Lyanco e quella voglia di Toro: il brasiliano scalpita per l’esordio in Serie A

Lyanco e quella voglia di Toro: il brasiliano scalpita per l’esordio in Serie A

Focus on / Il difensore rappresenta più di un’ipotesi per il match contro il Benevento: Mihajlovic è pronto a ripagare il suo impegno

8 commenti

Rispetto alla scorsa stagione, il Torino ha effettuato una rivoluzione totale nella difesa. L’unico confermato è stato l’esperto Emiliano Moretti, una sicurezza nel reparto arretrato granata dal 2013, per il resto sono presenti volti nuovi: da Bonifazi a N’Koulou passando per Burdisso e Lyanco. Quest’ultimo in verità non è proprio l’ultimo arrivato: il 29 marzo ha firmato un contratto quinquennale con il Toro e dopo si è trasferito subito nel capoluogo piemontese per potersi allenare alla corte di Mihajlovic e farsi trovare pronto per il campionato italiano già per la stagione 2017-18.

Il difensore si è sempre allenato con costanza ed abnegazione, ascoltando il tecnico e dando sempre il massimo. L’esperienza in Europa per lui rappresenta il raggiungimento di un sogno, come ha affermato in più occasioni, e vuole cercare di sfruttare al meglio questa possibilità in maglia granata. Purtroppo, proprio a ridosso dell’inizio alla stagione, ha avuto problema alle tonsille che l’ha costretto a stare fermo per qualche settimana: perdendo l’ultima fase della preparazione, non rendendosi disponibile per la partita di Coppa Italia e l’esordio contro il Bologna mentre contro il Sassuolo ha assaggiato solo la panchina.

In questi giorni Lyanco si sta allenando duramente per scalare le gerarchie e convincere Miha a provarlo in campionato già contro il Benevento. L’allenatore serbo sta pensando di ripagare il suo impegno, e anche se siamo solamente ad inizio settimana, il brasiliano potrebbe rappresentare più di un’ipotesi per l’undici titolare del match di domenica.

8 commenti

8 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. peter1 - 3 settimane fa

    Il fatto di essere stato acquistato a marzo e aver iniziato subito la preparazione con il Toro, pur ovviamente non potendo giocare, dovrebbe aver consentito di superare le inevitabili difficoltà di ambientamento e di lingua. Lyanco potrebbe essere la vera sorpresa granata di questa stagione.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Simone - 3 settimane fa

    Vi prego, un altro anno di scalpitamenti settimanali no!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. maraton - 3 settimane fa

    comunque come scrive lui: “io sono toro” è già tutto un programma 😉
    il fatto e che questo ragazzo è veramente un toro fisicamente ed ha una voglia pazzesca, altrimenti non arrivava 6 mesi prima solo per allenarsi. perdoniamoli qualche cappella perchè sarà il nostro futuro difensore per qualche annetto.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Scifo7 - 3 settimane fa

    Questo è forte ed è un 97…..plusvalenza da capogiro …✌️

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. maraton - 3 settimane fa

      a me della plusvalenza frega se è funzionale al TORO, come del resto fino ad ora si è sempre fatto. l’importante e che sia forte.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. ribaldo - 3 settimane fa

      secondo qualcuno bisogna prenderli scarsi così non c’è pericolo di plusvalenze……

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. maraton - 3 settimane fa

        certamente…in quel caso nessuno verrebbe a cercarli e potremmo trattenerli tutti. peccato che rimarremmo una squadra scarsa 😉

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. Granata78 - 3 settimane fa

        standing ovation per ribaldo!

        Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy