Torino, Bonifazi salta la “sua” Spal: dall’esplosione all’idea di un nuovo prestito

Torino, Bonifazi salta la “sua” Spal: dall’esplosione all’idea di un nuovo prestito

Focus On / Il canterano granata è sceso in campo solo una volta. Tra problemi fisici e una concorrenza importantissima si riflette sul suo futuro

di Marco Notaro, @MarcoNotaro17

Assente nella partita che aspettava di più. Kevin Bonifazi out per la trasferta di Ferrara, non convocato a causa di problemi muscolari che da qualche settimana lo tormentano. Sembra esser passata una vita dal periodo della sua esplosione proprio con la maglia della Spal. Il giovane granata – eccezion fatta per la partita di Coppa Italia contro il Carpi – ha finora oscillato tra panchina e infermeria e ora, alle porte della sessione di mercato invernale, non sono da escludere novità sul suo futuro.

SALTO DIFFICILE – Dopo le 20 presenze collezionate l’anno scorso in Serie B, Bonifazi era risultato come uno degli elementi più importanti della Spal di Semplici e anche l’allora ct Ventura aveva messo gli occhi su di lui, convocandolo perfino per uno stage della Nazionale a febbraio. Il Torino ha deciso quest’estate di riportare un altro dei gioielli del suo vivaio in prima squadra. Respingendo anche un’interessantissima offerta dello Zenit di San Pietroburgo. Ma il salto in Serie a non è stato affatto semplice per lui: tra qualche problema fisico di troppo ed una concorrenza importantissima nel suo ruolo, il numero 4 granata ha collezionato appena una presenza in Coppa Italia nella partita contro il Carpi. In quell’occasione la prova fu convincente, ma per ora Mihajlovic ha altre certezze. N’Koulou è ormai inamovibile, Burdisso ha avuto un grande impatto rubando il posto a Moretti, che resta un’istituzione di questa squadra, e Lyanco scalpita.

Bonifazi

FUTURO INCERTO – Il presupposto da cui partire per commentare la situazione di Bonifazi è il fatto che il Torino punta tantissimo su di lui, come ha dimostrato quest’anno prolungandogli il contratto fino al 2022. Se si chiede a Mihajlovic un parere sul ragazzo ne parlerà solo bene, definendolo “il futuro del Torino”. E certamente allenarsi al fianco di giocatori come Burdisso e Moretti è quanto di più formativo possa esserci per un difensore centrale giovane. Tuttavia anche Bonifazi avrebbe bisogno di dimostrare il proprio valore giocando con continuità e accumulando esperienza. Forse un prestito nella prossima sessione di mercato potrebbe essere la scelta giusta. E chissà che proprio un ritorno alla Spal non potrebbe essere una soluzione percorribile, agli ordini di un allenatore, Semplici, che aveva saputo valorizzarlo al meglio. E’ questo un tema di grande discussione, in quel di Ferrara: per ora nulla di concreto, ma la voce è insistente. Ai posteri l’ardua sentenza, ma con una consapevolezza: il matrimonio tra Bonifazi e il Torino è destinato a durare ancora a lungo, con la società che lo terrà in grande considerazione nonostante per ora non si sia reso ancora protagonista.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy