Le pagelle di Torino-Udinese 1-0: Belotti leone, Sirigu guardiano. Zaza nota stonata

Le pagelle di Torino-Udinese 1-0: Belotti leone, Sirigu guardiano. Zaza nota stonata

I voti di TN / Il Gallo si sblocca e raggiunge la doppia cifra, Edera infila un assist

di Gianluca Sartori, @gianluca_sarto

LE PAGELLE

TURIN, ITALY – JUNE 23: Andrea Belotti (R) of Torino FC is challenged by Sebastien De Maio of Udinese Calcio during the Serie A match between Torino FC and Udinese Calcio at Stadio Olimpico di Torino on June 23, 2020 in Turin, Italy. (Photo by Valerio Pennicino/Getty Images)

Termina Torino-Udinese, la 27° giornata della Serie A 2019/2020. I granata tornano a vincere in campionato per la prima volta dopo cinque mesi e sono tre punti fondamentali in ottica salvezza ottenuti con una partita di sofferenza pura: i granata sono stati bravi a capitalizzare al massimo la rete segnata da Belotti nel primo tempo, anche grazie ad un paio di parate di Sirigu. E’ la prima vittoria di Moreno Longo da allenatore granata e vale tanto per la classifica: tutto l’ambiente può tornare a respirare, pur sapendo che la strada è ancora lunga.

Per quanto riguarda i singoli, sugli scudi ovviamente il match-winner Belotti: decimo gol in campionato e tanta lotta per la squadra da capitano vero. Fondamentale Sirigu che nega il pari all’Udinese nel primo tempo. Meité dà continuità alla buona prova offerta contro il Parma, bellissima prova dei tre difensori Bremer, Nkoulou e Izzo.

DI SEGUITO LE PAGELLE DI TORINO-UDINESE

37 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Vorarlberg - 3 mesi fa

    Prendersela con gli attaccanti quando non ricevono palle giocabili non ha senso.
    A Torino c’è un problema storico: manca chi fa il gioco! Non a caso, da quando da incominciato ad avere problemi Baselli, il Toro ha incominciato a perdere.
    Ieri mi è sembrato di ridevedere il noioso calcio di Ventura.
    Fino a quando con compreranno centrocampisti con i piedi buoni e non solo i bravi falegnami, saremo sempre qui a lamentarci

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. fabio.tesei6_13657766 - 3 mesi fa

    Voto 8 alla vittoria, è l’unica cosa che conta. Col Parma meritavamo di vincere e abbiamo preso un punto. ieri meritavamo un punto e ne abbiamo presi tre. Cos’è meglio?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Simone - 3 mesi fa

      Clamoroso passo indietro sul piano del gioco.
      Sul Parma qualcosa si era visto, ieri da salvare solo la difesa e il risultato.
      Se si gioca così si va in B

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. torracofabi_13706409 - 3 mesi fa

    Mi associo a quanto detto da Leggendagranata e Simone, una partita in cui necessitano i tre punti a tutti i costi non può iniziare così: NK…. BREMER… NK….DE SILVESTRI… NK….BREMER…NK…DE SILVESTRI… e mi fermo qua.. A me sinceramente non piace spulciare i numeri però, in questo caso a leggerli sono impietosi… Chi ha scritto le pagelle non so quale partita abbia visto sembra dai voti che il problema di questa squadra sia Zaza. Emblematico è il segno che ha fatto in un contropiede…. mai una palla. Io ho giocato centravanti e vi garantisco che stare in campo in quelle condizioni è difficile e frustrante. Preciso che ne sono amico di Zaza e tantomeno mi fa molta simpatia dopo il derby di coppa italia però, non mi piace giudicare una persona lasciandomi condizionare da quello che non sono gli attuali fatti: dal primo giorno che è arrivato è stato sempre la quarta scelta del mister che oggi fortunatamente non c’è più…..Se poi viene paragonato sempre al Gallo che, sappiamo tutti quanto vale e quanto è stimato al Toro… Bhe, se avessimo due Belotti ed un Sirigu in più a centrocampo staremo a giocarci un posto in champion. Teniamoci stretti questi tre punti perchè sono oro, e finiamo presto il campionato.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Gianluca - 3 mesi fa

      Beh, suvvia. Zaza è una parodia. Perlomeno quando gioca insieme a Belotti. Lo scorso agosto fece qualche partita buona (anche con Belotti, riuscirono a scambiarsi la palla un paio di volte contro gli ungheresi e forse anche i bielorussi, ma con gli inglesi fu notte fonda). Poi di nuovo bene contro Sassuolo (con Belotti), Fiorentina e Verona (da solo), quindi il nulla. Io sono un positivo e sostenitore di tutti, ma ci sono limiti umani. Ieri sera da terra doveva allargare a Belotti con una tallonata e ha sbagliato pure quello. Conto un rientro difensivo e zero giocate utili offensivi. Zero, forse una che non ricordo. Di Carmine, Cornelius, Caputo…c’era di meglio dai. Comunque lasciare la palla agli altri ci crea molti pericoli in area che gestiamo bene se NK, Bremer e Izzo stanno così, ma perlomeno ci evita di provare a fare gioco e vederci infilati con un break… classico modo nostro di prendere gol

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. torracofabi_13706409 - 3 mesi fa

        Ciao Gianluca,(non riesco a postare sotto),è vero che con la squadra che abbiamo otteniamo risultato lasciando il gioco agli avversari però, così giochiamo per il pari tutte le partite sperando di far gol con un tiro in porta come ieri. Almeno con le dirette avversarie a mio avviso, si dovrebbe fare di più. Ieri abbiamo rischiato molto e ci è andata bene, se l’Udinese avesse segnato, facile che la partita finiva 0-2 0-3.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Gianluca - 3 mesi fa

          Diciamo che ieri sera nei primi 15′ siamo stati fortunati…barcollavamo. Però il calcio è bello perché proprio quando credevano di avere in mano il pallino… ci siamo infilati in un varco e abbiamo segnato. Poi una squadra come si deve, attaccata così alta, riparte almeno 3 o 4 volte. Noi non ci siamo mai riusciti, se non nel finale. Un’annata così…speriamo finisca bene, ora non dobbiamo allentare la presa

          Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Bischero - 3 mesi fa

      Condivido in larga parte il tuo commento. Il problema per me non é tanto zaza come giocatore a 360(anche se sono 2 gare che é imbarazzante) ma la convivenza fra zaza e Belotti e la pochezza tecnica di chi gli sta dietro. Zaza ha delle caratteristiche come ogni giocatore. Ha pregi e difetti come tutti. È il contesto in cui viene inserito che non é funzionale. A fine anno si dovrà prendere una decisione. O zaza o Belotti. Mi pare evidente cmq che se Belotti vuole rimanere sia il lucano ad essere ceduto e rimpiazzato con un altro centroavanti più “comodo” come alternativa e non come compagno del gallo. Un giovane? Un vecchio? Decida vagnati con l allenatore in base agli obbiettivi sportivi della società.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. lucapecc_908 - 3 mesi fa

        Sono d’accordo, infatti le uniche partite buone che Zaza ha giocato sono con Genoa, Fiorentina e 75 minuti con il Verona quando Belotti non c’era.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. leggendagranata - 3 mesi fa

    Chi si accontenta gode ed allora mi prendo i tre punti e sorvolo sul gioco (o meglio non gioco) del Toro. Ma una riflessione andrebbe fatta per il futuro di questa squadra: al di là del carattere ritrovato (ed è già una buona notizia) c’ è ancora troppo poco. Contro un’ Udinese che aveva gli stessi nostri punti (cioè pochi) e che segna col contagocce (solo la Spal ha fatto peggio) abbiamo fatto le barricate e raramente (come ha fatto notare Adani in sede di commento Sky) abbiamo superato la nostra metà campo. Insomma, Longo ha fatto quello che faceva Mazzarri: “Primo non prenderle”. Non lo critico, ma nemmeno lo lodo. Forse ha le sue ragioni, ha capito i limiti di questa squadra che, anche per quel che si è visto ieri, ha un centrocampo incapace di costruire rapide azioni di gioco (se ne sono viste un paio in tutta la partita). Manca il fraseggio e per capire quello che voglio dire basta pensare all’ Udinese e a come ha più volte insidiato pericolosamente la nostra porta. Leggo di peana a Meitè, ma non ricordo una ripartenza costruita su un suo suggerimento efficace. E’ ordinato, ha discreti piedi, ma è lento e non osa mai un passaggio palla a terra di lunga gittata per lanciare le punte. Molto significativo a questo proposito il gesto di Zaza al 70′ quando è scattato uno dei nostri rari contropiede. Berenguer gli ha fatto un passaggio fuori misura e lui con la mano gli ha fatto il segno “1” per dire: “Date almeno una palla giocabile”. Con ciò non voglio dire che la sua sia stata una buona prestazione (anche se si è battuto con generosità), ma in questa squadra se si è un gradino al di sotto di Belotti (per potenza fisica, caparbietà e velocità) in attacco non si può combinare nulla (ed infatti anche Edera, che pure non mi dispiace, in fase offensiva .ha combinato poco). “Diciamo che questa è la vittoria di Belotti e Sirigu”, ha ancora sottolineato a fine gara Adani, come per dire che per il resto non c’ era stato molto nel Toro. Dobbiamo lottare per salvarci e il realismo di Longo (che ha ereditato dal genio Mazzarri una squadra depauperata dal punto di vista tecnico, avendo il suo predecessore rinunciato a gente come Ljajic, Iago Falque, Soriano) è già un buon segno. Ha confermato furbescamente l’ 11 che ha pareggiato contro il Parma e così ha cementato il gruppo, ha dato ai singoli quel minimo di stabilità che serve per non sentirsi sempre in bilico e quindi perdere tranquillità nel gioco. Così la difesa è apparsa più sicura ed è il reparto con migliori potenzialità. Ma in fase di costruzione c’ è ancora da lavorare parecchio, perchè in mezzo al campo si fa una fatica maledetta a proporre gioco. La palla viene lanciata, come si diceva una volta, “all’ evviva il parroco” sperando nella spizzata di testa della punta che la riceve. Lo stesso quasi sempre fanno i difensori e i centrocampisti. Forse bisognerebbe tornare alla difesa a quattro e mettere un centrocampista in più perchè in mezzo al campo ieri e contro il Parma siamo stati sovrastati. Comunque, come dicevo all’ inizio, mi tengo la vittoria e la ritrovata compattezza difensiva e, spero, in tempi migliori.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Bischero - 3 mesi fa

      Concordo quasi tutto. Ma bisogna averlo il centrocampista in più da mettere.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. robinhood_67 - 3 mesi fa

        Il centrocampista in più, quando recupererà, sarà Ansaldi. Longo non giocherà contro Juve o Lazio con Belotti Zaza Berenguer e Edera. Le partite di questo Toro restano mazzarriane se si guarda alla capacità di controllare il gioco, ma qlc buona cosa in uscita si è vista rispetto al nulla del crollo pre lockdown. I giocatori sono questi. Lijaic aveva troppa tecnica, a noi non serviva. Belotti infatti ringrazia ancora..

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Simone - 3 mesi fa

    2 tiri verso la porta,30% di possesso di palla, 1 angolo a 16 x loro e abbiamo 1 solo 5 tra chi ha giocato.
    Evviva l’onestà intellettuale!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. leggendagranata - 3 mesi fa

      Hai ragione, sono perfettamente d’ accordo con te.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Leovigildo - 3 mesi fa

    Il problema attuale é evidentemente Zaza.
    Dobbiamo recuperare anche lui, ne abbiamo bisogno.
    Il mister ha due vie: insistere su di lui per ridargli fiducia e sperare che, mano a mano, torni ad essere quello di un tempo. Oppure inserirlo a partita avviata dove la sua freschezza rispetto agli avversari potrebbe dargli dei vantaggi e fargli rovare la zampata che gli ridia anche morale.
    In questo secondo caso si potrebbe provare Millico dall’inizio oppure schierare davanti un modulo a tre con due vere ali, Berenguer e Edera che é un modulo che avrei voluto vedere già ad inizio stagione (con Verdi e Ansaldi come alternative sulle fascie).

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Madama_granata - 3 mesi fa

    Bravi tutti x l’impegno profuso.
    In difesa 7½ a Sirigu: la vittoria passa dai suoi guantoni.
    7 ai “due ritrovati” Izzo e Nkoulou, e 7 ad un Bremer che si sta rivelando veramente importante: bravissimo!
    6 ½ a De Silvestri: grande corsa ed impegno, senza mai risparmiarsi, ed alcuni salvataggi importanti.
    7 a Meité: ma allora è ancora capace a giocare, e a giocare bene!! Speriamo continui su questa strada..
    6– a Rincon. In giornata-no ha comunque lottato come sempre e preso un sacco di botte.
    7 ad Edera. Assist vincente x Beotti ed un bel gol che gli viene ingiustamente annullato!
    Già danneggiato dall’arbitro, non trovo giusto sia punito anche nel giudizio e nei voti!
    6 ai subentranti Aina e Lukic
    6 a Berenguer: grande impegno, ma meno brillante che non con il Parma
    5 a Zaza: purtroppo, anche se ci mette buona volontà, conclude poco ed è tanto impreciso.
    7½ a Belotti: con Sirigu si carica la squadra sulle spalle. Segna, corre, prende botte, e infonde sicurezza ai compagni. Un esempio.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Madama_granata - 3 mesi fa

      Un capitolo a sé x mister Longo: 8!
      Non perché sia stata una partita eccezionale, senza errori, né sbavature, ma perché aver ridato identità, e compattezza, e voglia di giocare e di lottare ancora, a quel Toro che ne aveva incassati 7 dall’Atalanta e presi 4 a Lecce, ha del miracoloso!!
      Ha saputo curare e far risorgere una squadra moribonda, infondendogli fiducia,voglia, speranza e tutto il suo Cuore Granata!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. lucapecc_908 - 3 mesi fa

    Vittoria da Toro con grande sofferenza ed è quello che conta.
    Certo che se giocano sempre gli stessi undici sarà dura andando avanti, vediamo di fare punti anche a Cagliari per migliorare il discorso. Urge il recupero di Ansaldi, Aina maggiormente pronto e Lukic inserito prima. Io valuterei anche la possibilità di provare Lyanco davanti alla difesa visto che i tre dietro sembrano reggere bene.
    Continuo a non dare giudizi sui mancati ingressi di Millico perchè evidentemente non sta bene, sennò sarebbe una follia.
    Chiudo dicendo che Moreno ha preparato molto bene entrambe le partite e ha fatto un gran lavoro.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Garra - 3 mesi fa

    Che sudata! E che paura!! E che felicità finale però!!!

    Come ha fatto Longo a trasformare Meité? Speriamo che continui così.
    …E pensare che Baselli non c’è, e questo poteva essere veramente un problema enorme, e Verdi e Ansaldi sono out (quindi poca qualità)! Bravo Longo.

    A me Berenguer piace sempre come gioca, anche oggi ha giocato bene.
    Longo sa di calcio 1.000 volte più di me, quindi mi chiedo perché faccia giocare Zazza. Cosa vede che io non vedo. Ho un po’ di ipotesi ma vorrei capirlo per dire “aaah, ok” e mettere l’anima in pace.

    Dai, altri 9 punti

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. christian85 - 3 mesi fa

      Garra ti quoto in tutto,
      ma sono anni che continuo a dire che Baselli è solo un peso !!!!!
      E infatti come hai visto la sua mancanza non si sente nemmeno.

      Certamente in merito và a Longo, ma già durante la sua entrata le cose erano cambiate a livello di approccio, come tutte le cose serve del tempo.

      Avanti cosi !

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. Bischero - 3 mesi fa

    Sirigu 7.5. Nkoulou bremer Belotti 6.5.gli altri 5.5…zaza a parte voto 3.5.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. robinhood_67 - 3 mesi fa

    Contava solo vincere, lo sapevamo tutti. Ma alcune costanti delle due partite con Parma e Udinese dicono che la spina dorsale del Toro c’è di nuovo, e da li si può ripartire per chiudere dignitosamente la stagione. Sirigu è una certezza, anche stasera un intervento molto difficile ed una presenza costante, attenta anche sui rinvii, non il piatto della casa: 7,5. Davanti a lui, Nkoulou è quello della scorsa stagione. Talmente forte nell’anticipo da rischiare solo quando azzarda il dribbling da ultimo uomo. Imperiale nello stacco di testa del goal al Parma, sontuoso stasera nel guidare la difesa: 7,5. Pensiamoci, prima di pompare contestazioni che in passato hanno mandato via dal Toro ottimi giocatori. Davanti a loro, si, proprio lui, Meite’. Che senza strafare ha l’enorme merito di dare un riferimento certo alle uscite e di giocare quasi sempre con un tocco, massimo due. Ordine, meno follie del passato, meno estro forse ma meno indolenza: 7. Davanti, vale 3 punti il goal di Belotti. Che sia col Parma che con l’Udinese piazza un paio di strappi dei suoi, divora un rigore che sanguina ancora, ma impegna costantemente due difensori: 6,5. Può e deve fare meglio, il Gallo, ma intanto c’è e ci aggrappiamo a lui perché di goal gli altri ne fanno pochi pochi. Di tiri, anche meno.
    In crescita nelle due oartite Bremer, Izzo, Berenguer; Edera sciupone col Parma stasera felice nella lettura da trequartista del contropiede decisivo e diligente nel negare costantemente linee di passaggio comode a Mandragora: 6,5.
    È un Toro che dovrà sudarsi ogni punto e non pensare di essere già fuori della mischia, perché potrebbe diventare un torneo con parecchie sorprese, giocando tre partite a settimana.
    Per ritrovare gioco – perso Baselli – sarà fondamentale recuperare Ansaldi a centrocampo, dove soffriremo come sempre con tutti, e concedere una chance prima o poi a Millico.
    Forza Toro sempre!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Leovigildo - 3 mesi fa

      D’accordo con te su tutti i punti. Ma il Gallo merita il 7 per l’impegno su ogni palla.
      Hai assolutamente ragione, abbiamo buonissimi giocatori, non lasciamoci ingannare dal periodo delle sconfitte consecutive. In quel momento tutta la squadra era in un momento di crisi psicologica che minava le loro prestazioni.
      Complimenti ai ragazzi e a chi li guida per essere riusciti a ritrovare l’equilibrio.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. pinco pallino - 3 mesi fa

    zaza…
    ahibó

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. pinco pallino - 3 mesi fa

    Dove sta Zazá o Madonna miaaa
    Beato lui, paccate di soldi per smorfiettare in campo.
    Urbano rifatti dare fino all’ultimo spicciolo dal suo procuratore.
    #monumentogallobelottipiazzacastello
    FVCG

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. Gianluca - 3 mesi fa

    Non vidi tutta quella partita, ma stasera mi è sembrata la replica di Torino-Bologna 1-0, l’apertura di questo strano 2020. Abbiamo avuto fortuna a non andare in svantaggio nei primi 15′ e poi abbiamo addirittura trovato il gol in un raro contropiede bene eseguito. Musso non conosce Belotti, perché se gli ava incontro e lo costringe al tocco di fino, magari sbaglia. Così gli ha concesso la sciabola ed è stato trafitto. Il primo tempo si è chiuso miracolosamente sull’1-0 anche perché Sirigu (7) ce l’abbiamo noi. Meno affannosa la ripresa, ma fare peggio dei primi 45′ era impossibile. Bene i tre della difesa, tutti e tre da 6,5. Non mi sono piaciuti, se non a sprazzi, Berenguer (5,5) e Edera (6 per l’assist). Rincon (6) e Meitè (6) hanno sofferto troppo, De Silvestri (6) ha lottato con intelligenza. Davanti Belotti (6,5) ha fatto il Belotti. E Zaza (5) ha fatto Zaza. Giocatore incredibile. Aina (6) volenteroso, Lukic non giudicabile. Ora a Cagliari senza troppa pressione per provare il colpaccio, ma sarà durissima giocando così.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. bertu62 - 3 mesi fa

    AL solito non mi esprimo in termini “numerici” sui singoli…
    I numeri però sono importanti, e vanno contestualizzati…I numeri di questa partita, appunto contestualizzati, parlano chiaro: l’Udinese “ha fatto” la partita, tenendo palla per il 60% (tanto, TANTISSIMO) ma soprattutto chiudendo quasi il doppio dei passaggi e creando ben 92 “attacchi pericolosi” contro i nostri “miseri” 21…I calci d’angolo poi, 16 a 1 per i Friulani, raccontano ancora meglio l’andamento della gara, gara però che ci ha visto in Gol per 2 volte, il Gallo prima, convalidato (e non poteva fare diversamente il “buon Maresca”, purtroppo per Lui) la seconda con Edera che però, dato che 2 giocatori dell’udinese scontrandosi fra Loro erano terminati a terra, s’è visto VANIFICARE il gol dal fischio dell’arbitro (probabilmente ingannato dal bianconero delle maglie Friulane dimenticando che quelli che pagano l’AIA tramite sponsorizzazioni sono passati dalle righe ai quadratoni..)..
    ———–
    Da una rapa non si può cavare sangue (anche se il colore del liquido che ne esce potrebbe trarre in inganno..): da questo Toro, in questo momento, con questi giocatori, Longo NON PUÒ onestamente pretendere il gioco dell’Atalanta, per dire, o quello della Lazio, quindi ha fatto il massimo con quello che al momento ha sotto mano: giocatori che stanno “entrando in forma” piano piano, altri che sarebbero IMPORTANTISSIMI per il Loro tasso tecnico sono ancora alle prese con i recuperi, altri ancora che forse una volta erano calciatori ma che adesso non lo sembrano proprio più, i nomi metteteli Voi, tanto abbiamo capito di chi si parla…
    —–
    E’ quindi arrivata una vittoria PESANTISSIMA ed IMPORTANTISSIMA considerato che:
    giocavamo contro una squadra a pari punti con noi..
    le squadre dietro hanno tutte perso…
    possiamo affrontare le prossime con un po’ più di serenità..
    mancano solo più 9 punti ad essere tranquilli…
    FV♥G!! SEMPRE!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Leovigildo - 3 mesi fa

      A mio avviso i giocatori che abbiamo sono di buon livello in generale ed acluni anche di livello superiore.
      Sono stati svalutati da una serie di prestazioni sconcertanti che avevano sicuramente origine psicologica. I risultati li aiuteranno a ritrovare sicurezza ed autostima. Se così sarà dovremo dar merito anche il mister e i nuovi dirigenti per aver riportato la serenità all’ambiente.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  16. pinga - 3 mesi fa

    Vittoria fondamentale e gioia immensa, meite e il Mister 6.5 mi paiono voti esagerati… oggi solo la fortuna e san sirigu hanno fatto si che potessimo via la vittoria… millico non potrebbe essere utile in questo torello impaurito? FVCG

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Leovigildo - 3 mesi fa

      La fortna, che era mancata contro il Parma, ci ha dato una mano.
      Ma alla ripresa la squadra sta mettendo in campo un’altra determinazione e un’altra grinta. Non si può non vedere questo.
      Merito a tutti i giocatori e all’allenatore di sicuro!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  17. Max63 - 3 mesi fa

    Partita di cuore e sofferenza. Un pizzico di fortuna che pareggia quella nn avuta con il parma. La squadra è tesa ma per lo meno ha ritrovato compattezza. Meitè è un altro giocatore rispetto a quello lasciato prima del covid. Zaza purtroppo conferma la sua pochezza. Longo ha ridato spirito e fiducia. Il cammino è lungo ma possiamo farcela ora sarebbe interessante un colpaccio a Cagliari in un campionato dove il fattore campo sembra essersi dissolto. FVCG

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  18. maxx72 - 3 mesi fa

    Mi piace il gruppo che è di nuovo compatto, non posso credere che la stessa squadra ne abbia presi 7 dell’Atalanta. Tutti 7 per il cuore che ci hanno messo, il resto non mi interessa. Ma l’arbitro si deve vergognare, al 30esimo la partita doveva essere 2-0, poi si vedeva.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Veyser - 3 mesi fa

      Felice x il risultato, la squadra mi da l’impressione di essere compatta e che siano ben calati nella realtà salvezza da trovare il prima possibile… trovo solo un po’ troppo alti i voti in generale perché stasera a parte Sirigu che merita il 7 senza se e senza ma non andrei oltre il 6 per tutti ed un 5 per Zaza

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Leovigildo - 3 mesi fa

        Io invece questa volta sono d’accordo con i voti della redazione.
        N’Koulou ha giganteggiato in difesa, é tornato quello dei tempi migliori.
        E anche i compagni di reparto sono stati molto attenti ed efficaci.
        Belotti ha messo il massimo impegno su ogni pallone, come sempre.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Bacigalupo1967 - 3 mesi fa

      Da uno che si chiama maresca cosa vuoi pretendere….
      Adesso speriamo non si montino la testa

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. maxx72 - 3 mesi fa

        Azz…Maresca, nome di m…a. Si vergogni con scherzi del genere molte volte le partite le perdi. Voto -3 e sono stato largo.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. ddavide69 - 3 mesi fa

        Maresca …quello che faceva il verso a Ferrante nell anno che giocò con le merde e ci rifilo una griglia.

        Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy