Monte ingaggi Serie A, domina la Juventus: Torino decimo

Monte ingaggi Serie A, domina la Juventus: Torino decimo

L’analisi / La società bianconera è la prima anche in questa speciale classifica: a competere solo Roma e Inter

Nella mattinata di oggi il quotidiano La Gazzetta dello Sport riporta tutti gli ingaggi delle squadre di Serie A, e lo stipendio di ogni singolo giocatore che vestirà una maglia italiana nel massimo campionato in questa stagione. La Juventus, come prevedibile, è la squadra italiana con il monte ingaggi più alto  con ben 145 milioni spesi per gli stipendi dei propri giocatori, seguita dall’Inter a 120 milioni: i bianconeri e i nerazzurri sono gli unici, quest’anno, ad aver superato i 100 milioni per quanto riguarda il monte ingaggi. La terza forza del campionato in questa classifica è la Roma, che ha speso ben 92 milioni per pagare i propri giocatori, precedendo il Milan (92 milioni), il Napoli (75 milioni) e la Lazio (55 milioni). Il Torino, in tutto questo, si trova al decimo posto, dietro le due squadre liguri Sampdoria e Genoa: il club guidato da Urbano Cairo si attesta quindi a metà di questa speciale classifica, dimostrando di mettere sempre al primo posto i conti societari.

Facendo un’analisi sui singoli giocatori, troviamo grandi stipendi nei Top Club, ovvero Inter (con Mauro Icardi, 3.6 milioni a stagione) e Roma (con Daniele De Rossi, 6.5 milioni a stagione). Ma nonostante le due principali rivali in questa classifica, la squadra con i giocatori più pagati rimane sempre la stessa: la Juventus vanta infatti il giocatore più pagato in Serie A, ovvero Gonzalo Higuain (7.5 milioni a stagione). L’argentino, passando alla Juventus in questa sessione di mercato, ha sopravanzato il romanista Daniele De Rossi (6.5 milioni) e il neo-compagno Miralem Pjanic (4.5 milioni).  Il Torino come top player ha Adem Ljajic, che vanta un ingaggio netto di 1.4 milioni di Euro all’anno: dietro di lui Joe Hart, che in granata percepisce 1.2 milioni dei 3.8 che gli spettano secondo il contratto con il Manchester City, e Iago Falque, a quota 1 milione di Euro (Qui il riepilogo su tutti gli stipendi del Torino 2016/2017). 

DI SEGUITO LA CLASSIFICA DEI MONTI-INGAGGIO LORDI DELLA SERIE A

 

# Milioni
Juventus 145
Inter 120
Roma 92
Milan 80
Napoli 75
Lazio 55
Fiorentina 44
Sampdoria 35
Bologna 34
Torino 32
Genoa 30
Sassuolo 28
Udinese 28
Atalanta 24
Cagliari 21
Palermo 20
Chievo Verona 18
Pescara 16,5
Empoli 15,5
Crotone 14
21 commenti

21 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. prawda - 1 anno fa

    Io parto dal concetto che chi vuole sviluppare, migliorare, rendere piu’ efficiente la propria azienda fa degli investimenti, ovviamente li fara’ tenendo conto di quelle che sono le proprie disponibilita’ e degli obiettivi che si propone di raggiungere, come ovviamente sara’ importante il tempo in cui pianifica di conseguirli. Pensare di crescere senza investire, come accade al Torino, e’, a mio parere, solo una effimera illusione e non vanno confusi gli investimenti con quella che e’ la sostenibilita’ di una societa’. Pjanic ed Higuain sono stati acquistati grazie ad una clasula di rescissione del contratto ma in ogni caso mi sembra che sia la Roma che il Napoli abbiano speso di piu’ di quanto incassato; in questa speciale classifica poi quest’anno guardiamo tutti dall’alto, siamo primi alla grande, nessuna societa’ ha un attivo di mercato pari al nostro. Detto questo non mi pare che nessuno abbia mai chiesto di comprare Messi o Ronaldo ma forse di non sostituire Cerci con Amauri o Glik con Rossettini, solo per fare degli esempi. Vero che il calcio oggi e’ profondamente cambiato ed e’ chiaro che vi sono societa’ con una forza economica enorme, ma in Italia a mio parere le possibilita’ di ritargliarsi uno spazio vi sono ancora soprattutto per la mediocrita’ in cui e’ caduto il campionato; se poi nello specifico si analizza la struttura delle entrate delle squadre italiane si vede che sono tutte sostanzialmente dipendenti dai diritti televisivi, mentre all’estero l’incidenza rispetto al totale dei ricavi e’ decisamente minore. L’Arsenal per fare un esempio ha una ripartizione delle entrate da stadio, diritti televisivi e commerciale praticamente analoga, nel Torino i diritti televisivi incidono per quasi il 70%, quindi il doppio rispetto agli inglesi. Io non so se il Torino abbia mai fatto un piano di fattibilita’ per valutare quanto potrebbe portare avere uno stadio di proprieta’, non necessariamente l’attuale, ma questa potrebbe essere una strada per far aumentare il fatturato, la capacita’ di spesa e di essere meno dipendenti dai diritti televisivi.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. abatta68 - 1 anno fa

      Il fatto che il Napoli (arrivato secondo) e la Roma (arrivata terza) abbiano speso più di quanto hanno incassato non mi pare sia un dato positivo, soprattutto pensando che la Juve (arrivata prima) ha il bilancio strapositivo, nonostante si sia portata a casa Pjanic e Higuain, e li abbia tolti alle dirette concorrenti! Cosa ti fà pensare che gli investimenti di Napoli e Roma frutteranno qualcosa in più rispetto agli altri anni?
      Riguardo a noi… perchè pensare che Amauri abbia sostituito Cerci? a me viene da pensare che Ljaic abbia sostituito Amauri, che Belotti abbia sostituito Quagliarella, che Barreca sarà il futuro Darmian, che Baselli e Benassi siano due giocatori italiani in cui ci stiamo credendo fino in fondo… fino allo scorso anno c’era ancora chi rimpiangeva El Kaddouri, oggi mi sembra che non manchi più a nessuno e aspettiamo di vedere un bel campionato di Parigini!
      Rispetto all’Arsenal… quelli vendono le magliette pure in Giappone, noi oltre il comune di Cuneo non andiamo. L’Arsenal fà una media di 40mila spettatori a partita, noi meno della metà. Il nostro 70% di introiti dai diritti televisivi rappresentano forse la metà dei loro introiti tv, anche per un sistema di ripartizione molto più equo rispetto al nostro.
      Rispetto allo stadio di proprietà… se ne è parlato molto, ma mi pare che alla fine al Toro convenga questo tipo di contratto col Comune. Per fare questo tipo di operazioni a Torino devi avere le spalle stracoperte da sciacalli e speculatori (tipo banca SanPaolo, Sai assicurazioni, Gabetti immobiliare,ecc) pronti a speculare sui bilanci in rosso del Comune e spuntare valutazioni irrisorie per poter espropriare un fottio di terreno… in perfetto GOBBOSTYLE!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. prawda - 1 anno fa

        Quando investi non puoi essere sicuro dei risultati, pero’ se vuoi migliorare e crescere non esiste un’altra strada, vale nel calcio ed in qualsiasi campo; i gobbi non hanno il bilancio in strapositivo, tra l’altro fare un attivo o un passivo nella sessione di mercato non significa automaticamente chiudere in positivo od in negativo il bilancio. Perche’ pensare che Amauri ha sostituito Cerci? Perche’ e’ un dato di fatto, mentre Ljajic non ha sostituito Amauri. Non ho paragonato l’Arsenal con il Torino perche’ siano o possano essere sullo stesso livello, ma per le incidenze delle voci di entrata sui ricavi; certo che l’Arsenal fa 40k spettatori, ma l’Arsenal ha ricavi da stadio, da diritti televisivi e da commerciale sullo stesso piano, il Torino ha su 66M di ricavi ben 45,7M di diritti televisivi pari al 70%, da stadio incassa 6,9M pari al 10%. I gobbi da stadio incassano piu’ di quanto il Toro prenda di diritti televisivi, giusto per avere un termine di paragone nostrano. Sullo stadio di proprieta’ io non ho mai sentito che siano stati fatti studi di fattibilita’ per poter fare delle valutazioni con dei dati concreti, ho invece sempre solo sentito Cairo dichiarare di non essere interessato; certo uno stadio di proprieta’ presuppone di volere e dover fare degli ingenti investimenti e forse semplicemente qui sta il problema.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. abatta68 - 1 anno fa

    Nel nostro calcio attuale le società che fanno grossi investimenti, di centinaia di milioni di euro, lo fanno per puntare ad una qualificazione in champions, con la speranza di passare almeno il girone. Se questo avviene, si può iniziare a parlare di un possibile giro virtuoso per la stagione successiva… se ciò non avviene e butti nel cesso la qualificazione come ha fatto il Napoli prima e la Roma adesso, il risultato che ottieni è che i tuoi investimenti a breve termine sono perduti e per rientrare cerchi di vendere quello che puoi al meglio che puoi… cosi Pjanic e Higuain fanno le valige e le vanno dove i soldi continuano ad entrare.
    Sotto questo limite, ogni investimento sono soldi buttati! L’EL che tanto ci ha fatto sognare, fino agli ottavi di finale, ha fruttato alla società qualcosa come 10milioni in più in bilancio, praticamente un pacchetto di pop corn gratis per entrare al cinema! Per diventare competitivi occorrono investimenti pari ai proventi di 15 anni di Europa League per essere pari alla GGiuve giusto per un anno! E in questa situazione come Cairo ci sono almeno altri 10 presidenti di serie A, altri 5 non hanno il becco di un quattrino, altri 4 fanno i grandi ma sono pieni di debiti… e l’ultima è la GGGiuve, che si pappa tutto! Il calcio è di chi se lo compra…e loro se lo sono comprato!
    Quindi quando sento qualcuno che insulta Cairo perchè cosi il Toro non vincerà mai nulla, mi si rizzano i capelli e mi verrebbe da dirgli “vai và, inizia a fare una colletta e vediamo cosa riesci a tirare sù… fosse mai che ci fai vincere lo scudetto quest’anno!!!”

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. @lupostyle - 1 anno fa

      Sacrosanta verità! Nulla da dire. Quando dico che il calcio avvelenato, è solo per riassumere tutto il tuo commento. Il calcio, gira intorno al vortice del denaro! Fatto sta, che solo più i grossi potenti, riescono an entrare in questo mondo! Vedi russi e emiri prima, cinesi poi. Ribadisco un concetto! Sarò sempre tifoso granata, perché amo il Toro! Ma il calcio, in quanto tale, mi fa schifo! Mi auguro, che le generazioni future, smetteranno di seguirlo in massa! Perché, il mondo del calcio, com’è oggi, non merita più il nostro sostegno, e soprattutto il nostro cuore!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. prawda - 1 anno fa

    I pedatori si pagano in funzione del loro valore, i giocatori buoni costano come valutazione e come ingaggio, quelli che costano poco sono di livello piu’ modesto oppure delle scommesse che come tali si possono vincere o perdere. Gli stipendi sono comunque, a mio parere, un indicatore del valore della rosa, poi ovviamente infortuni o prestazioni decisamente sopra o sotto la media possono in parte modificare una stagione ma quella tabella in qualche modo certifica che questa squadra si colloca a centro classifica, come forza e come obiettivi. Poi potra’ essere la parte sinistra bassa o la parte destra alta ma il valore della squadra e’ quello. Io penso che se si guarda al fatturato il Torino e’ superiore a Bologna e Sampdoria che ci precedono e non troppo lontano da Fiorentina e Lazio che pero’ ci staccano decisamente come monte stipendi. Purtroppo e’ sempre lo stesso discorso senza investimenti non si cresce e senza crescita, soprattutto del fatturato, si resta inevitabilmente in mezzo al gruppo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Ale67 - 1 anno fa

      Perfetto Prawda !

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. abatta68 - 1 anno fa

      vero… dopodichè una di quelle che ha il monte ingaggi un pò più alto del nostro, domenica ne ha prese 5!!!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. crocian_786 - 1 anno fa

    Redazione vi faccio notare che la Samp ci è davanti ma il genoa ci è dietro come monte ingaggi: correggere o la classifica o l’articolo (invesione Genoa/Bologna forse?)

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. MAgo - 1 anno fa

    Io personalmente non andrei così fiero di tifare per chi paga tutti questi milioni per i giocatori; 5, 6, 10 100 milioni all’anno…è un gioco che non finisce più (buon per loro) ma che non mi trova d’accordo. So benissimo che dipende dal giro d’affari ecc. ed il Toro non può spendere più di tanto (per me è già tanto)e se non avremo i Pogba me ne farò una ragione. Mi accontento ? Può darsi, come “mi accontento” di non girare in Bentley, di non spendere 250 euro per una cena ecc.
    Se quelli che suggeriscono di stra-pagare i pedatori sono invece abituati a vivere sempre al massimo (della spesa) e ci riescono,gli faccio le mie congratulazioni !

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Fabius - 1 anno fa

    Ma chi pensa che l’Inter possa arrivare seconda nonostante ne spenda 120?
    Sono ragionamenti molto di massima

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Torissimo - 1 anno fa

      Io.
      Per me ha tutti i mezze per arrivare tra le prime tre

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. MB - 1 anno fa

    Vi ricordo che il Sassuolo lo scorso anno è arrivato 6°…….quindi non conta solo il monte ingaggi ma conta anche come l’allenatore fa giocare la squadra…..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Ale67 - 1 anno fa

    Poi ci chiediamo perchè i ns mogliori giocatori vogliono andarsene. Loro non sono tifosi come noi. Loro guardano ai soldi ed al successo,non alla maglia, non alla storia. Senza soldi non si partecipa alle coppe, e senza coppe e con stipendi bassi si perdono i migliori. E’ semplice. E adesso mettete pure tutti i pollici bassi che volete ma questa è la triste verità.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. vanni73 - 1 anno fa

      mi pare impossibile da non condividere. non scopri nulla di nuovo, questo è il calcio, così come qualunque altra azienda in qualunque altra parte del mondo. vai a fare cose migliori? ti pagano di più? e chi non cambierebbe? solo nel caso l’azienda fosse un’isola felice oppure si trovasse esattamente nel posto in cui vuoi vivere (oppure fai la fine di Balzaretti, cambi azienda ma non città).

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Daniele abbiamo perso l'anima - 1 anno fa

    Per questo è molto dura arrivare in EL. Alla lunga vince chi spende di più. Non è sport, è il calcio …

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. The Mtrxx - 1 anno fa

    Altro commento: essere dietro a Fiorentina, Bologna, Lazio e Sampdoria, con la storia del Toro e’ vergognoso.
    Togli quelle 4 e saremmo sesti, il posto che ci spetta.

    Per quanto il calciomercato sia stato buono, con le lacune in difesa.. Ma buono ovviamente c’e’ qualcosa che manca nell’ingranaggio Cairo/Petrachi per fare il salto di qualita’, combattere realmente per l’EL e smetterla di prepoccuparsi delle sqadrette a destra della classifica.

    Va detto che la formazione Titolare non e’ davvero male, ma con tutti gli infortuni non abbiamo riserve all’altezza (la Juve ha 3 squadre, il Napoli 2 e cosi’ via)

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. The Mtrxx - 1 anno fa

    Spendi da 10o posto arrivi 10o

    Ovvio poi ci sono allenatori, infortuni a fare la differenza, alcune squadre spendono troppo (pagano piu’ di quello che dovrebbero) altre troppo poco.

    Se i giocatori del toro danno il 100% e l’infermeria si svuota siamo da 10o, se danno il 120% finiamo sesti.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Akatoro - 1 anno fa

      Sarà., ma io 9 squadre più forti di noi non le vedo in questo campionato

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Akatoro - 1 anno fa

      Sarà ma io 9 squadre più forti di noi non le vedo in questo campionato

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. @lupostyle - 1 anno fa

    Sembra la classifica finale del campionato in corso. Redazione, a giugno poi, provate a fare un confronto! Si capiranno molte cose! Tipo: di come sia avvelenato questo sport!

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy