Toro, il bilancio degli errori arbitrali: la lista si aggiorna anche a Roma

Toro, il bilancio degli errori arbitrali: la lista si aggiorna anche a Roma

Il dossier / Dalla Roma alla Roma, i granata sono stati i più penalizzati in questo campionato. Ciò non cancella i limiti della squadra, però…

di Redazione Toro News

QUANTI ERRORI

WhatsApp Image 2018-12-16 at 10.59.47(1)

Un’altra volta in questa stagione il Torino è stato vittima di un torto grave da parte degli arbitri: dalla Roma alla Roma, una serie di “sviste” che durano ormai da un girone in intero. Errori a volte anche molto gravi, che conti alla mano, sono costati fino agli 8/9 punti ai granata. Non pochi, anche se nel caso dei rigori non concessi è bene ricordare che non è detto che questi poi sarebbero stati trasformati dai granata. Ripercorriamo insieme i passi di questo tragico cammino, pur evidenziando per bene che il Torino ha la classifica che ha anche e soprattutto per propri meriti e demeriti: non per questo, però, i fatti devono essere negati o ridimensionati. Riproponiamo l’articolo aggiornato, visto che la lista di torti arbitrali continua ad allungarsi anche dopo il match in casa della Roma.

CONTINUA A LEGGERE

11 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. user-13653020 - 5 mesi fa

    Ora fate anche il bilancio degli ultimi decenni societari…..ma no quelli economici

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. suoladicane - 5 mesi fa

    ma basta con sta storia del VAR.
    Possibile che tiriamo in porta due volte ogni partita, i ns. migliori giocatori sbagliano a due passi dalla porta e ci appelliamo al VAR….sono solo alibi
    SFT

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. ToroMeite - 5 mesi fa

    A prescindere da tutti
    i demeriti (che non sono pochi), lo scandalo VAR conferma che calciopoli non ha mai smesso di esistere.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. ToroMeite - 5 mesi fa

    A

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. user-13693832 - 5 mesi fa

    Bologna 2 punti persi per non essere stati in grado gestire 2 gol di vantaggio Parma 3 punti persi per aver giocato di merda Lazio 2 punti persi per aver sbagliato un gol a porta vuota che avrebbe probabilmente chiuso la partita, mi fermo qui basta scuse tirate fuori le palle anche voi giornalisti noi tifosi non meritiamo di essere presi per il culo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Simone - 5 mesi fa

    Mi raccomando tenetela aggiornata x wm così può piangere su dati aggiornati.

    P.s.
    Invece di pensare a queste puttanate xké non rivolgete la vostra attenzione sulle cose importanti tipo che ci manca un fottuto TREQUARTISTA?!?!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. ALEgranataALE - 5 mesi fa

    Ma davvero ci credete agli articoli che scrivete ?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. user-13719128 - 5 mesi fa

    E se provassimo a giocare tutti e 2 i tempi, come fanno le altre squadre, magari potremmo vincere qualche partita. Invece di farci tritare nel primo tempo e poi sperare di pareggiare nel secondo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Conta7 - 5 mesi fa

    Una delle principali “concause” alle opinioni non esaltanti che si leggono sul nostro conto: verissimo che ciò non cancella alcuni limiti di concorrenzialità di alcuni interpreti ed alcuni errori che non dovevano essere commessi, ma è altrettanto vero che con errori arbitrali ridotti del 50% (non dico perfettamente corretti o favorevoli, sarebbe chiedere troppo…) saremmo in zona Champions.
    Poi si può dire tutto e il contrario di tutto, ma di certo – a parità di tutti gli altri fattori – molti di noi parlerebbero di tutt’altro Toro.
    Peccato e rabbia, ma sono sicuro che con orgoglio, organizzazione e maggiore lucidità possiamo fare un ottimo girone di ritorno.
    FVCG!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Simone - 5 mesi fa

      Il gioco è brillante e tutto lascia ben sperare x un MERAVIGLIOSO girone di ritorno.
      Siamo a posto così!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. marcohelg_385 - 5 mesi fa

    ‘alibi’

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy