatto molto male a Sirigu e compagni.

5 commenti

5 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. christhrash - 2 mesi fa

    Se cominciamo a perdere punti così… col c…. che andiamo in europa !!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. silviot64 - 2 mesi fa

      Infatti. Se non ci mettiamo a girare con un altro ritmo facciamo il campionato dello scorso anno. Le nostre concorrenti non perdono un colpo. Per carità il campionato è lungo, ma conta anche il morale. Un pareggio interno con la Samp ci mette per ora in una categoria ben più dimessa.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. christhrash - 2 mesi fa

    Se cominciamo a perdere punti così…… col cazzo che vediamo l’europa !!11

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. torinodasognare - 2 mesi fa

    Son d’accordo, poi però conta vincere… Alla fine dei 90′ valuteremo, dai.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. silviot64 - 2 mesi fa

    Partita piacevole. Continuo però ad essere molto perplesso rispetto all’obiettivo che ci siamo posti. Dovremmo essere superiori alla Sampdoria, invece triboliamo troppo, anche a uscire dalla nostra trequarti. E davanti troppa imprecisione. Vedremo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy