Cieri (Gazzetta): “Toro? Organico importante. Può fare meglio di così”

Cieri (Gazzetta): “Toro? Organico importante. Può fare meglio di così”

Intervista / Il giornalista ha risposto a qualche domanda sul match Lazio-Torino: “Un pronostico? Gara aperta, ma può vincere la Lazio”

La sfida tra Torino e Lazio è pressoché imminente: la squadra granata affronterà quella biancoceleste lunedì prossimo allo stadio Olimpico di Roma, e per l’occasione abbiamo fatto qualche domanda a Stefano Cieri, giornalista de La Gazzetta dello Sport al seguito della squadra di Simone Inzaghiriguardo alla gara tra le due squadre, i protagonisti e molto altro ancora. Ecco le sue parole:

Ciao Stefano. La Lazio sta vivendo un campionato da protagonista, a soli 7 punti dalla vetta con una partita ancora da giocare: dove può arrivare questa squadra?

Diciamo che fino adesso la Lazio ha fatto un piccolo miracolo. Ha vinto la Supercoppa contro la Juventus, un risultato importante messo in bacheca. Nessuno si aspettava una Lazio così in alto in campionato, con solo qualche punto in meno delle prime. Si pensava che potesse ambire ad un piazzamento in Europa League come spesso è successo gli anni scorsi. Il fatto che sia riuscito a raggiungere il treno delle prime è assolutamente fantastico. Credo che però sia la meno attrezzata per rimanere là davanti, le altre squadre sono state costruite per vincere lo scudetto. Non sarà facile rimanere con le prime quattro, ma ormai siamo arrivati a più di un terzo del campionato, quindi la Lazio ha dimostrato di poter competere con le altre. Non credo che la Lazio abbia la possibilità di lottare per lo scudetto, di certo, ma raggiungere il quarto posto e quindi la Champions League sarebbe un po’ come vincere il campionato per questa Lazio.

LEGGITorino, la voglia di Edera è straripante: Ljajic potrebbe avere concorrenza

A disposizione di Inzaghi c’è un ex granata che la Lazio conosce bene, Ciro Immobile. Lui potrà essre l’uomo in più per tutta la stagione?

Si, secondo me lo è stato fin qui. Non è l’unico giocatore di valore che ha a disposizione la Lazio, ma fino ad ogg è stato il vero trascinatore, sia in Supercoppa che tutte le altre partite. 19 gol in tutte le competizioni non arrivano per caso. Lo potrà essere ancora nei prossimi mesi, ne sono sicuro. Lui ha avuto una leggerissima flessione nelle ultime partite, però ha fatto già tantissimo. Questa lieve flessione è coincisa con la delusione del Mondiale che per lui come per gli altri giocatori azzurri è stata una botta psicologica non indifferente, ma nella partita contro la Sampdoria si è rivisto l’Immobile di inizio campionato.

Il Torino invece non vive di certo un periodo positivo: potrebbe comunque dare filo da torcere alla Lazio?

Sicuramente può dare e penso darà filo da torcere alla Lazio. Non va benissimo il percorso del Toro, ma ha un organico senza dubbio importante, ha le potenzialità per far molto meglio di quanto sta facendo adesso. Seguendo il Torino da Roma, penso che l’infortunio di Belotti abbia danneggiato l’intera squadra, come l’assenza di Immobile per la Lazio l’anno scorso. Poi quando un giocatore rientra dall’infortunio non può essere subito decisivo. Ma il Torino ha la possibilità di mettere in difficoltà la Lazio, che fuori casa ha vinto sempre eccetto con la Roma, invece in casa ne ha vinte tante, ma in 5 partite non è riuscita a raccogliere i tre punti, con due sconfitte e tre pareggi. Quindi il Torino che ha una caratura importante potrà mettere sicuramente in difficoltà la Lazio all’Olimpico.

LEGGILazio-Torino, i precedenti sono un tabù: la vittoria granata manca da 24 anni

Belotti contro Immobile, due amici l’uno contro l’altro: chi sarà decisivo?

Io penso che possano essere tutti e due: difficile da prevedere chi possa esserlo di preciso, anche perché le partite non si vincono da soli. Loro sono molto amici, credo che non essere andati al Mondiale sia stato un colpo incredibile per entrambi, anche perché lo avrebbero vissuto entrambi da protagonisti e da amici. I due attaccanti sono giocatori che se arriva la palla giusta non perdonano, quindi potrebbero farci divertire a Roma.

Un tuo pronostico?

Penso che possa vincere la Lazio, anche se non sarà facile, perché arriva da una vittoria contro la Sampdoria preziosa e insperata, dopo un periodo di leggera flessione. Credo che sia leggermente favorita rispetto al Torino, ma sarà comunque una gara aperta.

1 commenti

1 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. luna - 1 settimana fa

    A settembre scorso tutti si sono accorti che mancavano due pedine fondamentali, speriamo che a gennaio colmino le due(tre) grosse lacune della squadra, sicuramente un attaccante da affiancare o sostituire Belotti ed un centrocampista in grado di sviluppare gioco, verticalizzando e non giocando solo sulle fasce come accade ora in maniera prevedibile.
    La terza lacuna, la lascio a voi.
    Forza Toro.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy