Ljajic e Niang, le cessioni sul prossimo bilancio: il Toro risparmia quasi 3 milioni netti

Ljajic e Niang, le cessioni sul prossimo bilancio: il Toro risparmia quasi 3 milioni netti

I dati / I due giocatori percepivano due stipendi da top player granata: gli addii alleggeriscono notevolmente il monte ingaggi

di Federico Bosio, @fedebosio19

Ha chiuso i battenti ieri in via definitiva l’ultima sessione di calciomercato estiva, che in parecchi paesi era prolungata rispetto al termine del 17 agosto valido per la Serie A. Nelle ultime infuocate giornate anche il Torino si è trovato a fare i conti con una sorta di mini-rivoluzione (assolutamente programmata) per quel che riguarda il pacchetto offensivo: hanno infatti salutato prima M’Baye Niang e poi anche Adem Ljajic (qui le parole di Cairo in merito). Due cessioni viste in maniera differente dalla tifoseria, che si sono concretizzate rispettivamente con la formula del prestito con diritto di riscatto e del prestito con obbligo di riscatto condizionato; non sono ancora emersi maggiori dettagli sul possibile importo che i granata incasseranno eventualmente tra un anno per il senegalese, mentre il serbo è partito per un’operazione da all’incirca otto milioni totali. Ma al di là dei cartellini, quanto pesano le cessioni dei due attaccanti sul monte ingaggi?

Mazzarri presenta Torino-Spal: “Ripartiamo da San Siro. Zaza può esordire” E su Ljajic…

Parecchio. I due elementi, entrambi fortemente voluti dal precedente tecnico Sinisa Mihajlovic, potevano infatti vantare all’ombra della Mole contratti da top player granata: la punta franco-senegalese percepiva il massimo dell’ingaggio attualmente disponibile così come pochi altri compagni, 1.5 milioni netti, mentre per il fantasista serbo la differenza era minima, percependo 1.4 milioni netti. Si tratta quindi di 2.9 milioni netti risparmiati (quasi 6 milioni lordi) per il Torino perlomeno nella prossima stagione (perchè appunto il riscatto di Niang da parte dello Stade Rennais non è ad oggi una certezza) e quindi nel prossimo bilancio alla voce degli emolumenti indirizzati agli stipendi. Una somma certamente non indifferente, che permette in questo modo al club granata di “alleggerire” in parte un monte ingaggi che ha comunque registrato un netto incremento con le entrate “consistenti”  di Zaza e Soriano.  Tuttavia, è da sottolineare come queste operazioni non fossero necessarie per il bilancio del Torino, che si trova in una situazione economico-finanziaria tale da non essere obbligata a cedere.

Sicuramente non è stata questa la motivazione principale per la quale le due trattative sono state condotte e andate in porto – anche perchè se così fosse, il club di via Arcivescovado non avrebbe ai tempi nemmeno ingaggiato i giocatori – ma le cessioni di Ljajic e Niang pesano positivamente sul bilancio del Torino anche per quel che riguarda gli ingaggi.

16 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. tororussia - 3 mesi fa

    niang a quanto e stato comperato e a quanto venduto???

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. lcaroggi_920 - 3 mesi fa

    Ljajic (e sopratutto il suo entourage) voleva un bel ritocco all’ingaggio che Cairo non aveva nessuna intenzione di concedergli. Tutto qui

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. user-14003131 - 3 mesi fa

    Eh va beh…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Toro71 - 3 mesi fa

    Ma come si fa a parlare di risparmio sugli ingaggi? Sono andati via Niang e Ljajic 2,9 milioni netti e sono arrivati Soriano e Zaza 4 milioni netti. L’anomalia sta nel fatto che Soriano è costato 14 milioni e Ljajic l’hanno svenduto a 8. La Società non ha fatto bene i calcoli o hanno voluto disfarsi di Ljajic perché Mazzarri non poteva garantirgli un posto da titolare.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. ALESSANDRO 69 - 3 mesi fa

      Certo che è un risparmio, fino a ieri avevi 16 giocatori a libro paga, oggi ne hai 14 .
      2 in meno che a lordo significa circa 6 milioni di euro in meno, anche se il totale della cifra dipende dall’esito del prestito con diritto di riscatto, non obbligo, di Niang…Se vanno in porto le cessioni probabilmente fra ingaggi risparmiati e cifra in entrata frutto della operazione suddetta la società potrebbe rientrare di una cifra vicina ai 17-18 milioni di euro…
      Come vedi i conti li sanno fare eccome….

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. marione2 - 3 mesi fa

      Soriano è costato il 50% in più di Bacca? Cioè il Siviglia ha dato via un panchinaro come Soriano, ha preso Bacca e messo pure dei soldi in tasca. Apperò ma abbiamo dei geni alla Cairese. E per Csatillejo quanto segnava in bilancio Cairo? Mille milioni?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. ALESSANDRO 69 - 3 mesi fa

        Marione, con tutto il rispetto, Cairo potrà essere criticabile su mille fronti ma sui conti credo proprio che non abbia bisogno di lezioni da parte tua e nemmeno mia. Io non sono un esperto contabile, magari tu lo sei, però a tatto mi sembra che almeno su questo capitolo abbia davvero poco da imparare…

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Aletoro - 3 mesi fa

    Questo sembra giá piú vero. Secondo me la ragione vera della cessione é stata monetizzare e risparmiare, punto a basta. Il resto non ha molto senso.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Kieft - 3 mesi fa

    Danno economico ben più grave è non far giocare edera e parigini due giocatori italiani giovani tra i più promettenti che se trovano spazio possono diventare un patrimonio importante del Torino e invece vengono tenuti in panchina o addirittura in tribuna

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Akatoro - 3 mesi fa

      Per edera ti do ragione, per parigini meno. Ti ricordo che parigini negli ultimi 2anni ha avuto un involuzione, e ha fatto panchina sia a verona che in serire b

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Vecchiotifoso - 3 mesi fa

    Va bene!
    Mai disdegnare un risparmio
    Potrebbe essere propedeutico all’ingaggio ( acquisto è una parola che non è etica, parlando di persone ) di un top player?
    Messi?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. marione2 - 3 mesi fa

    Beh dimenticate che dopo la Juve con Ronaldo siamo la squadra che ha speso di più…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. SiculoGranataSempre - 3 mesi fa

      Non abbiamo speso di più dopo la rubentus, siamo al 2ndo posto per differenza negativa tra acquisti e cessioni.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. marione2 - 3 mesi fa

        Vero, hai ragione. Solo che mi sembra una enorme cazzata sia l’una che l’altra.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Pepe - 3 mesi fa

          probabilmente ti piace scrivere cazzate o sei perseguitato dalle cazzate, un motivo c’è, cerca dentro di te

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. marione2 - 3 mesi fa

            Semplicemnete sei un povero idiota ignorante. 1) Non capisci un cazzo di bilanci 2) Il tuo padrone lo hanno già trovato con le mani nel sacco a falsificare bilanci. E non cercare dentgo di te trovi solo immondizia. Fai il furìbo ora perchè da gannaio in poi piangi, coem tutti gli anni

            Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy