Toro, cambio modulo ipotesi remota. Per Maxi spazio solo a gara in corso

Toro, cambio modulo ipotesi remota. Per Maxi spazio solo a gara in corso

Il tecnico granata non ha dubbi: “A questo punto del campionato non voglio cambiare niente”. E così anche contro l’Inter…

11 commenti

Avanti col 4-3-3 fino a fine stagione: è stato chiaro, in proposito, Mihajlovic nella conferenza stampa post Lazio-Torino 3-1. “A questo punto del campionato, dal punto di vista tattico non voglio cambiare niente perché altrimenti rischiamo di non attaccare né di difendere, quindi resto così”. Nessun 4-3-1-2 o esperimenti di 4-2-3-1 dall’inizio, dunque, per non snaturare quello che – nei fatti – è una delle poche certezze di questa squadra.

Effettivamente, non è il modulo che fa la squadra a 360°, ma è il modo d’interpretare lo schema che può fare la differenza durante una partita. Come già scritto su queste colonne, contro la Lazio – ad esempio – dalla base di un 4-3-3, il Torino ha giocato una partita completamente diversa rispetto alle solite prestazioni con il tridente, risultando una specie di 4-5-1 in fase di non possesso. Inoltre, a gara in corso, Mihajlovic ha cambiato per l’ennesima volta qualcosa, sostituendo prima Baselli con Molinaro e poi Ljajic con Maxi Lopez, passando dunque ad un 4-4-2 mascherato, impensabile dal 1′.

Con buona pace di Maxi Lopez (e degli amanti del trequartista), la doppia punta dall’inizio sarà molto difficile da vedere in questa stagione: avanti col 4-3-3, e anche contro l’Inter ci sarà un solo centravanti a sostenere la manovra offensiva, e vista la fomra di Belotti non ci sono molti dubbi sul fatto che sarà con tutta probabilità ancora lui il titolare a guidare l’attacco granata.

11 commenti

11 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. user-9727807 - 1 mese fa

    È proprio adesso, senza obiettivi, che sto zuccone dovrebbe cambiare, l’hanno capito anche i sassi che con Maxi e Belotti attacchiamo meglio, contento lui…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Filadelfia - 1 mese fa

    L’importante che a Giugno si cambi l’intero staff tecnico!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Jerry - 1 mese fa

    Personalmente non la penso come Miha. Arrivati a questo punto con una stagione che non ha più obbiettivi, oltre ha far giocare i giovani, per valutarne le capacità, si potrebbe cambiare sistema per valutare se si hanno le risorse per attuare un gioco diverso. Non cambierei la linea difensiva, ma proverei con un centrocampo posto in maniera differente( o a rombo con due punte, o con una linea 2-3 con un unica punta fissa). Magari si possono intravedere cose interessanti, come per esempio un Baselli in fase prettamente offensiva. Oppure una cerniera Lukic- Acquah che possa dare più copertura. Cercherei nuovi equlibri, visto che la mancanza di equilibrio e stata una delle maggiori pecche di questa stagione…….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. brusbi - 1 mese fa

    Quello che rimprovero di più al tecnico (oltre al modo di gestire i cambi) è l’aver trascurato totalmente il gioco di rimessa e possesso palla.
    L’idea fissa del pressing, alto o basso che sia, finisce per disabituare la squadra alla gestione della palla, tanto che sono sempre più visibili le difficoltà di movimento in fase di impostazione.
    Lentezza e indecisione sono evidenti e ciò non dipende da carenze tecniche, ma dal fatto che nelle sedute di allenamento e in partita si insiste nell’idea che lo scopo principale e sottrarre palla agli avversari per avviare da subito la fase offensiva.
    Non sono i cosiddetti piedi buoni a fornire le trame di gioco veloci e disinvolte, ma l’attitudine della squadra alla cooperazione fra reparti.
    Se proprio si vuole discutere di limiti tecnici si guardi alla cronica incapacità di battere i corner. Oppure al fatto di preferire la marcatura a uomo sui corner avversari. O ancora, alla mancanza di un centrale difensivo di sicura affidabilità.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Marco Toro - 1 mese fa

    Ricordo che lo scorso giugno eravamo qui a parlare di chi fosse meglio fra Mihajlovic e Giampaolo.. Inutile dire che io scrivevo e speravo arrivasse Giampaolo. Alla fine purtroppo è stato scelto Mihajlovic (che per quanto mi riguarda dovrebbe rifare il corso a Coverciano perché, sarà per la lingua, sarà per la sua ottusaggine, del corso mi sa che non ha capito nulla).. Qui non serve cambiare modulo, serve cambiare allenatore.. Sarei curioso di vedere dove sarebbe arrivato Giampaolo avendo a disposizione la rosa dello scorso anno e il budget che ha avuto Mihajlovic per il mercato. Be non so dove sarebbe arrivato ma sicuramente so che avremmo avuto una squadra che gioca un bel calcio, una squadra che gioca a pallone, non a pallonate. Basta guardare la samp. che senza avere nessun grande giocatore e senza aver speso grosse somme sul mercato, gioca bene e ora ci è anche davanti in classifica.
    P.S. ora non venitemi a dire che i ciclisti hanno una rosa migliore della nostra.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Torogranata - 1 mese fa

      Infatti! Pensa dove sarebbero se non ci davano De silvestri 😀

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Torogranata - 1 mese fa

    Certo mai cambiare squadra e modulo che “vince” continuiamo a far giocare Baselli e Benassi come incontristi e poi ci lamentiamo se sono diventati 2 brocchi,continuiamo a far giocare De silvestri e Lijlic dall’inizio, con la loro velocità si vincono le partite,teniamo in panchina Boyè, Gustafson troppo acerbi per non metterli in campo subito (ma quando allora se ormai non ci sono traguardi da raggiungere) continuiamo a tenerci questo super allenatore che abbiamo senza protestare mi raccomando!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. loudhig_863 - 1 mese fa

    Il ns modulo e sopratutto gli interpreti (Lialijc) ci garantiranno media punti da retrocessione.
    Speriamo gli avversari abbiano pietá.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. echoes - 1 mese fa

    – Cairo, sei una sanguisuga!

    – Mihajlovic, come allenatore sei patetico: solo chiacchere e distintivo!

    – De Silvestri: sei conscio di essere molto ma molto scarso?

    – Lijaic: sarai anche tecnicamente dotato, ma alla tua età ormai puoi considerarti calcisticamente un fallito!

    – Benassi e Baselli: ma a cosa servite? Ve lo siete mai chiesto?

    – Iturbe: vabbè, si commenta da solo!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. luna - 1 mese fa

    Speriamo di incappare in una giornata “NO” dell’Inter perché altrimenti ci asfaltano come hanno fatto con l’Atalanta.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. Simone - 1 mese fa

    Solo i trogloditi non cambiano mai idea

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy