Torino, De Luca ci riprova: Giampaolo e Vagnati lo osservano in ritiro

Torino, De Luca ci riprova: Giampaolo e Vagnati lo osservano in ritiro

Focus On / L’attaccante appare maturato dopo il proficuo prestito all’Entella. Ora si gioca le sue carte col nuovo tecnico

di Gualtiero Lasala, @LasalaGualtiero

La nuova stagione del Torino è già cominciata e, come ogni anno, alla squadra vengono aggregati per la preparazione pre-campionato i giocatori più interessanti che si sono messi in luce in prestito nella stagione precedente. A maggior ragione, con un nuovo allenatore, per tutti ci sono speranze di potersi ritagliare un posto in rosa per la prossima Serie A. Tra questi giocatori c’è anche Manuel De Luca, uno dei giocatori più interessanti usciti dalla Primavera negli ultimi anni che proverà ad impressionare in questi giorni Giampaolo.

LEGGI ANCHECalciomercato Toro, ritorno di fiamma per Rincon: c’è l’interesse del Genoa

ENTELLA – Non è la prima volta che il centravanti classe 1998 viene convocato per la fase che precede l’avvio del campionato, ma quest’anno appare particolarmente maturato dopo l’ultima sua esperienza alla Virtus Entella, che lo ha sicuramente aiutato a farsi notare. Un’annata che lo ha visto in campo in 19 occasioni in Serie B, raccogliendo 3 reti e 1 assist. Dopo le esperienze in C con Renate ed Alessandria, De Luca ha ben figurato nella cadetteria e ora punta ad un ulteriore salto di qualità, guadagnandosi una chance con il Toro, che detiene il suo cartellino da quando Massimo Bava lo prelevò dal Sudtirol a 17 anni per fare di lui uno dei giocatori più costosi dell’era Cairo per il settore giovanile.

LEGGI ANCHECalciomercato, dall’Argentina: “Offerta dal Torino: sei milioni per Fausto Vera”

AGENTE – De Luca spera di rimanere in rosa, ovviamente nel suo ruolo ci sono due giocatori importanti come Andrea Belotti e Simone Zaza dunque non sarà facile strappare un posto in questo Toro; ma ovviamente l’ultima decisione spetterà al nuovo allenatore Marco Giampaolo. Le ambizioni al ragazzo non mancano e non è un caso infatti che De Luca abbia cambiato agente, scegliendo Michelangelo Minieri. Ormai il classe ’98 potrebbe essere maturo per la Serie A: insieme a Segre, sarà da tenere attentamente d’occhio per la stagione 2020/21.

2 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Forzatoro - 1 mese fa

    Secondo me non è ancora pronto, rischia di buttare un anno stanti solo in panchina giocando una-due partite da subentrato o alla meglio fare come aveva fatto aramu anni fa: metà anno in cui aveva fatto 45 minuti e poi, non ritenuto adatto, rispedito in prestito in serie b a gennaio.
    Secondo me dovrebbe farsi ancora un anno in b giocando titolare, così potrebbe esplodere (come ha fatto segre quest’anno), arrivare alla doppia cifra e l’anno prossimo tornare e venire aggregato alla prima squadra come terzo attaccante, senza dimenticarci che ci sono anche cannellone e rauti, che forse sono un po’ più promettenti.
    Poi non lo so eh, magari fa un precampionato da fenomeno e abbiamo trovato l’attaccante che può fare la spalla a belotti, anche se essendo un attaccante fisico come il gallo più che stargli accanto potrebbe sostituirlo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Fb - 1 mese fa

    Prestito in B
    O allo Spezia

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy