Calciomercato Torino: Boyé ad un passo dall’AEK Atene

Calciomercato Torino: Boyé ad un passo dall’AEK Atene

In uscita / L’attaccante argentino, che in questi giorni non si è allenato col resto del gruppo, si avvicina al trasferimento in Grecia

di Redazione Toro News

Come aveva già anticipato Petrachi qualche giorno fa, il Toro è al lavoro per sfoltire la rosa di giocatori a disposizione di Walter Mazzarri. Uno dei reparti in cui si registra il maggior sovraffollamento è quello avanzato, dove Parigini e Boyé sono in uscita. E proprio l’argentino è vicino alla cessione, con l’AEK Atene interessata ad acquistarlo.

Calciomercato Torino: la radiografia reparto per reparto

Il futuro di Lucas Boyé potrebbe dunque essere in Grecia, con la possibilità di disputare la Champions League con la maglia dell’AEK Atene. La società greca ha raggiunto un’intesa di massima con il Toro, sulla base di un prestito con diritto di riscatto intorno ai 7 milioni di euro. Il giocatore al momento si trova ancora a Bormio, dove negli ultimi giorni non si è però allenato con il resto del gruppo. Potrebbe trattarsi di un indizio sull’imminente chiusura della trattativa, anche se il tutore al ginocchio sinistro che il giocatore indossava due giorni fa non lascia troppo spazio a questa certezza. Sono comunque giorni in cui si sta decidendo il futuro del giocatore, con la pista greca da seguire con grande attenzione.

 

29 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Lucas Boyè - 5 mesi fa

    Amici Italiani buona sera dalla Grecia.
    Essendo un tifoso dell AEK di Atene vorrei sapere le vostre idee su Lucas Boyè.
    Il nostro Mister vuole farlo giocare come ala – ce la può fare?
    E poi, secondo voi è un giocatore in grado di disputare la champions?
    Siamo una squadra sempre in crescita, abbiamo qualche giocatore interessante in avanti e direi che adoriamo i giocatori argentini. Qualsiasi parere-giudizio sarebbe di grande aiuto.
    Un saluto da Atene e dal “Kitrinomavro Forum”

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Kieft - 5 mesi fa

      Troppo lento per giocare in fascia, ha piedi buoni e fisico. È un centravanti che difende bene il pallone. Ma ha un grosso difetto che non ri risolverà mai anche con gli anni……non vede la porta! Non farà mai tanti goal…. la Champion ala può anche giocare assieme a Carlao ma non la vincerà mai

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Simone - 5 mesi fa

      A me piaceva.
      Non vede la porta ma gioca a testa alta che non è poco.
      Il primo anno non fece male tranne x il fatto che la porta non la inquadrava mai ed a volte era sin troppo altruista

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. prawn - 5 mesi fa

    Lo vedrei meglio come mezza punta (riserva di Ljacic) che altro, specialmente come ala, non e’ proprio un’ala.
    Magari forse, potrebbe persino arretrare e fare ‘il baselli’.

    Ma attaccante no, non ho visto un attaccante in due anni, ho visto uno innamorato della palla ‘yo la tengo’, del suo ciuffo e del pallone.

    Manco in prestito si e’ fatto vedere, direi che il meglio che si puo’ fare e darlo in prestito in una squadra che lo faccia giocare SEMPRE titolare, possibilimente in serie A, per capire se veramente ci sono margini per realizzare la classe che cmq ogni tanto mostra.

    A me cmq sembra un prodotto del calcio ‘moderno’ ossia dei video che si mandano i vari procuratori e DS, puoi anche emozionarti uno dei suoi dribbling ma il video lo tagliano li, perche’ poi sbaglia il passaggio o tira moscio o tira fuori …

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. iard68 - 5 mesi fa

    io credo che Boyé sia tutt’altro che scarso e che, in prospettiva non valga di sicuro meno di Inglese, per dirne uno. Oggi come oggi ha due grossi limiti, non tira mai e quando tira non becca la porta… Ma è ancora molto giovane e potrebbe guarire!!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. PatSala58 - 5 mesi fa

      Hai detto poco, per un attaccante… Occasioni gliene sono state date parecchie, sia da noi sia in Spagna, ma “l’elettroencefalogramma del rendimento” è sempre piatto, e vicinissimo allo zero. E, in effetti, il Celta ce lo ha rispedito al mittente senza rimpianto alcuno. Non mi mancherà, come Martinez, del resto….

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Simone - 5 mesi fa

        come punta quante volte è stato schierato?

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. iugen - 5 mesi fa

    Giusto per fare chiarezza: Boyè ha firmato il contratto col Torino il 1 febbraio 2016 (fonte: Wikipedia), quindi è stato preso quando c’era Ventura, ma è stato aggregato alla tosa da luglio, quando però c’era Mihailovic. Per favore informarsi prima di parlare

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. PatSala58 - 5 mesi fa

      E che differenza fa, scusa? Ha comunque sempre dimostrato di essere un mediocre, sia con noi sia con il Celta Vigo. Difatti nessuno lo vuole a titolo definitivo… Speriamo in Grecia sfondi, come Martinez negli States. Al Toro serve (servirebbe!) gente diversa…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. bertu62 - 5 mesi fa

    Allora, tanta confusione un po su tutto vedo, a partire dalle basi…Facciamo ordine:
    Arrivato per la stagione 2016/17 (quindi GPV non lo ha MAI visto, manco in figu) Ha esordito in campionato alla prima giornata, sostituendo Ljajic, ha poi giocato altre 30partite fra subentri e titolare, ed ha segnato il suo primo (ed unico gol di quell’anno) all’ultima giocata…UN PO POCHINO!
    E’ vero che ha solo 22 anni, quindi margini di crescita eventualmente ci sono, però con Sinisa non è “andato” e poi neanche al Celata Vigo quest’anno, dov’è stato in prestito da Gennaio, ha impressionato favorevolmente, tanto da richiederlo di nuovo anche solo in prestito!
    Pagato 2,5 fra tutto, cartellino e commissioni varie (con i SudAmericani è sempre un gran “casotto” ..) SE venisse riscattato a 5/6 non ci sarebbe un gran profitto ma neppure una perdita….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. prometeora - 5 mesi fa

    con diritto di riscatto a 5-6 milioni significa che il prossimo anno torna. L’ Aek Atene non ha i soldi per comprare giocatori

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Kieft - 5 mesi fa

    Abbiamo preso l’argentino Sbagliato….. Simeone era quello giusto da prendere due anni fa

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. ottobre1955 - 5 mesi fa

    Con Ventura aveva fatto bene e aveva dimostrato di non essere una meteora, penso che con Mihajlovic non si sia trovato, c7osì come Barecca.
    Ho la sensazione che i nostri guai siano dietro l’angoli.
    .

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Kieft - 5 mesi fa

      Ma ventura non l’ha mai visto….ma tifate juve?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. iugen - 5 mesi fa

    Boyè era stato preso ai tempi di Ventura per fare la seconda punta, ruolo in cui non l’abbiamo mai visto. Definitlo brocco mi sembra ingeneroso, l’anno scorso ha cmq giocato 30 partite in A a 20 anni, molte anche da titolare. Purtroppo per vari motivi (testa, allenatore, ruolo…) non è riuscito ad esprimere il suo ptenziale, ma giusto darlo via, non possiamo aspettarlo per sempre, quest’anno cmq non avrebbe spazio.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Kieft - 5 mesi fa

      Ai tempi di Mihajlovic ……………….Non vede la porta

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. user-13746076 - 5 mesi fa

    Talento inespresso per me. Ha fisico, gamba e tecnica ma da come ho capito poca testa e applicazione. Forse anche non ha trovato proprio in Miha un mentore.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. ALESSANDRO 69 - 5 mesi fa

      Ah giusto…Colpa di Sinisa…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. morassut.maur_940 - 5 mesi fa

    Se l’obiettivo è la cessione definitiva ci può stare, se è invece quello di farlo giocare x crescere non è certo il campionato greco il più adatto allo scopo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. GlennGould - 5 mesi fa

    Come in tutti i campi, anche nel calcio il talento, se non accompagnato da testa e disciplina, serve a poco. Boye di talento ne ha tanto; il resto, davvero ben poco. L’augurio, essendo giovane, e che ne prenda atto. Perché non tutti hanno Raiola come procuratore ed il destino sfacciatamente dalla propria parte. Ogni riferimento non è puramente casuale.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. Ospunda - 5 mesi fa

    Se le cifre sono quelle indicate nell’articolo, affare interessante.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. simga200_69 - 5 mesi fa

    Diciamo che non ha mai giocato nel suo ruolo(seconda punta)è che ha passato due anni con Sinisa che non è propriamente un maestro di calcio

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Joker - 5 mesi fa

      Diciamo che non è sempre colpa di altri e occasioni di mettersi in mostra ne ha avute non tutti diventano campioni

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. ALESSANDRO 69 - 5 mesi fa

      Certamente…è colpa di Sinisa….
      Non ci avevo pensato….

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. simga200_69 - 5 mesi fa

        Non ho detto che è colpa di Sinisa,e sono d’accordo che probabilmente la testa non lo ha supportato,ma la curiosità di vederlo nel suo ruolo mi rimane….poi parere personale Sinisa di calcio non capisce un cazzo

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. ALESSANDRO 69 - 5 mesi fa

          Infatti Mihailovic ha passato la vita a giocare a scacchi…hai ragione….

          Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. rogozin - 5 mesi fa

      Potrebbe anche essere che il ragazzo sia poco più che un brocco.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. marcoferrante - 5 mesi fa

    Temo sia il solito talento senza testa

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  16. Fb - 5 mesi fa

    Un po‘ moscio in campo
    Gli serve una sveglia oppure non va da nessuna parte

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy