Toro, è un Genoa tutto nuovo: Ballardini, solidità e Giuseppe Rossi

Toro, è un Genoa tutto nuovo: Ballardini, solidità e Giuseppe Rossi

L’avversario / I liguri hanno cambiato passo dall’esonero di Juric, e il nuovo acquisto può dare ancora più entusiasmo

di Nikhil Jha, @nikhiljha13

È tutto un altro Genoa: dalla tredicesima giornata, quando Davide Ballardini ha preso in mano un gruppo sull’orlo del collasso nervoso al termine della gestione Juric, il Grifone ha decisamente cambiato passo, uscendo dalla zona retrocessione grazie a 11 punti nelle ultime 6 partite.

Certamente, in avvio di stagione i rossoblù potevano attendersi qualcosa di più, quantomeno in termini di tranquillità: il ritorno dall’ennesimo infortunio di Mattia Perin, la campagna acquisti in tutti i reparti – tra cui Rossettini, Bertolacci, Taarabt e Lapadula – sembravano consegnare nelle mani del tecnico croato una squadra non certo dalle ambizioni europee, ma con le giuste qualità per arrivare a metà classifica. Invece, come già accaduto l’anno scorso, i liguri si sono ritrovati immischiati nelle acque più torbide della classifica.

Juventus v Genoa CFC - TIM Cup

La svolta emotiva e di risultati, però, potrebbe essere rappresentata dall’arrivo sotto la Lanterna di Giuseppe Rossi: svincolato, l’ex promessa del calcio italiano è sempre stato un pallino di Enrico Preziosi, presidente del club, che nonostante l’incognita delle condizioni fisiche l’ha portato in rossoblù nella speranza che la sua qualità possa guidare il Genoa fuori dal pantano. L’ex Fiorentina ha esordito in Coppa Italia contro la Juventus, e chissà che non possa giocare un suo ruolo anche contro i granata.

Juventus v Genoa CFC - TIM Cup

La cura Ballardini parte dalla parola solidità: pochi gol subiti, ma anche poche reti fatte. Le uniche squadre ad aver segnato due reti da quanto l’ex Lazio si è seduto sulla panchina ligure sono l’Atalanta e la Juventus, capaci poi di vincere i rispettivi incontri, in campionato e in Coppa Italia: il Genoa, certo, non ha risolto i suoi problemi, ma non è nel momento più facile per essere affrontato. Il Toro dovrà dimostrare la propria superiorità tecnica e caratteriale. Questa volta, possibilmente, per tutti i novanta minuti.

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Alberto Fava - 1 anno fa

    Bravo mister Ballardini.
    Una sicurezza.
    Ma credo che il buon Giuseppe Rossi non possa apportare granché, con i problemi fisici che si ritrova.
    Sarà interessante vedere la partita di Rossettini , buon difensore e forse scaricato troppo in fretta.
    Forse.
    FVCG

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy