Covid-19, gli aggiornamenti del 20 aprile / I casi attuali per la prima volta in calo

Diretta TN / Gli aggiornamenti di giornata, dallo sport e non solo, sulla grave emergenza sanitaria che sta affrontando il nostro Paese

di Redazione Toro News
covid-19

Di seguito i principali aggiornamenti di domenica 19 aprile sulla situazione del Covid-19 in Italia e all’estero, relativi al mondo dello sport e non solo.

22.55 Tavana, responsabile sanitario del Torino, ha spiegato le motivazioni delle sue dimissioni dalla Commissione scientifica della Federcalcio (LEGGI QUI)

22.53 L’accordo tra le parti è stato trovato: giocatori, allenatore e staff si taglieranno lo stipendio annuale del 12,5%: “Scelta necessaria per questi tempi senza precedenti che sono tra i più difficili che abbiamo affrontato nella nostra storia”. Dai risultati sportivi futuri dipenderanno eventuali rimborsi.

21.46 Anche il Ministro dello Sport Vincenzo Spadafora è intervenuto in questa calda serata che è il preludio di una settimana decisiva per il calcio nostrano (LEGGI QUI)

20.53 Si è riunita questo pomeriggio l’Associazione italiana calciatori. E’ stato redatto un comunicato stampa nel quale si sottolinea la volontà degli atleti di tornare a giocare ma senza privilegi sanitari (LEGGI QUI).

20.51 La Lega Serie A è spaccata sulla ripresa degli allenamenti e delle competizioni: 8 club, tra cui il Torino, dicono no, secondo quanto riporta La Gazzetta dello Sport (LEGGI QUI)

20.23 Per la prima volta anche la politica tedesca ha parlato apertamente di una data di ripresa della Bundesliga per il 9 maggio. Il ministro della salute Jens Spahn, oltre i presidenti della Baviera e del Nordrhein Westfalia, in una intervista alla Bild hanno detto che il piano sanitario presentato dalla lega tedesca li rende fiduciosi.

20.10 Nel dettaglio, i casi attualmente positivi sono 34.587 in Lombardia, 13.522 in Emilia-Romagna, 14.557 in Piemonte, 10.061 in Veneto, 6.568 in Toscana, 3.496 in Liguria, 3.212 nelle Marche, 4.365 nel Lazio, 3.019 in Campania, 1.929 nella Provincia autonoma di Trento, 2.810 in Puglia, 1.190 in Friuli Venezia Giulia, 2.210 in Sicilia, 2.062 in Abruzzo, 1.540 nella Provincia autonoma di Bolzano, 424 in Umbria, 854 in Sardegna, 828 in Calabria, 548 in Valle d’Aosta, 242 in Basilicata e 213 in Molise.

19.30 “Su 6 parametri solo uno, i deceduti, non va nella direzione voluta, ma gli epidemiologi ci dicono che sarà l’ultimo a calare; ha varie spiegazioni epidemiologiche, ma deve far riflettere su quanto successo e succede, la battaglia certo non è vinta, è un periodo di relativa tregua nella diffusione del virus, non è il momento di abbassare la guardia”. Così Luca Richeldi del Comitato tecnico scientifico nel corso della conferenza stampa della Protezione civile.

19.16 Notizia importante diffusa dall’Ansa: Tavana, responsabile sanitario del Torino, si è dimesso dalla Commissione scientifica della Federcalcio (LEGGI QUI)

18.15 Attualmente positivi: 108.237, Deceduti: 24.114 (+454, +1,9%), Dimessi/Guariti: 48.877 (+1.822, +3,9%), Ricoverati in Terapia Intensiva: 2.573 (-62, -2,4%). Totale casi: 181.228 (+2.256, +1,3%). La vera notizia positiva della giornata è la seguente: i casi attuali sono per la prima volta in calo, di 20 unità.

17.59 Di seguito l’aumento dei contagi in Lombardia suddiviso per province: Bergamo +49 (totale 10.738), Brescia +58 (totale 12.004), Como +62 (totale 2.550), Cremona +74 (totale 5.491), Lecco +8 (totale 2.080), Lodi +16 (totale 2.740), Monza-Brianza +59 (totale 4.157), Milano +287 di cui 160 a Milano città (totale 16.112), Mantova +8 (totale 2.913), Pavia +59 (totale 3.641), Sondrio +4 (totale 960), Varese +38 (totale 2.196). Ancora in fase di verifica 1.389 casi.

17.46 I numeri aggiornati sugli effetti del Covid-19 in Lombardia: aumento di 735 positivi (totale 66.971), rispetto a ieri si registrano 163 decessi in più (totale 12.376), sono 252 i pazienti dimessi, diminuiscono di 21 unità i ricoveri in terapia intensiva (scendono a 901). I tamponi effettuati nelle ultime 24 ore sono 6.331, per un totale di 270.486 dall’inizio della pandemia.

17.21 Le dichiarazioni del presidente del Coni Malagò circa la Serie A e un’eventuale ripresa del campionato (VIDEO QUI).

17.19 Le parole del viceministro per la salute Sileri sulla ripresa delle attività sportive, a partire da quelle di squadra (LEGGI QUI).

16.49 Piemonte, Cirio conferma la “linea dura”: negozi e supermercati chiusi il 25 aprile e il 1 maggio.

16.47 Nei Paesi Bassi segnalate 75 nuove persone ricoverate in ospedale, 67 morti e 750 nuovi positivi. Complessivamente il paese conta adesso 3.751 morti e 33.405 positivi al Coronavirus.

15.57 La cancelliera tedesca Angela Merkel ha parlato in conferenza stampa: “L’epidemia è solo all’inizio e ne dobbiamo tenere conto a maggior ragione proprio adesso che siamo all’inizio degli allentamenti”

15.47 Salgono a 138 i medici deceduti tra i medici dall’inizio dell’epidemia. Morto neurologo di Cremona, era intubato dal 23 marzo.

15.22 Morta all’età di 74 anni a causa del Coronavirus la mamma dei gemelli Filippini, Emanuele ed Antonio, ex bandiere del Brescia e attualmente allenatori.

14.46 Sono 16.127, 192 in più rispetto a ieri, i casi positivi in Veneto. Sono invece 10.061 i casi attualmente positivi, 149 in meno rispetto a ieri. Il totale dei deceduti è di 1.112

14.27 Sono 17.500 i denunciati nel fine settimana per il mancato rispetto delle prescrizioni per il contenimento del Covid-19. Secondo i dati forniti dal Viminale agli 8.800 di sabato si sono aggiunti gli 8.700 di domenica.

14.25 Casi zero in Piemonte? Le stime dicono non prima del 21 maggio, praticamente tra un mese esatto.

13.57  Il governo frena sul voto a luglio per le regionali. Il ministro Speranza: “Impossibile campagna elettorale a giugno”

13.34 “La speranza è che il Piemonte possa ripartire con le altre regioni”, ha affermato la sindaca di Torino Appendino

13.00 “Mi auguro che il 4 maggio sia una data attendibile”, dice il governatore lombardo Fontana.

12.32 “Siamo pronti a partire ma il via deve essere certificato dalla comunità scientifica” ,dice il governatore veneto Zaia, “non siamo irresponsabili, prima viene la salute”.

12.07 La Cina ha registrato ieri 12 nuovi contagi da coronavirus, di cui 8 importati e 4 domestici tra Heilongjiang (3) e Mongolia interna (1). Nessun nuovo decesso

11.43 Nel mondo sono oltre 165mila i morti con coronavirus e più di 2,4 milioni le persone che hanno contratto l’infezione. Sono questi gli ultimi dati della Johns Hopkins University

11.38 “Preghiamo oggi per gli uomini e le donne che hanno vocazione politica perché in questo momento di pandemia cerchino insieme il bene del Paese, e non il bene del proprio partito”. Lo ha detto Papa Francesco all’inizio della messa del mattino a casa Santa Marta

11.15 Il presidente dell’UEFA Ceferin: “Calcio a porte chiuse? Meglio che niente. Ma non finiremo in autunno”, leggi qui

10.10 “Il calcio è l’ultimo problema in questo momento”, così si esprime il ministro della Salute Speranza. Leggi qui 

09.30 I contagiati scendono. In Austria la situazione CoVid19 è “sotto controllo”, anche negli ospedali”, grazie a una reazione “veloce e decisa”. Lo ha detto il cancelliere Kurz alla Tv Cnn.
Le riaperture avverranno “passo dopo passo”, aumentando i test

09.15 Le vittime del Coronavirus negli Stati Uniti hanno superato quota 40mila. Lo comunica la Johns Hopkins University

09.00 “Il 4 maggio è dietro l’angolo e studiare un modello non è semplice. Siamo a disposizione. Spero che la voce delle imprese venga ascoltata:la salute passa anche dal lavoro”, lo ha affermato Carlo Bonomi neo presidente di Confindustria alla trasmissione “Che tempo che fa” andato in onda ieri sera su Rai 2.


Bentrovati amici di Toro News: in questo articolo troverete tutti gli aggiornamenti, minuto per minuto, sulla situazione Covid-19 e sulle sue ripercussioni per il mondo sportivo e non solo. Lo sport è stato fermato in tutta Europa, con svariati campionati di diverse discipline che negli scorsi giorni sono stati interrotti fino a data da destinarsi. Già rinviati anche Euro 2020 e le Olimpiadi di Tokyo 2020.

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. eagledo_8979772 - 7 mesi fa

    165.000 morti nel mondo, quindi su una popolazione di 7 miliardi di persone, quindi una percentuale del 0,002%. Perché fate allarmismo. Se volete dare notizie datelo in modo normale. Potevate dire: lo 0,002% della popolazione è morta di CoronaVirus. Da voi di ToroNews non mi aspettavo che creaste panico fra la gente.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy