Affitto Filadelfia: terminato il CdA, la fumata è grigia

Affitto Filadelfia: terminato il CdA, la fumata è grigia

Parti che si avvicinano ma che non arrivano ad un’intesa. E c’è la nuova proposta granata sulla durata del contratto…

di Lorenzo Bonansea, @BonanseaLorenzo

Fumata grigia tra Fondazione e Torino per la questione Filadelfia. L’accordo per l’affitto e l’uso del campo non è infatti stato trovato, anche se le parti si sono avvicinate nel CdA di questa mattina e il prossimo incontro potrebbe essere quello buono.

SALVADORI SI DIMETTERA’ DOPO L’ACCORDO

Tuttavia, ci si attendeva una risoluzione della questione già in data odierna, ma questa non è avvenuta. C’è stato un avvicinamento da parte del Torino, che tramite diverse mediazioni è arrivato a proporre un contratto di 20 anni + 6 ulteriori. Il nodo è ancora costituito da diversi dettagli di natura commerciale, riguardanti però la parte sportiva e le future opere in questo senso, mentre non si è parlato di quella culturale-aggregativa e del punto ristoro. A proposito del punto ristoro, è bene ricordare che per piazzarlo all’interno dell’impianto servirebbe una modifica allo Statuto, e per modificare lo statuto occorrerebbero i voti favorevoli dei 2/3 del collegio dei Fondatori. Domani, ci sarà la riunione del Collegio dei Fondatori, e non è escluso che uno dei temi prinicipali sia proprio questo.

Torino-Filadelfia, ancora nulla di fatto: la trattativa e i dialoghi proseguono, ma anche oggi la fumata non è stata bianca.

38 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. blackmapan_187 - 1 anno fa

    Tra il Fila e via Giordano Bruno, una vasta area suddivisa su due livelli è stata destinata ad accogliere il Museo del Grande Torino e della Leggenda Granata (al primo piano) e un’area destinata ad esercizi commerciali destinati ad attività legate al Toro (al pian terreno).

    L’area museale occupa l’intero piano superiore, per un totale di circa 1600 mq di cui 1300 dedicati solo all’esposizione (più 110 mq di magazzino). L’area espositiva è ampiamente modulabile secondo le esigenze e presenta un’ampia finestra ad arco per portare un po’ di luce solare. Il resto dell’area superiore, locali a parte, è infatti completamente chiusa ai raggi solari come in ogni altro museo per evitare che i cimeli esposti possano essere deteriorati dalla luce del sole.Si è ipotizzata nell’area commerciale la presenza di un Toro Store, di un pub e di un ristorante a tema, la cui gestione dovrebbe essere assegnata al migliore offerente. Lo scopo di affittare ad un prezzo di mercato le aree commerciali è di sostenere la crescita del futuro del Fila, che ad esempio potrebbe espandersi su altre aree attigue attualmente dismesse per la costruzione della Foresteria che inizialmente era prevista nello Statuto della Fondazione (cassata poi durante le modifiche di Dicembre 2013). Ulteriori fondi potrebbero essere utilizzati proprio per rendere il Filadelfia, nel futuro non immediato, un complesso dotato di strutture migliori, che attualmente magari non vengono realizzate perché i fondi disponibili appena bastano alla realizzazione di una sola parte di esso.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. blackmapan_891 - 1 anno fa

      Questo dovrebbe essere il progetto

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. torinodasognare - 1 anno fa

    Ma quindi ancora con sta storia del bar? Non ci voglio credere che litighino su una cosa simile, so solo che tra un mese e poco più si parte con gli allenamenti…..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. prawn - 1 anno fa

    Quando arriva l’estate I CairoBoys aumentano…
    Chissà come mai.
    In ogni caso per il bene del toro basta cda e meetings, mettetevi d’accordo e vergognatevi di non averlo raggiunto.
    Un McDonald’s, una pizzeria o una fontana chissenefrega, i giocatori del toro devono allenarsi li!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. blackmapan_889 - 1 anno fa

    Tra l’altro i seggiolini li ha acquistati?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. abatta68 - 1 anno fa

    mah… a me ste robe fanno ridere… una qualsiasi bocciofila ha al suo interno un bar per prendersi un caffè. Se lo statuto non prevede un’attività commerciale al suo interno, và bene… facciano gestire alla fondazione, tramite una forma associativa, il luogo di ristoro. Ma ci vuole tanto? non vuoi farla a scopo di lucro? prendi qualche ragazzino dalle scuole alberghiere e gli fai fare gli stage formativi o finanzi borse lavoro con l’incasso dell’attività. Il lavoro mica per forza deve essere solo speculazione, è soprattutto un servizio che offri e magari anche una opportunità per qualcuno no? a me queste cose mi fanno cagare, perchè sono solo strumentali! e infatti la discussione che ne segue è quella che leggo qui, dove poi la gente si scanna altri temi, “Cairo si/no… confronti col passato… insoddisfazione generale… mancanza di obiettivi”…
    Possibile che per un cazzo di chiosco non si firma un accordo?!?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. abatta68 - 1 anno fa

      …dopodichè se andate in qualsiasi città europea troverete un bar all’interno di un museo o di un sito culturale, figuriamoci presso un centro sportivo/aggregativo. I privati che gestiscono queste attività quasi sempre contribuiscono con il loro fatturato allo sviluppo diretto del sito stesso, che sia un museo, una mostra, un impianto o chissà che…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. abatta68 - 1 anno fa

        …trovo ridicolo che ci si lamenti che non si trovano i soldi per completare il museo, la foresteria, ecc, quando poi ci si mette di traverso su tutto ciò che potrebbe portare un minimo di entrate e di lavoro.
        p.s. poi con tutti i brocchi che ogni tanto ci vediamo passare davanti… magari potrebbero anche andare a sciacquare due tazze e a passare una scopa, piuttosto che provare a giocare a pallone!

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Athletic - 1 anno fa

    La società fa benissimo a cercare di ottenere quello che dovrebbe essere un qualcosa di scontato e di semplice buon senso. Che il collegio si riunisca e faccia questa modifica allo statuto, perchè è semplicemente ridicolo che non si possa fare un punto ristoro. Cairo fa gli interessi del Toro, e fa benissimo. Che poi l’accordo doveva essere stato fatto mesi fa, è pur vero … ma era interesse dalla fondazione farlo mesi, non tanto della società.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. prawn - 1 anno fa

      Cairo pizzaiolo al fila

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Athletic - 1 anno fa

        A te piace bere l’acqua alla fontanella, oltre che vincere i campionati di b ?

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. blackmapan_62 - 1 anno fa

          Quando hanno votato lo statuto Cairo dov’era? Quando vai in sisport e ti viene sete dove vai a bere?

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. Athletic - 1 anno fa

            Non lo so, quello che so è che se hanno fatto delle cose senza senso prima, non è un buon motivo per continuare a farlo, per me è demenziale, lo ribadisco, perchè qualsiasi centro sportivo, anche quelli di paese, un punto ristoro ce l’hanno.

            Mi piace Non mi piace
          2. robertofo - 1 anno fa

            ma che c…o me ne frega di cosa c’è in sisport? in qualsiasi impianto al mondo vengono creati luoghi di aggregazione e fonte di guadagno per le società e questi pezzi di naftalina della fondazione pensano ancora da persone del 1800!!!!! Bene hanno fatto a vigilare sui soldi stanziati per i lavori e la conduzione dei lavori stessi, ma per il resto è meglio che si tolgano dai….

            Mi piace Non mi piace
    2. osvaldo - 1 anno fa

      Che doveva essere interesse della Fondazione non mi pare proprio,l’interesse doveva essere e deve essere solo del TORINO, la quale dirigenza dovrebbe dire grazie 1000 volte alla Fondazione che permetterà al Toro di tornare a casa!.
      Qui non è un problema di bar o fontanelle, bensì il problema è Cairo membro del CD Fondazione. NON ha messo soldi per la ricostruzione ma almeno avrebbe dovuto conoscere lo statuto!!!. Io sono d’accordo che un punto ristoro ci vuole ma, tutto questo è previsto nella seconda parte (Museo), basta che Cairo tiri fuori qualche spicciolo dalle plusvalenze e si fa la seconda parte con tutti i ristori che ci servono o che fa piacere a Cairo.
      Il Fila è rinato per l’abnegazione,il volere e la costanza di alcuni grandi tifosi (vedi CD della Fondazione) finanziato con i SOLDI PUBBLICI e piccoli contributi dei tifosi e non con i soldi di Cairo o del TORINO!
      E’ chiaro tutto questo?
      Osvaldo

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. torinodasognare - 1 anno fa

    La sisport ê ancora libera?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. blackmapan_711 - 1 anno fa

      Anche fosse libera non c’è il bar quindi non va bene

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. lukimeri - 1 anno fa

    mi sembra impossibile non trovare un accordo…non credo sia di natura economica ma penso sia burocratica.
    di sicuro non fanno bella figura ne società ne fondazione….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Puliciclone - 1 anno fa

    A me piacerebbe tanto sapere quanti anni avete voi che sputate nel piatto di Cairo… Io ne ho 46 e mi piacerebbe tanto, ma proprio tanto presentarvi dei bei personaggini tipo Goveani, Vidulich, Cimminelli…. tutte belle personcine con le quali ci barcamenavamo in B, derisi da tutti, senza quasi giocatori di proprietà e quelli che lo erano non avevano mercato nemmeno in serie C..!! Senza parlare del fallimento!! Voi meritereste proprio di tornare ai tempi di Cimminelli che, mentre saliva a Superga per buttarci fumo negli occhi, bestemmiava in calabrese dandoci dei coglioni che ancora stavamo a ricordare un aereo del cazzo…. Questa è storia cari miei… Chiacchiere e distintivo, ecco quello che siete!! Andate allo Stadium, la vostra curva a strisce vi aspetta…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. blackmapan_29 - 1 anno fa

      E invece Cairo cosa dice mentre sale a Superga?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. davide.ratti1973@gmail.com - 1 anno fa

        Dice che ci ha portato stabilmente nella parte sinistra della classifica e ridosso della zona uefa…ma siete sempre incontentabili e vorreste arrivare ai risultati così in un battibaleno….ma non è la xbox rendetevene conto una volta per tutte!!

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. blackmapan_798 - 1 anno fa

          A ridosso della UEFA ci ha portato nel mondo dei tuoi sogni (ti ricordo la dichiarazione di Cairo a metà ncampionato: ottavi, noni o dodicesimi cambia poco o a nulla) e dodicesimi sei nella parte destra. Ci sta trasformando in un Chievo qualsiasi e siete pure contenti

          Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Alessandro72TO - 1 anno fa

      Condivido in pieno e ricordo a tutti, me compreso, che abbiamo fatto scappare uno come Sergio Rossi con il quale, nell’85, abbiamo sfiorato lo scudetto.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. prawn - 1 anno fa

      Mi divertivo di + a vincere i campionati di B che a galleggiare nel grigio della mezza classifica. O stiamo tra le prime sei o tanto vale stare in B.

      Bella la corsa del parma che ora se la gioca per la B con l’Alessandria. A parte il Mames mi sembra che Cairo non abbia fatto niente di entusiasmante, ma sempre solo il minimo per vincere il premio miglior presidente per il miglior bilancio

      non nomini borsano con cui per lo meno siamo andati in finale uefa.

      le mie memorie del toro partono da li.

      poi sara’ anche colpa del presidente della fondazione per carita’ ma cairo ha rotto i coglioni da anni ormai

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    4. osvaldo - 1 anno fa

      Io di anni ne ho 72 ed ho visto e vissuto molto di più di quello che hai visto tu e, ti garantisco che a parte personaggi tipo Goevani – Vidulich,etc nessun altro ci ha ha fatto deridere dall’Italia intera come il tuo caro amico Cairo il quale si è presentato a Torino prendendo la società GRATIS! promettendo a noi tifosi e al mondo intero, Il Fila, l’Europa e i fasti di un tempo! Cosa ci ha dato in 12 anni ? BUGIE,BUGIE ed ancora BUGIE! Abbiamo sì un bilancio sano e giocatori di proprietà , ma proprietà di chi? di Cairo o del Toro? Cosa ce ne facciamo noi tifosi di bilanci e giocatori di proprietà (oggi non servono ad un c.zo),perchè proprietà o no, se ne vanno quando vogliono e i soldi non vanno mai reinvestiti.
      Non si cresce mai,sempre nella mediocrità. Se ti sta bene è PERFETTO ma a me NO!!! io chiedo anche risultati sportivi,perchè senza di essi nessun giocatore vorrà mai rimanere al TORO, di proprità o meno,ti è chiaro questo?
      Io provo vergoGna per Cairo se, anche per Fila fa il tira e molla, per la rinascita della nostra GLORIOSA storia ha messo solo 1 MLN ma fa lo spavaldo (sbruffone) ad ogni occasione, ed oggi vuole anche lucrare su di esso!!!
      Penso che conoscesse bene lo statuto e le condizione che esso comportava LUI è membro dello stesso! Fai una telefonata all’amico tifoso Beccaria per favore,così ti illuninerà un poco!
      Relativamente a Superga,io da Pescara,sono salito più volte per onorare i caduti e la grande storia della mia squadra del cuore,il TUO Pres.credo invece,sia sempre salito in occasione di ricorrenze, più COME IMPRENDITORE che come Pres.TORO”!
      Mi permetto di spendere due parole anche per il compianto Cimminelli,che io mi onoro di aver conosciuto di persona. Una bravissima persona,che ha SUBITO il fallimento del Toro,per il 50% di una fidejussione mancante (se non hai memoria lunga,ti ricordo che altre squadre più blasonate, nel triennio anno prima e anno dopo il nostro fallimento, erano in situazioni molto peggiori di noi e sono state salvate, mentre per noi NON POTEVA esserci salvezza!
      in ogni caso ti faccio notare che è stato quello che ha messo e perso tanti soldi per il Toro,fino a svenarsi e perdere anche le sue aziende!!!
      Osvaldo

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Fabry69 - 1 anno fa

        Scusa non entro nel merito della prima parte, ognuno ha i suoi punti di vista, e comprendo il tuo, ma su Cimminelli sbagli, lui era un gobbo ed era in mano alla Fiat come imprese…. I gobbi lo hanno usato allora per i loro sporchi interessi come una pedina… e poi dato un calcio nel c….. se ti ricordi….

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. osvaldo - 1 anno fa

          Sì, forse hai ragione Fabry69,le sue fabbriche lavoravano sì per la Fiat,costruivano componenti in plastica per automobili e non solo,ma il fallimento,forse voluto dai gobbi,è stato realizzato per un 50% di una fidejussione che nessuna banca ha voluto elargire (la stessa reale Mutua.,disse di no!). Tutto questo seccedeva nel mentre il Palazzo salvava squadre più “blasonate” della nostra con bilanci e situazione molto più gravi di quelle del TORO, con fidejiussioni fasulle e debiti pagabili in un …milione di anni! (così abbiamo letto sui giornali dell’epoca!) Ricordi? Questa è storia del calcio!
          In ogni caso, in tutta la vicenda il Cimminelli ha speso un mare di soldi. lui non capiva un tubo di calcio e lo ha sempre riconosciuto, tantomeno ne capiva il Presidente fantasma Romero (MAI SAREBBE DOVUTO DIVENTARE PRESIDENTE,quest’uomo!),però avevamo MAZZOLA come DT che era l’uomo di fiducia.
          Una serie di acquisti sballati (FRANCO 13 MLN, sic!) nel mentre la società veniva da un periodo a dir poco burrascoso dove abbiamo salvato il fallimento perchè è arrivato lui, NESSUNO voleva il TORO nelle pietose condizioni in cui si trovava all’epoca.
          Certo, con la crisi dell’autobile,in modo particolare FIAT, e la crisi della sua compagnia aerea,tutto è diventato molto più complicato,abbandonato da tutti,ha dovuto mollare Toro(pare dopo averci rimesso 200 MLN!!!) ed aziende e,probabilmete in quei momenti, ha mollato anche..la vita.
          Poi è arrivato il CAIRO che ha rilevato il TORO GRATIS…..
          E’ stato un piacere fare un remarcord con te fabry69
          Osvaldo

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. WGranata76 - 1 anno fa

            Cimminelli pur gobbo e ignorante sul calcio aveva messo a garanzia per iscrivere il Toro al campionato e non fallire,le sue aziende che valevano 500 milioni di euro all’epoca e nessuna banca e assicurazione ha voluto coprire tale garanzia, perchè Sanpaolo e Unicredit erano già coinvolte nel salvare Lazio e Roma che avevano 40 e oltre milioni di euro di debiti (noi solo 11), squadre che hanno poi usufruito di rateizzazioni pluriennali, fino a 10…
            Da noi c’è stato un ordine, molto probabilmente degli Agnelli, di non aiutare il Toro e molte banche e assicurazioni potevano benissimo coprire con una garanzia così grande dietro, visto che le aziende del gruppo erano sparse per l’europa e rendevano ancora bene all’epoca.
            Hanno voluto il nostro fallimento per salvare altri che avevano potere nei palazzi di governo e a maggior ragione con gli Agnelli che non ci volevano fra i piedi, la cosa è stata semplice.
            Detto ciò che è storia pubblica, oggi Cairo ha in mano una grande società e una buona base di giocatori, con un grande potenziale, ma ancora non ha dimostrato di essere un presidente degno di una Gloriosa società come il Toro, una società SPORTIVA, di CALCIO. Se vuole onorare questa società che incominci ad inseguire sul serio obbiettivi sportivi, visto che sinora non ne abbiamo avuti e abbiamo galleggiato a metà classifica.
            Per ora sento tante voci di mercato, tante brutte e pochissime buone, quindi che si dia da fare.
            Se vuole dimostrare di essere affezionato (tifoso non ci credo) alla squadra, che faccia un buon mercato e un progetto di crescita SPORTIVA per ottenere risultati. Finchè gestirà la squadra solo come un’azienda qualsiasi che genera liquidità e plusvalenze per me non è un presidente degno.
            Poi che i Cairoti o pro Cairo lo difendano va bene, liberi di farlo, ma i fatti lo smentiscono per ora e il numero di anni mediocri in A e in B, il numero di sessioni di mercato ridicole, il numero di plusvalenze e di cessioni/acquisti malfatti per mancanza di pianificazione mostrano solo un grande scaltro imprenditore che pianifica un ottimo bilancio con utile in crescendo, null’altro.
            Spero DAVVERO che il presidente mi smentisca negli anni avvenire, lo spero tanto perchè il TORO merita molto molto di più!!
            FVCG!!

            Mi piace Non mi piace
      2. Alessandro72TO - 1 anno fa

        A parte che non capisco perché si debba far pesare la propria opinione citando il proprio anno di nascita… tutti conoscono la storia di Garibaldi, ma nessuno credo sia nato nell’800 no?! Detto questo, dire che ci si vergogna di Cairo e rimpiangere Cimminelli mi sembra un bell’esercizio acrobatico…

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. osvaldo - 1 anno fa

          Alessandro,io ho risposto a Puliciclone,che appunto chiedeva quanti anni avessi.
          In ogni caso lasciando da parte… Garibaldi, ti ribadisco che come tifoso TORO mi vergogno di Cairo (non certamente come uomo o come imprenditore) bensì come Presidente della squadra per cui tifo dalla nascita,così come mio Padre, i miei fratelli i miei figli e gran parte dei miei nipoti. Mi vergogno,ed ho il diritto di farlo,perchè mi sento preso in giro ogni giorno,ogni settimana,ogni mese,ogni anno! Ci promette e ci racconta bugie su bugie nel mentre si vende i migliori,fa soldi,non reinveste,non interessa crescere e,quant’unque i migliori non li volesse vendere, se ne vanno per evitare di concorerre al 10° posto de campionato.
          Relativamente al compianto CIMMI,nessun rimpianto,quello che ho scritto è la verità e parte della nostra storia.
          Osvaldo

          Rispondi Mi piace Non mi piace
        2. blackmapan_857 - 1 anno fa

          Anche dire che Cairo ci ha salvati dal fallimento è un volo acrobatico ma qualcuno lo fa

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. Alessandro72TO - 1 anno fa

            In effetti ora che mi ci fai riflettere, decisamente meglio Giovannone.

            Mi piace Non mi piace
          2. robertofo - 1 anno fa

            Meglio Ciuccariello, AHAHAHAHAHAHAHAH. Mettetevi il cuore in pace, Cairo è il presidente del Toro.

            Mi piace Non mi piace
  10. torinodasognare - 1 anno fa

    Lungi da me l’intenzione di difendere Cairo, ma le parti in causa sono pur sempre due….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. osvaldo - 1 anno fa

    Che squallore!
    Nemmeno sul Fila Cairo trova l’accordo.Ma cosa abbiamo mai fatto di male per meritarci queste vergogen.
    L’accordo ci sarebbe dovute essere già prima d’iniziare i lavori e NON mesi dopo l’inaugurazione.
    Veramente una delusione atroce.
    Osvaldo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. blackmapan_878 - 1 anno fa

    Fai una cosa ben fatta, liberaci dalla tua presenza. Vai da Intesa San Paolo, da Morgan Stanley o chi vuoi e dai il mandato a trovare un acquirente.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. prawn - 1 anno fa

    che presidente che abbiamo, ma che abbiamo fatto di male per meritarcelo?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. robertofo - 1 anno fa

      Povero te, ahahahahahah

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy