Torino-Udinese 2-0: Belotti firma tre punti pesanti

Torino-Udinese 2-0: Belotti firma tre punti pesanti

Finale / Un coast-to-coast pazzesco del Gallo sigilla una vittoria meritata e importantissima dei granata

di Lorenzo Bonansea, @BonanseaLorenzo

Vittoria netta e meritata, ma soprattutto importantissima. Il Torino vince 2-0 contro l’Udinese al termine di una partita giocata meglio e con più intensità, accumulando occasioni su occasioni e legittimando il vantaggio di N’Koulou con una prodezza di Belotti, che torna a segnare e lo fa in grande stile con un coast-to-coast da vedere e rivedere. Gara giocata meglio in tutte le fasi dai granata, che hanno rischiato in maniera importante solo nell’occasione del gol annullato a Barak dal VAR nella prima frazione. Tre punti pesanti per i ragazzi di Mazzarri (e Frustalupi): ora l’Europa non è più un miraggio.

TURIN, ITALY - FEBRUARY 11: M Baye Niang (L) of Torino FC controls the ball against Francesco Zampano (C) of Udinese Calcio during the Serie A match between Torino FC and Udinese Calcio at Stadio Olimpico di Torino on February 11, 2018 in Turin, Italy. (Photo by Valerio Pennicino/Getty Images)
TURIN, ITALY – FEBRUARY 11: M Baye Niang (L) of Torino FC controls the ball against Francesco Zampano (C) of Udinese Calcio during the Serie A match between Torino FC and Udinese Calcio at Stadio Olimpico di Torino on February 11, 2018 in Turin, Italy. (Photo by Valerio Pennicino/Getty Images)

Mazzarri rispolvera Belotti titolare con Iago e Niang, mentre dall’altra parte Oddo lancia Maxi Lopez insieme a Lasagna davanti. L’argentino, prima dell’inizio della partita, si prende l’abbraccio della Maratona – che l’omaggia con uno striscione (qui la foto). Il primo tempo è di marca granata (qui il commento). La partita è sin da subito molto vivace, ma dopo neanche un minuto è l’Udinese ad andare vicinissima al vantaggio con Maxi Lopez, murato in area da un super Burdisso. Il Toro si scuote subito, e al 5′ Iago Falque prova su punizione da posizione quasi impossibile – trovando una clamorosa traversa. I granata muovono bene il pallone, corrono tanto e si fanno pericolosi soprattutto su calcio piazzato, con l’Udinese in evidente difficoltà. Lasagna s’improvvisa difensore Burdisso immolandosi sulla linea dopo lo stacco dell’argentino, e al 16′ i friulani riescono anche ad andare in vantaggio con Barak, ma Abisso annulla: traversa del solito Lasagna, conclusione di Barak che buca Sirigu e arbitro che inizialmente convalida, ma dopo aver rivisto l’azione al VAR corregge la sua decisione per un fuorigioco di Maxi Lopez sul primo cross dei friulani. Il Toro riprende in mano la gara e passa meritatamente in vantaggio al 32′: solito angolo a rientrare di Iago e stacco di N’Koulou che batte Bizzarri. Nel finale di prima frazione i granata vanno vicinissimi al raddoppio, ma Bizzarri è attento sia su Belotti che subito dopo su Niang.

Nel secondo tempo l’Udinese parte subito determinato, cercando in continuazione Maxi Lopez a fare da sponda. Al 54′ piccola tegola per Oddo: si fa male Lasagna, al suo posto ecco Stipe Perica. Il Toro cerca di addormentare la partita e le occasioni latitano. Al 62′ Frustalupi si gioca il primo cambio, e rivoluziona tatticamente la squadra: fuori Obi dentro Moretti, e passaggio al 3-4-1-2, con Iago a svariare dietro a Niang e Belotti. La scelta premia subito, perché al 66′ il numero 9 firma un gol pazzesco. Disimpegno splendido di De Silvestri che lancia Belotti, il Gallo salta Nuytink e si autolancia verso Bizzarri, tiene il contatto di Samir e batte il portiere con un diagonale preciso. Gol praticamente uguale a quello segnato proprio contro l’Udinese due stagioni in Friuli, un coast-to-coast da ovazione. Il Toro si carica ancora di più dopo la prodezza del Gallo, Frustalupi toglie Niang (partita generosa la sua) per Ansaldi e passa al 3-5-2 classico, con l’argentino mezz’ala e Iago davanti. Al 70′ occasione colossale per il tris: Belotti lancia in profondità Baselli, che a tu per tu con Bizzarri sbaglia il gol del potenziale k.o. Nel finale Frustalupi fa prendere la standing-ovation al Gallo inserendo Berenguer. Finisce così: il Toro mette in archivio tre punti pesantissimi staccando proprio l’Udinese in classifica. Meglio di così…

11 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. CUORE GRANATA 44 - 6 mesi fa

    In pillole 1 Partita da vincere. Missione compiuta 2 Il VAR da strumento tecnologico sembra assumere sempre più connotazioni da “disputa filosofica”3 Dopo tante interpretazioni negative nei ns. confronti non mi pare il caso di essere “calvinisti” se per una volta è andata bene 4 Speriamo che il “coast to coast” di Andrea sia un buon viatico per il derby 5 NK e Burdisso monumentali 6 Niang come esterno ritorna ad essere “impalpabile” 7 A quando Edera? 8 L’equivoco Ljaic,nell’interesse di tutti,dovrà essere risolto quanto prima 9 Solito commento astioso e malizioso del telecronista Sky. FVCG!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. user-13659615 - 6 mesi fa

    christrash 68 dai tempo al tempo sono ragazzi.. Barreca inizierà ad essere titolare tra un po’, come Lyanco e mi auguro anche Bonifazi, gli altri baby lasciamoli crescere in pace. Un po’ di panca la devono fare, soprattutto se stanno in una squadra che ambisce all’Europa. Spero rientri Parigini, con Mazzarri farebbe bene

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Esempretoro - 6 mesi fa

    Bella vittoria contro una bella squadra,troppo contento per il Gallo e monumentale Nicolas!!! A voler cercare il pelo (ma solo in ottica derby)si deve sbagliare meno passaggi,potrebbero costarci carissimi. Notevole il passaggio in 2 mosse al 3-5-2,l’Udinese si è trovata spiazzatissima in mezzo…qualche tempo fa una gara del genere l’avrei finita sotto ossigeno!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Wallandbauf - 6 mesi fa

    Quanto mi manca Miha..fortunatamente ci sono gli psicofarmaci e la camicia di forza a farmi stare tranquillo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. christhrash 68 - 6 mesi fa

    Ottima vittoria ! volevo fare 2 considerazioni , una positiva e una negativa. Con Mazzarri abbiamo finalmente trovato un equilibrio di squadra che permette di capire chi siamo e fin dove possiamo arrivare tuttavia stiamo rischiando di distruggere tutti i nostri talenti , da Berenguer a Edera , Barreca , Bonifazi , Lyanco . Non giocano mai ed andrà a finire che verranno ceduti per poi esplodere in altre squadre… Non penso che Burdisso , Moretti , Molinaro per fare un esempio possano reggere ancora chissà quanto vista l’età e quindi , anche oggi Edera per Niang , Bonifazi, Barreca o Lyanco per Obi ( l’altra , Berenguer per Belotti va bene) avrebbero dato spazio ed esperienza anche ai giovani . Chissà !!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Daniele abbiamo perso l'anima - 6 mesi fa

    Squadra sempre equilibrata e attenta. Bravi !
    Ora regalateci il derby (e gli arbitri non lo regalino ai gobbi )

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. prawn - 6 mesi fa

      Spero in un pareggio nel derby e sono quasi sicuro (con toccata) che almeno questa volta non sia un’imbarcata.

      Ho visto la Juve giocare piuttosto male con la Fiore, ce la possiamo fare

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Daniele abbiamo perso l'anima - 6 mesi fa

      Speriamo Prawn, sarebbe una doppia goduria, per il derby e per le ambizioni europee. Vincere ci farebbe decollare, ne sono sicuro. Un pareggio non male ma non ci voglio pensare..

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. magnetic00 - 6 mesi fa

    anticipo la pagella di n’koulou, voto 8,5 , pefetto, l’azione al 86 minuto vale tutti gli applausi dello stadio. bravissimo!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. prawn - 6 mesi fa

    3 moduli in una partita, la noia e’ finita.
    mi tocca prendermela con la juve e gli arbitri, non ho niente da eccepire a questo allenatore che sta facendo tornare il toro TORO

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Davide_Toro.nel.cuore - 6 mesi fa

      Commento top!!!!

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy