Calciomercato Torino, derby andaluso per Gaston Silva: non solo per il prestito

Calciomercato Torino, derby andaluso per Gaston Silva: non solo per il prestito

In uscita / Granada e Betis Siviglia sono sul giocatore uruguaiano. Dall’ex società dei Pozzo si valuta anche l’acquisto a titolo definitivo, ma i granata vogliono pensarci bene

13 commenti

Derby andaluso per Gaston Silva: Betis Siviglia e Granada hanno iniziato una corsa a due per il giocatore, superando al momento la concorrenza italiana. Il polivalente uruguaiano non sembra essere una prima scelta di Mihajlovic, che per il ruolo di terzino sinistro gli preferisce Barreca e Molinaro e per il ruolo di centrale sinistro ha a disposizione Moretti e potrebbe presto avere Castan (qui gli aggiornamenti). Dopo due stagioni italiane in cui non è mai riuscito a convincere del tutto Ventura (solo 22 presenze tra campionato, Coppa Italia ed Europa League), l’uruguaiano può essere l’ennesimo difensore granata pronto a partire, dopo Glik, Peres, Jansson e Maksimovic.

Per il nazionale uruguaiano le offerte più interessanti, sono arrivate dalla Spagna: prima il Betis Siviglia, ora, con maggior insistenza, con il Granada, che ha superato i connazionali nella corsa all’ex Defensor Sporting. Silva è in uscita e potrebbe dunque intraprendere una nuova esperienza, in un club da poco ceduto dai Pozzo, dopo una salvezza burrascosa alla penultima giornata. Un’occasione per mettere finalmente più minuti nelle gambe nel proprio ruolo, anche se in un ambiente diverso da quello italiano, più tecnico e meno tattico.

Attenzione, però, perchè da Granada  – come sottolinea il portale granadacf.ideal.es – spingono per qualcosa di più di un prestito secco: un diritto di riscatto, se non proprio un passaggio a titolo definitivo. Il Torino ci pensa bene, perchè Silva resta un giocatore che a soli 22 anni è già stabilmente nel giro della nazionale del proprio paese e perdere il controllo sul cartellino resta un rischio. Ulteriori sviluppi sono attesi nei prossimi giorni, per capire se la rivoluzione della difesa del Torino vedrà partire anche Gaston Silva.

13 commenti

13 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Pingagian - 7 mesi fa

    stiamo a vedere cosa succede fino al 31. al momento solo tanta confusione!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. jon1_634 - 7 mesi fa

    distrutto tutto il lavoro fatto in questi anni da ventura…non mi stupisce un egocentrico come il serbo non avrebbe sopportato eredità scomode….se anche un fedelissimo come maksimovic è fuggito via…..la colpa è solo sua…tutte le cessioni le ha avallate anche perchè non è certo il tipo che se gli sfanno mezza squadra contro il suo volere sta zitto.
    peres non lha mai visto…un fenomeno come brunetto cacciato via….me lo dissero appena arrivato quelli ella viola…in bocca al lupo…e ridevano ora capisco tante cose.
    le idee c’erano…chi non le ha chiare è questo mezzo allenatore che a parte due stagioni ha fallito ovunque producendo sempre un gioco mediocre.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. granata70 - 7 mesi fa

    Io non cederei il cartellino. Bene prestito ma non cessione.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Athletic - 7 mesi fa

    In pratica bocciati nell’ordine Parigini, Peres, Jansson, Gaston Silva, Gomis, Ichazo. Forse Obi, Aramu e Barreca. Da quanto dice Igor, bocciato pure Zappacosta. Per carità, alcune bocciature sono condivisibili, ma.. proprio tutte tutte, no! La fiducia a Mihailovic resta, ci mancherebbe, ma si è preso una grossa responsabilità, spero abbia ragione lui alla fine. Certo che a questo punto devo dare ragione a Daniele, si sta attuando una specie di rivoluzione.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. jon1_202 - 7 mesi fa

      distrutto tutto il lavoro fatto in questi anni da ventura…non mi stupisce un egocentrico come il serbo non avrebbe sopportato eredità scomode….se anche un fedelissimo come maksimovic è fuggito via…..la colpa è solo sua…tutte le cessioni le ha avallate anche perchè non è certo il tipo che se gli sfanno mezza squadra contro il suo volere sta zitto.
      peres non lha mai visto…un fenomeno come brunetto cacciato via….me lo dissero appena arrivato quelli ella viola…in bocca al lupo…e ridevano ora capisco tante cose.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Placebo75 - 7 mesi fa

    E intanto Castan è alla Sisport (pare sia venuto via dalla Samp perchè voleva essere titolare e Giampaolo non era della stessa opinione). In società pure i magazzinieri stanno tremando per l’epurazione in atto.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. marco1967 - 7 mesi fa

    gaston silva puo’ partire tranquillamente. petrachi “senza fari” sta chiudendo x garofalo un cavallo di ritorno seguito da anni……!!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. wally - 7 mesi fa

    le scelte di Mihajlovich provengono tutte da scarti di Roma e Sampdoria e non sono neppure ragazzini..vedremo…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. daunavitagranata51 - 7 mesi fa

    tifosi Toro ho letto che Castan e’ arrivato a TORINO, RAGAZZI CHE DIFESA DA SERIE B, MI SA CHE LA PRIMA DI CAMPIONATO IL MILAN ANDRA’ A NOZZE A FIOR DI GOL,

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. A-P-123 - 7 mesi fa

    Dai, togliamo a Mhia tutte le scuse, poi sarà il campo a dire se
    ha ragione o no ….. certo, con Ventura si partiva in ritiro col 95% della rosa mentre con Mhia stiamo continuando a cambiare in corsa, ma io sono ottimista :)

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Rocky toro - 7 mesi fa

      Beato te….

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. sysma_558 - 7 mesi fa

    Silva da quando è al Toro avrà giocato nel suo ruolo naturale forse 2-3 partite, le altre presenze sempre terzino che non è il suo ruolo. Capisco che scalzare Moretti sia stato un problema ma qui forse Ventura ha “peccato” non cercando di farlo giocare di più da centrale quando la stagione era ormai compromessa. Ora il “genio” Miha lo boccia come tanti altri (vedi Parigini che lo voleva mezza serie A) nella sua rivoluzione di mezza-estate che sta smantellando una squadra solida solo perchè non è capace a farla giocare con il 352 e migliorare quanto di buono già aveva tra le mani. Ma chi ce lo ha mandato sto serbo del cavolo ???

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. esseti - 7 mesi fa

    Ma si, dai….tanto in difesa siamo più che coperti!

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy