Torino e Belotti: il dialogo a distanza con Cairo prelude alla permanenza

Torino e Belotti: il dialogo a distanza con Cairo prelude alla permanenza

Focus On / Il Gallo ha segnato il suo decimo gol in campionato: iniezione di fiducia per la prossima stagione, che va sempre più in direzione Toro

di Gualtiero Lasala, @LasalaGualtiero

Si riaccende il Gallo, torna a vincere il Toro. La prestazione di ieri dell’attaccante granata Andrea Belotti è stata finalmente all’altezza del giocatore che ha dimostrato di essere nelle ultime stagioni. Non solo per il gol e l’assist, ma anche per una serie di chance che ha avuto che potevano diventare oro se Gomis non avesse sfoderato delle parate ottime: la grinta del Gallo si è rivista sul campo, la voglia di andare su ogni pallone e, soprattutto, assist molto pregevoli da parte di Berenguer prima e Ljajic poi, che lo hanno messo più volte in condizione di andare a tu per tu con la porta. Per questo motivo è arrivato il gol, il suo decimo in questo travagliato campionato. Centrare la doppia cifra, per un centravanti, non è un inutile orpello ma il primo obiettivo stagionale: centrato, per la terza stagione di fila. Qualcosa vorrà pur dire.

SSC Napoli v Torino FC - Serie A

LEGGI – Le pagelle di Torino-SPAL 2-1: De Silvestri chapeau, Berenguer entra ed è decisivo

FUTURO – E da quanto si è potuto evincere dalle parole nel post partita di Torino-SPAL, il futuro del Gallo sembra sempre più granata. Partendo dalle parole dello stesso giocatore,  che ha voluto mettere in chiaro che il suo contratto scade nel 2021, e che l’intenzione per il prossimo anno è “lavorare per l’Europa League: sono un giocatore del Torino”. Salvo aggiungere che “il mio futuro dipende dalle scelte del presidente Cairo”. E allora proprio il numero uno granata ha blindato a doppia mandata l’attaccante ex Palermo: “Per me è un pilastro. Non c’è alcun tira e molla per il Gallo“. Parole chiare e risolute da parte del patron, che vede nel futuro una permanenza del centravanti avendo anche molta fiducia nei suoi mezzi. “Io vorrei confermare molti dei miei giocatori, in particolare Belotti. Se lui è contento di restare, come mi dite e come sono convinto che sia, mi fa molto piacere”. Al presidente hanno fatto eco le parole di Mazzarri: “Se il ragazzo è motivato ben venga che rimanga. Io voglio una squadra con un anima il prossimo anno, con uno spogliatoio omogeneo.

Torino FC v FC Crotone - Serie A

Insomma: il giocatore affida il suo destino alle scelte del presidente, e Cairo si è pubblicamente esposto più volte dicendo di ritenere il giocatore un pilastro del futuro granata. Il dialogo a distanza sembra preludere chiaramente ad un futuro di Belotti con vista Toro, per quella che sarebbe la sua quarta stagione in granata. Ci si aspetta, a questo punto, che il calciomercato estivo di quest’anno confermi tutte le dichiarazioni fatte in questo finale di campionato. Il capitano granata quest’anno non si è ripetuto sui livelli dell’annata precedente, ma non si può escludere che nelle prossime settimane possano arrivare offerte allettanti: a quel punto si potrebbe misurare quanto sia forte il legame che lega Belotti al Torino. A giudicare dal giro di campo che il Gallo ha voluto fare per salutare tutti i tifosi nel dopo-gara di ieri, lo è abbastanza, ma solo il tempo dirà la verità: la base di partenza è però la volontà esternata dal club di confermare Belotti. Mica poco.

Gianluca Sartori

8 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Akatoro - 6 giorni fa

    Nelle interviste si fanno domande e si danno risposte di circostanza. Mi fa pensare male il fatto che Cairo aveva parlato di rinnovo e adeguamento dell’ingaggio, ma quasi un anno dopo non si è ancora fatto nulla. Speriamo bene

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Calogero - 6 giorni fa

    Il calciatore ha dimostrato il suo valore, ora serve soltanto l’annata della conferma. E’ giusto tenerlo, ma serve un’altra punta forte per stimolarlo e per non rimanere sguarniti in caso di infortuni o di cali di condizione. Secondo me sono da confermare: Sirigu, Milinkovic-Savic, Ansaldi, Barreca, Nkoulou, De Silvestri, Baselli, Oby, Ljajic, Belotti, Falque, Berenguer

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Rock y Toro - 6 giorni fa

    I giornalisti si sa scrivono che c’è il sole e dopo un minuto che è notte… Ma Cairo si è espresso in interviste registrate, per cui o è scemo, e non lo penso, o più probabilmente è sincero.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. prawn - 6 giorni fa

      Quando mai è stato sincero Cairo?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Daniele abbiamo perso l'anima - 6 giorni fa

    Bah, io sono scettico. Non penso resti e non penso voglia restare.
    E già che ci siamo neppure io vorrei che restasse.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. torinodasognare - 6 giorni fa

    Scusate, c’entra nulla…voi sapete il mercoledì e il giovedì quando si allenano i ragazzi? Grazie.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. prawn - 6 giorni fa

    Ecco, dare illusioni inutili ai tifosi con articoli come questo e’ molto pericoloso, poi la piazza finise a sangue e fiamme verso settembre quando restiamo con tanti soldi in cassa e nessuno che possa giocar la palla..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. user-13875981 - 6 giorni fa

    Per me è già stato venduto al Milan!!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy