Udinese-Torino 1-1, la moviola: ecco il capolavoro al contrario di Valeri

Udinese-Torino 1-1, la moviola: ecco il capolavoro al contrario di Valeri

La moviola / Passiamo in rassegna tutti gli episodi da moviola di Udinese-Torino

di Redazione Toro News

Si è chiusa sull’1-1 la gara che ieri pomeriggio ha visto il Toro affrontare l’Udinese alla Dacia Arena. Una partita decisamente condizionata dalla direzione arbitrale del signor Valeri, che ha commesso diversi e gravi errori nel corso dell’incontro. Un arbitro che si comferma bestia nera del Toro: con lui i granata non hanno mai vinto. Significativo, inoltre, il precedente del derby: è quello dell’espulsione di Acquah con conseguente allontanamento di Mihajlovic per proteste.

BERENGUER IN GIOCO – All’11’ del primo tempo Berenguer, servito da Iago Falque, porta in vantaggio i granata con un colpo di testa che scavalca Scuffet. L’assistente alza la bandierina segnalando una posizione di fuorigioco, mentre il signor Valeri fischia, interrompendo il gioco, pochissimi istanti prima che il pallone superi la linea di porta. Il primo errore è del guardalinee: la posizione di Berenguer è regolare. Decisamente più grave l’errore dell’arbitro, che ferma il gioco impedendo di poter eventualmente consultare il VAR per verificare la correttezza della decisione presa. Dopo il caso del gol annullato a Berenguer a Bologna nello scorso campionato, si era specificato di attendere la conclusione dell’azione prima di segnalare una sospetta posizione di fuorigioco.

FALLO SU MEITÉ – Un episodio più che dubbio riguarda l’azione che porta al gol del vantaggio dell’Udinese, con Meité che perde palla in un contrasto con Fofana sulla trequarti. Il centrocampista granata strappa il pallone dai piedi dell’avversario che, strattonandolo, gli fa perdere l’equilibrio e di conseguenza anche il controllo del pallone. I granata protestano e Valeri chiede consulto al VAR, senza però andare a rivedere l’azione in on field review. Sarebbe stato più corretto che Nasca e Paganessi suggerissero al direttore di gara di rivedere di persona quanto accaduto, dato che Fofana sembra strattonare in maniera irregolare Meité, dando così il via al contropiede che ha portato al vantaggio dei bianconeri.

Le pagelle di Udinese-Torino 1-1, Meitè chapeau. Soriano e Baselli: serve di più

RIGORE SU BELOTTI – Arriva invece nella ripresa il terzo errore di Valeri, che non concede un solare calcio di rigore ai granata. Su calcio d’angolo, Belotti prende il tempo a Samir, che lo spinge da dietro impedendogli di andare a colpire il pallone. Anche in questo caso non mancano le proteste da parte dei granata, ma il direttore di gara decide di non consultare nemmeno il VAR, commettendo anche in questo caso un errore molto grave. Se da un lato errare è umano ed è possibile non ravvisare un contatto in area, è però inammissibile non sfruttare la tecnologia messa a disposizione degli arbitri per andare a ridurre il più possibile le decisioni sbagliate. Insomma, la direzione di gara di Valeri è stata gravemente insufficiente.

44 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Hastasiempre - 2 mesi fa

    + guardo il fotogramma e più mi girano gli zebedei , anzi più mi disgusta il sistema calcio …vedi la barzelletta della serie B

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. enricolai68@gmail.com - 2 mesi fa

    Non si può sospendere l’arbitro dopo che causa un tot numero di danni accertati ?
    Non parlo solo del sig di ieri ma di tutti gli arbitri
    X meglio capirci come i giocatori vanno in diffida dopo tot ammonizioni fare la stessa cosa anche con gli arbitri
    Solo che servirebbero gli arbitri degli arbitri……..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. BACIGALUPO1967 - 2 mesi fa

    Lo sputazzo del gobbo verrà derubricato a semplice starnuto.
    E vedrete in Champions chi godrà di piu aiuti arbitrali…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. BACIGALUPO1967 - 2 mesi fa

      Ps possiamo eliminare le pubblicità dei gobbi dal sito?
      Grazie!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. LeoJunior - 2 mesi fa

    diciamocela tutta. Io non credo a complotti a tavolino. Però è un dato di fatto che un’altissima % di italiani calciofili sia di fede strisciata. Quindi la stessa percentuale la si ritrova tra gli arbitri. Evitiamo tutte le balle sul fatto che diventando arbitri acquistano la verginità. Se hai tifato una squadra dai 5 ai 20 anni, non azzeri i sentimenti. Secondo voi, quando arbitrano, non riportano sul campo le rivalità? e qual’è la squadra meno potente che loro odiano di più?! 1+1 fa sempre 2, ed in questo caso il risultato è lampante. siamo la squadra più penalizzata in Italia.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. alfonsolamonic_387 - 2 mesi fa

    Ma una volta non c’era nel regolamento “l’errore tecnico” x cui una partita andava rigiocata ? Qualcuno ferrato in materia sa rispondermi

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Kieft - 2 mesi fa

      Mi accontenterei fosse fermato l’arbitro per alcune giornate

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Granata - 2 mesi fa

      @alfonsolamonic nella storia del calcio sono pochissime le partite ripetute e ancora meno per errore tecnico. Una nel campionato under 19 femminile ma furono ripetuti solo 18 secondi. Altre mi pare nel campionato dilettanti in Italia. Mai nessuna per arbitraggi sbagliati in serie A. Fu ripetuta Italia Spagna nel campionato del mondo del 34 ma perché si dovevano ripetere le partite finite in pareggio. Fu ripetuta una sola partita del calcio africano, mi pare qualificazioni ai mondiali , per corruzione arbitrale. La classe arbitrale sembra autoreferenziarsi, da sempre.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. alfonsolamonic_387 - 2 mesi fa

        Grazie per la risposta Granata

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Granata - 2 mesi fa

          Figurati. Saluti

          Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Fabio - 2 mesi fa

    Quello di ieri è stato un arbitraggio direttamente proporzionale alla maglia indossata dalla nostra Squadra: Ha fatto schifo! A margine, aggiungo che, è demenziale adottare una divisa che, cromaticamente, si distingue a fatica con quella indossata della squadra avversaria. Dalla tv la visione è stata pessima ma, questo agli “illuminati” di Sky non importa nulla ed alla Società Granata, purtroppo, nemmeno.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Tashunka - 2 mesi fa

    Facciamo una raccolta firme contro Sky che già alla prima giornata non fece vedere le immagini dall’angolazione migliore del fallo su Iago Falque e ieri si è ripetuto puntualmente sui fatti di Udine. Quindi raccolta firme contro Il “disservizio” e “disinformazione” di Sky e di Caressa , da sempre scandaloso interprete dei regolamenti !

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Tashunka - 2 mesi fa

    Propongo raccolta firme contro Sky che già alla prima giornata non fece vedere le immagini dall’angolazione migliore del fallo su Iago Falque e ieri si è ripetuto puntualmente sui fatti di Udine. Quindi raccolta firme contro Il “disservizio” e “disinformazione” di Sky e di Caressa , da sempre scandaloso interprete dei regolamenti !

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. robert - 2 mesi fa

    Gli arbitri italiani più sono indecenti e in mala fede e più fanno carriera.Questo Valeri ne ha già fatto di cotte e di crude ed è per questo che lo fanno fatto arbitro internazionale.Agli occhi del mondo l’Italia è diventata la Nazione più corrotta del mondo in tutti i settori e in tutti gli sport.In questa corruzione e clientelismo (o di sudditanza verso la Juve)non potevano mancare gli stronzetti arbitri che pensano solo a interessi personali violando intezionalmente le più semplici regole calcistiche.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. Kieft - 2 mesi fa

    Sky è complice di queste ingiustizie perché non ha nemmeno fatto rivedere L episodio con il fermo immagine. Fosse per me gli manderei disdetta immediata ….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. prawda - 2 mesi fa

    La misura e’ davvero colma! Sicuramente fare l’arbitro e’ diffcile e sbagliare e’ umano ma se il primo errore si puo’ in qualche modo tentare di scusare, fischiare o meno un fuorigioco segnalato da un assistente sta diventando complesso e soprattutto poco chiaro, l’errore sul rigore non e’ scusabile. Soprattutto non e’ scusabile che l’arbitro non sia andato nemmeno a verificare, questo e’ inaccettabile sempre che sia vero che dal Var gli sia stato segnalato; ma se non fosse stato segnalato sarebbe un errore clamoroso da parte del Var.
    Dato per assodato che il Torino continui ad essere danneggiato e che a fine anno errori e favori non si compensano affatto e provando ancora a credere alla buona fede, cosa si puo’ fare? A mio parere vanno scritte delle regole chiare, per esempio non va lasciata all’arbitro la discezionalita’ se rivedere un episodio, l’arbitro si riguarda l’azione per forza, come si lascia ancora troppo all’interpretazione e questo porta inevitabilmente a due pesi e due misure; non sono invece cosi’ sicuro sulla possibile chiamata da parte delle squadre come nella pallavolo. La bellezza del calcio e’ proprio nella sua fluidita’, una partita spezzettata e’ orribile da vedersi. Va infine decisamente chiarita la chiamata del fuorigioco perche’ se l’arbitro deve lasciare finire l’azione allora e’ inutile che l’assistente lo segnali perche’ puo’ indurlo a fischiare in automatico, ma il problema si posticipa perche’ significa che lo segnalano dal Var ma quando? Per fare un esempio l’azione dubbia termina ma la palla non esce e sul ribaltamento di fronte arriva un goal, cosa succede? Perche’ se non era fuorigioco nessun problema e’ una rete valida ma se c’era fuorigioco dovrebbe essere annullata con tutte le polemiche che comporterebbe. Come spesso si e’ detto, magari in modo poco romantico, nel calcio girano un sacco di soldi e proprio per questo l’errore se non eliminato va perlomeno limitato, per farlo occorrono delle regole chiare e non interpretabili.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Granata - 2 mesi fa

      Interessante notare come il percepito , spesso, contrasti con la realtà. Il calcio non è uno sport “fluido” nel senso di avere fluidità di gioco, inteso come continuità di azioni. Se prendiamo il dato ,riportato dalla Lega Serie A,riferito alle prime 19 giornate della stagione scorsa, ogni partita , in media, è durata 95 minuti e 19 secondi di orologio: il tempo effettivo per ciascuna gara è stato invece di 51 minuti e 8 secondi. In sostanza, quindi, si è giocato il 53,6% del tempo a disposizione nelle 188 gare. Moooolto spezzettato il gioco. Credo che, a parte alcuni, tutti sarebbero ben felici di ulteriori perdite di tempo per cancellare dubbi e sospetti. O no ?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. prawda - 2 mesi fa

        Granata – Forse mi sono spiegato male. Il calcio ha ovviamente molte pause, spesso perdite di tempo e chiaramente il tempo effettivo e’ inferiore, ma e’ sport ben diverso da basket o pallavolo dove le interruzioni sono continue. Nel calcio si e’ anzi, magari a torto, usata la locuzione di arbitraggio all’inglese, dove l’intento e’ quello di interrompere il meno possibile, perche’ lo spezzettamento e’ decisamente poco piacevole da vedere. Anzi in passato era una tattica usata da chi si difendeva, quella di cercare di interrompere il piu’ possibile la partita. A mio parere e’ piu’ importante che vi siano delle regole chiare e non interpretabili come invece avviene ora, se cosi’ fosse l’eventuale richiesta da parte di una squadra diventerebbe superflua.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. Granata - 2 mesi fa

        @prawda, capisco il tuo pensiero ma ti fornisco un altro dato che , forse, ti farà riflettere. Ho preso in esame l’andata del campionato scorso perché si era all’inizio e senza esperienza,quindi periodo più indicativo per quanto riguarda l’impatto sui tempi di gioco(È questo il tema vero ?) Bene sappi che rispetto al campionato precedente all’introduzione var si è giocato, mediamente 1 minuto ed oltre in più. L’utilizzo del var non ha influito sul tempo di gioco in negativo, anzi ,ha ridotto il tempo delle proteste in campo facendo guadagnare tempo di gioco.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. prawda - 2 mesi fa

          @Granata – Non ho letto le statistiche ma non ho ragione di dubitare che sia come tu dici. Io non sono contro il Var, sono assolutamente a favore ed anche ad usarlo di piu’. Solo vorrei prima delle regole certe e non interpretabili; ho scritto prima del fuorigioco che e’ diventato paradossale perche’ se la disposizione e’ lasciar giocare allora e’ inutile ed anche dannoso segnalarlo ma ancora piu’ interpretabile e’ il fallo di mano in area, dove spesso per due episodi analoghi si hanno due interpretazioni diverse. Ecco io credo che se non ci sara’ chiarezza sull’utilizzo, sull’obbligo da parte dell’arbitro di vedere le immagini e non la facolta’, se si continuera’ a lasciare all’arbitro la possibilita’ di interpretare, la situazione non cambiera’ ed i soliti noti continueranno a beneficiarne.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. gianTORO - 2 mesi fa

    diventa inamissibile non utilizzare la tecnologia a disposziione quando si è in mala fede.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. Spygor - 2 mesi fa

    Dopo avere constato tutti quello che è successo durante la partita di Udinese Torino,cosa vogliamo fare?Quello che si fa sempre in Italia?Piangerci addosso e non essere capaci di dare una svolta a questo sistema di potere che detta leggi e condizioni?Così non va bene,finchè c’è un episodio dubbio,vabbè ci puo stare,ma quando gli errori vengono fatti perchè non si è in grado di arbitrare,è un’altra cosa!Questo è un’errore tecnico grande come una casa e secondo me è passibile di ricorso da parte della società.Ma vi immaginata un torto così subito dai gobbi?Oggi ci sarebbe mobilitazione nelle piazze e i giornali (servi)sarebbero pieni di articoli a difendere la Gobba!Figuriamoci poi le tv,con i suoi burattini….No,così non va bene,caro Cairo,se hai un po di coscienza,fai sentire la tua voce nelle stanze del potere,prima che sia troppo tardi…..FVCG SEMPRE!!!!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. SiculoGranataSempre - 2 mesi fa

    Cunnutu ie sbirru direbbero a Catania. Ma mi dissocio e dico solo: servo!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. jimmy - 2 mesi fa

    Errore gravissimo, fosse successo ad una strisciata (magari due volte come noi) se ne parlerebbe tutta la settimana. Tale Valeri non dovrebbe più arbitrare poichè inadeguato.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  16. secondome - 2 mesi fa

    Il fatto è gravissimo !

    Anche perché ci si dimentica una cosa:

    due punti in meno ( non contiamo la Roma) a fine anno possono voler dire Europa League o meno.

    Partecipare o non partecipare ad una coppa europea, per quanto minore, porta soldi e visibilità, che nel calcio moderno sono volani indispensabili per qualsiasi progetto di crescita.

    Quindi il danno procurato da questo presunto arbitro non va sminuito, come fa Caressa, su cui stendiamo l’ennesimo simulacro, ma va punito seriamente con la sospensione ( aggiramento del protocollo sull’applicazione della VAR)

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  17. Conta7 - 2 mesi fa

    Questa analisi semplice e lineare non è frutto di interpretazioni “alla Valeri”, ma è la mera cronaca oggettiva degli eventi accaduti ieri..
    Se non si vuole solo pensar male (anche se è dura… mi chiedo come mai in 11 precedenti con quest’arbitro non siamo riusciti a vincere una partita…) e – come si suo dire in questi casi – la verità sta nel mezzo, si tratta di un mix micidiale tra incompetenza e malafede: il che, probabilmente è ancora peggio.

    E a Sky cosa dicono? Non inseriscono una mezza immagine di tutto ciò negli highlights e addirittura Caressa se ne esce minimizzando, quasi giustificando, il fatto come fosse solo un semplice errore di Valeri.

    La sola e triste realtà è che ieri tutti gli attori in causa hanno violato protocolli e disconosciuto la realtà degli immagini! Stop

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  18. user-14036712 - 2 mesi fa

    Concordo pienamente quanto scritto da Miele!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  19. miele - 2 mesi fa

    Contro il Toro, nel corso di molti campionati, sono state commesse tante e tali ingiustizie che rende colpevole parlare di “errori”. Qui si tratta di atti premeditati e voluti per danneggiarlo ed impedirgli di poter infastidire chi comanda la baracca. Il caso di ieri ne é la dimostrazione evidente. Tutto ciò, senza dimenticare che la squadra deve migliorare, ma un conto è farlo quando i risultati arrivano, mentre ben altra cosa lo é, sapendo che i tuoi sforzi verranno sistematicamente ostacolati da fattori extrasportivi.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. iard68 - 2 mesi fa

      Condivido in pieno. Ed il fatto che l’altra squadra perennemente maltrattata sia l’Inter, spiega perfettamente dove abitino le reali responsabilità.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. SiculoGranataSempre - 2 mesi fa

        Bravo! Vero. Avevo scritto la stessa cosa ieri. Inter e Toro. A chi non piacciono? A pensare male…

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  20. Mauro_Mo - 2 mesi fa

    avrà visto le maglie bianconere…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  21. Granata - 2 mesi fa

    Se ci fate caso, capita di “sbagliare” agli arbitri che sono più esperti, più autorevoli. Credo sia da considerare un aspetto. Questi “autorevoli”, in campo, hanno sempre imposto il loro “qui comando io”. Il var toglie a loro l’autoritarismo e, non essendo autorevoli, perdendo il loro potere cosa fanno ? Disinnescano il meccanismo fischiando perché, anche se il regolamento lo prevede, non ricordo, a memoria , un match rigiocato per errore tecnico. Di partite a bordo campo ne ho viste qualche centinaio. Fare l’arbitro , vi garantisco, è molto difficile. Ho visto grandi giocatori che sapevano di subire un fallo ed anticipavano la caduta di quel tanto da evitare un contatto pericoloso. Arbitri che si rivolgevano in modo diverso a seconda del giocatore che avevano di fronte. E così pure nei confronti di allenatori. Il problema si risolve solo con la possibilità ,da parte di ogni squadra , di far intervenire il var a richiesta per un numero stabilito. Per esempio 2-3 a partita. Diversamente, la tecnologia, paradossalmente, anziché dirimere le questioni , le aumenterà e pagheranno i soliti.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. iard68 - 2 mesi fa

      E’ ora di finirla di parlare di ERRORI. Questi NON sono errori. Se proprio non si vuole parlare di volontà premeditata nel danneggiare alcune squadre, allora sarà che, evidentemente, noi e qualcun altro siamo antipatici alla maggior parte dei fischietti che guarda caso stravedono per la juve…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Granata - 2 mesi fa

        Infatti io scrivo di azioni scientemente perpetrate per imporre la propria figura.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Granat....iere di Sardegna - 2 mesi fa

      Io per un certo periodo l arbitro l ho proprio fatto è hai perfettamente ragione sul fatto che sia difficile. Se interpreti il regolamento diventa difficilissimo. Se invece lo applichi ti resta l errore dell aver visto male, quello non lo puoi eliminare. Teoricamente il var nasce proprio per eliminare questa tipologia di errore. Se però non applichi neanche il regolamento sul var allora ti stai dando una martellata sulle palle. Non vorrei però che Valeri ci provi gusto a darsi queste martellate

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Granata - 2 mesi fa

        Ricordo benissimo un episodio di quando Asta, in azione di contropiede entrò in area , solo, cadde su intervento del portiere ed a me , che ero fermo sulla linea laterale in prossimità dell’area, sembrò rigore sacrosanto. L’arbitro, in corsa , non lo concesse. Aveva ragione lui. Su Valeri credo valga quanto scritto prima e cioè che voglia dimostrare il comando, il potere personale.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Granat....iere di Sardegna - 2 mesi fa

          Se è quello il problema allora meglio che cambi sport…quando un arbitro ha manie di protagonismo è fottuto perché per loro, anche più che per altre categorie del calcio, è importante l’equilibrio mentale….e infatti io non lo faccio più ah ah ah ah ah

          Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. Granata - 2 mesi fa

        @granatiere, io non sono in grado di trovare altre spiegazioni. Credo che se ti dessero 20mila€/mese torneresti di corsa a fare l’arbitro….

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  22. fabio.tesei6_642 - 2 mesi fa

    Non sono mai riusciti a dare una palla decente alle punte e questo mi sembra più preoccupante dell’arbitraggio comune scandaloso. Se le punte non sono mai in grado di fare gol diventa dura.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. schmat - 2 mesi fa

      Hai ragione, però devi anche contare che questa partita l’avremmo vinta 2-1 o 3-1 senza errori arbitrali, e senza i gol delle punte. Dominata dal minuto 1′. Gli errori come questi pesano anche sulla psicologia in campo, le squadre si irritano, giocano di fretta, sbagliano di più. Nonostante questo, avremmo vinto, ma invece eccoci con 1 punto e molti rammarichi.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  23. robertozanabon_821 - 2 mesi fa

    Se queste cose fossero capitate ai gobbi (impossibile) avremmo sentito: i cassonetti dell’immondizia, la richiesta di radiazione dell’arbitro e la rifondazione dell’AIA, richieste di rimborso e campagne mediatiche fatte da proni servitori prezzolati ecc. ecc….Se son riusciti a fare tutto questo per un rigore sacrosanto assegnato contro, ben si comprende l’ ambiente maleodorante del calcio italiano. Ricordate il film Alien in cui il computer di bordo (Mother) parla di equipaggio sacrificabile? Il Toro è sacrificabile e viene regolarmente sacrificato. Stop. Fine trasmissione.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  24. user-14003131 - 2 mesi fa

    2 “errori”, su Berenguer e poi su Meite. Il rigore sul Gallo non direi onestamente si spingevano tutti e mi sembra sia stato De Silvestri in pratica a spingere Samir addosso al Gallo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  25. FVCG'59 - 2 mesi fa

    Ma credete proprio che siamo degli imbecilli? Ma quale fischio prima del gol? Avete le prove fonometriche? A che Caspita serve il VAR? Che Caspita di regole lo regolano?
    La Società deve ufficialmente intervenire in Lega (già, ma quale?) e Valeri deve smettere di arbitrare se incapace!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  26. stevetoro - 2 mesi fa

    3 errori decisivi, arbitro in malafede.se non ricorri al var significa che è venduto e non ha il morale x proseguire ad arbitrare.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy