Toro, arriva la SPAL: granata per congedarsi dal “Grande Torino” con una vittoria

Toro, arriva la SPAL: granata per congedarsi dal “Grande Torino” con una vittoria

Verso il match / Il Toro dovrà onorare l’ultimo impegno stagionale di fronte ai propri tifosi contro la Spal, in piena lotta salvezza

di Silvio Luciani, @silvioluciani_

La stagione volge al termine e il Torino di Mazzarri sta scaldando le gomme per arrivare al meglio ai nastri di partenza del prossimo campionato. Il Torino gioca l’ultima di fronte al proprio pubblico, con il quale non ha avuto rapporti idilliaci quest’anno: fondamentale quindi lasciare un bel ricordo contro la SPAL. La partita d’andata, tra l’altro, ha contribuito ad incrinare la fiducia dell’ambiente nella squadra. Quel rocambolesco pareggio a Ferrara tolse due punti pesantissimi ai granata, soprattutto a livello mentale. Inoltre contribuì anche all’esonero di Mihajlovic, rimasto in carica solo per le due partite successive con Genoa e Juventus. Per gli ospiti invece, non importa il modo: la volontà è quella di rimanere nella massima serie e per questo due punti di vantaggio sulla terzultima non sono abbastanza rassicuranti.

ESPERIMENTI – Non c’è da sorprendersi se Mazzarri continuerà a sperimentare anche contro la SPAL. A Napoli i cambiamenti – del modulo e di alcuni uomini – hanno dato tutto sommato responsi positivi, se non tanto a livello tecnico quantomeno per la tenuta mentale della squadra. Il pareggio del San Paolo non era affatto scontato e probabilmente, anche contro SPAL e Genoa, il tecnico continuerà a testare giocatori su cui ha diversi dubbi in vista della strategia da adottare nel mercato estivo. Anche i giocatori del Toro hanno diverse ragioni per scendere in campo con il dente avvelenato.

SALVEZZA – La SPAL, tra le squadre in lotta per non retrocedere, è quella che arriva al finale di campionato nelle condizioni migliori. La vittoria contro il Benevento è stata fondamentale e ora i punti di vantaggio sulla terzultima sono due, con tre squadre a fare da cuscinetto tra estensi e Cagliari. Al “Grande Torino” la posta in palio è altissima e per questo lo sono anche le motivazioni. La lotta è accesa e nulla è scontato, ma con un risultato positivo e qualche buona notizia dagli altri campi la SPAL potrebbe archiviare il discorso salvezza già a Torino.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy