Calciomercato Torino, Niang: “Tornare in Francia? È una possibilità”

Calciomercato Torino, Niang: “Tornare in Francia? È una possibilità”

Calciomercato / L’attaccante senegalese parla così del suo futuro: “Diversi club mi seguono, sono lusingato”

di Redazione Toro News

Il futuro di Mbaye Niang potrebbe essere lontano da Torino. Dopo un Mondiale vissuto da protagonista con la qualificazione agli ottavi di finale sfumata per un soffio, il senegalese è stato intervistato nelle ultime ore da Foot Mercato. Mercato, progetti e tanto altro per l’attaccante classe 1994 che ha di fatto aperto a un ritorno in Ligue 1: “È una possibilità, so che dei club mi seguono. Sono lusingato”.

Il Mondiale è stata una vetrina importante per lui, che ora tira le somme: “Siamo fortemente delusi di essere usciti al primo turno, soprattutto per una questione di cartellini gialli. Ma questa è la regola e dobbiamo accettarla. Nonostante tutto, abbiamo reso fiero il nostro popolo, ci siamo battuti fino all’ultimo con le nostre armi. Abbiamo visto il paese dietro di noi, il continente era con noi. È quel genere di cose che non dimenticheremo. Dal punto di vista personale, la coppa è andata bene. Mi sono battuto per la squadra, come tutti i miei compagni. Ho segnato (contro la Polonia, ndr), resta per forza un momento grande e speciale per un attaccante. Anche se avrei volentieri scambiato quel gol con la qualificazione”.

Una delusione cocente, che Niang avrà tempo di smaltire nelle prossime settimane prima di comprendere quale sarà il suo futuro. Al suo primo anno a Torino l’ex Milan non ha convinto appieno e la società granata starebbe facendo alcune valutazioni riguardo il suo futuro. Si è parlato di Monaco (LEGGI QUI), ma non solo. Niang, dal canto suo, sarebbe felice di tornare in Ligue 1; il campionato che lo ha lanciato: “Al momento, sono in un buon momento della mia carriera. Ho 23 anni, sono partito giovane per l’Italia, può essere il momento buono per fare ancora un passo avanti. Tornare in Francia è sicuramente una possibilità. Sono partito giovane dalla Francia, non ho potuto esprimermi in Ligue 1. Tornarci con quello che ho imparato all’estero e in Nazionale potrebbe essere positivo. Vedremo cosa succederà nelle settimane che verranno”.

11 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. pasastabala - 3 settimane fa

    A tutti quelli che non vedono l’ora di andar via (Niang, Lijaic, Obi, Acquah etc.) la società cominci a preparare le valigie. Basta con gli insoddisfatti. Da adesso in avanti si dovrebbe avere in squadra solo gente motivata e con gli attributi.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Forvecuor87 - 3 settimane fa

    Nessuno ti rimpiangerà tranquillo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. prawn - 3 settimane fa

    Ciau ne

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. vittoriogoli_788 - 3 settimane fa

    Mihajlovic grande giocatore come allenatore fa più danni della grandine, Niang é la cúspide ma non solo.
    In Portogallo lo hanno quagliato subito già come ha buttato via i trecentomila del ritiro …

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. FanfaronDeMandrogne - 3 settimane fa

      Una nullità assoluta, un mercenario che non conosce nemmeno l’ABC del calcio giocato e che ama, come bracciamozze, circondarsi di lacchè da “schiaffeggiare” quando le cose non gli vanno bene.

      Solo bracciamozze poteva “pescare nel mazzo” questo “niente cosmico”…!!!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. antonixlog - 3 settimane fa

    Il ragazzo ha dei limiti nel campionato italiano,forse sopravalutato.Non è colpa sua se non regge con continuità. In francia vedi altri potrà dare di più ed essere più tranquillo. CIAO RAGAZZO ,BUONA FORTUNA .

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Daniele abbiamo perso l'anima - 3 settimane fa

    I hope your desire can be real, dear Niang, big player of our balls…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Filadelfia - 3 settimane fa

    Ci diano 15 milioni di euro e può anzi deve partire. Buon viaggio. Miha ha fatto solo disastri in un anno e mezzo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. CuoreGranata - 3 settimane fa

    Con tutto l’affetto che nutri per i nostri giocatori, spero che ritorni in Francia.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. user-13815609 - 3 settimane fa

    un caro saluto

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. GlennGould - 3 settimane fa

    Il ritorno in Francia di Niang, alle cifre opportune, comporterebbe una grande operazione di mercato che farebbe felici tutti. Il giocatore, che evidentemente vuole andarci, la squadra che lo acquista, evidentemente disposta e soddisfatta a farlo, ed il toro, che riuscirebbe nella (secondo me) difficilissima impresa di porre rimedio all’operazione di mercato più sbagliata della storia granata, pari a quella di Franco Ramallo; insomma, sarebbe una storia troppo bella.
    Ma delle storie troppo belle, spesso si dice che tendono poi a non essere vere; chissà che questa non possa rappresentare l’eccezione che conferma la regola.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy