Torino, l’attacco di Mazzarri: “Voglio quattro giocatori”. Edera e Niang sgomitano

Torino, l’attacco di Mazzarri: “Voglio quattro giocatori”. Edera e Niang sgomitano

Approfondimento / Proiettandosi verso la prossima stagione, il tecnico ha bisogno di 4 attaccanti, compreso Ljajic

di Gualtiero Lasala, @LasalaGualtiero

Il Torino ha vinto contro la SPAL per 2-1, un successo che serve a poco per questo campionato ma che può dare forti indicazioni per la prossima stagione. In conferenza stampa, Walter Mazzarri ha parlato anche del reparto di attacco che ha in mente, risultando subito molto incisivo nelle dichiarazioni: “Io di attaccanti ne voglio 4 e ne giocheranno due“. Il concetto che le sue indicazioni porteranno alla costruzione di una rosa non troppo numerosa era già stato espresso nei giorni precedenti. Ma ciò che il tecnico ha detto riguardo al reparto offensivo porta ad una serie di considerazioni. La prima: il 3-5-2 sarà il modulo di base, o perlomeno una delle opzioni che il tecnico ha intenzione di utilizzare maggiormente, sebbene al momento stia utilizzando soprattutto il 3-4-1-2 (o 3-4-3).

Torino FC v FC Internazionale - Serie A

LJAJIC – A rafforzare la tesi di questo modulo, è stata la dichiarazione fatta su Adem Ljajic, di natura un trequartista, che invece il tecnico considera come un attaccante da utilizzare di fianco ad un centravanti – come Belotti: “Adem, per non snaturarlo, va considerato nell’economia della squadra un attaccante. Tutte le verifiche che ho fatto mi han fatto luce su questo aspetto.” L’allenatore di San Vincenzo non ha lasciato molto spazio ad interpretazioni, e quindi il serbo dovrà essere il giocatore che gira intorno al centravanti.

LEGGI – Torino-SPAL 2-1, Mazzarri: “Belotti? Se è motivato resti. Voglio giocatori orgogliosi di essere qui”

ESCLUSIONI – Questo discorso porta necessariamente a delle conclusioni. Al momento nel Torino ci sono troppi attaccanti per Walter Mazzarri, e alcuni dovranno essere sacrificati. Considerando che, al momento, Belotti è ritenuto un elemento da cui ripartire (QUI i dettagli), e che di Ljajic e Falque si può dire lo stesso a meno di sorprese derivanti dal calciomercato, a scivolare nel ruolo di potenziale esubero sono altri giocatori. Poco probabile pensare che sia Iago Falque a doverci rimettere, essendo ancora il miglior marcatore del Torino e avendo la capacità di essere molto costante, ma certamente in caso di passaggio al 3-5-2 lo spagnolo rischierebbe di non essere più un titolare inamovibile.

Torino FC v SS Lazio - Serie A

Se le linee guida tracciate da Mazzarri dovessero essere confermate, più delicate potrebbero sembrare le posizioni di due giocatori: Simone Edera e soprattutto M’Baye Niang. Il canterano in questa stagione ha convinto società e allenatore, che spesso ha espresso parole di stima nei suoi confronti, lanciandolo anche da titolare. Non così per il senegalese, che quest’anno non è riuscito a togliersi dalle spalle l’etichetta di incompiuto. Durante il calciomercato estivo dovrà essere definito in maniera chiara il destino di entrambi, considerando che uno – Edera – è un giovane in rampa di lancio che ha dimostrato di avere colpi interessanti, e l’altro – Niang – è stato l’investimento più oneroso dell’era Cairo, e quindi il presidente granata potrebbe non essere così propenso ad una cessione a meno che arrivi un’offerta consona.

15 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Gud_74 - 4 mesi fa

    Niang il mister lo considera prima punta e quindi il ballottaggio non può essere con Edera.

    In rosa abbiamo:
    2 Prime punte Belotti e Niang e 3 Seconde punte Ljajc, Iago ed Edera.
    Anche perchè per Mazzarri Berenger è un esterno (vedi il cambio di domenica con Ansaldi )

    Se ne vuole 4 il surplus è nelle seconde punte, quindi che si fà?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. user-13657710 - 4 mesi fa

    Madama granata- X me assolutamente trattenere Edera e allontanare Niang, senza alcun rimpianto! Qui si che è il caso di chiedere a Cairo un sacrificio economico, affrontando una minusvalenza!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. user-13758358 - 4 mesi fa

    E’ evidente che dopo il mondiale Liakc andrà via x 20 milioni. vedrete…
    mimmobg

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Pimpa - 4 mesi fa

    Parlate tutti di centrocampo da rifare, il che è vero.
    Della difesa sembra che a pochi interessi.
    Secondo me è completamente da rifare perché non si può continuare con Moretti e Burdisso, i giovani per un motivo o per l’altro non sono affidabili, quindi bisogna comprarne due forti.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. cerved68lu - 4 mesi fa

      Cominciamo dalla difesa (servono due titolari forti: ho detto Reyes del Porto e Miranda dell’Inter in scadenza), poi VW deve decidere se Ansaldi deve giocare da esterno SX. In quel caso, serve un esterno dx, per far respirare Lollo, che spostato quindici metri più avanti ha fatto bene.

      Con Lukic e un calciatore dai piedi buoni, il centrocampo potrebbe andare bene.Se Baselli fa il salto di qualità.
      Davanti stiamo a posto.
      Potremmo non rinnovare Burdisso, Molinaro e Moretti (sigh), via Barreca (sempre con problemi fisici e rimasto una promessa), via Valdifiori, Gustaffson e Acquah. Obi ha qualità, ma è sempre rotto. Via Boyè.
      Con quanto incassato da queste cessioni e dal risparmio sugli ingaggi, credo che tre acquisti seri si possano fare (due difesa e un centrocampista).

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. carlogranata5_942 - 4 mesi fa

    Giusto avere una rosa di 22 giocatori ovvero due per ruolo. La rosa potrebbe essere sirigu TONELLI nkolou bonifazi LAZZARI IONITA baselli barreca ljiaic belotti GABBIADINI 3412 – Riserve M.savic lyanco burdisso moretti de silvestri rincon obi lukic iago falque niang edera . Ppchi acquisti mirati

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. BACIGALUPO1967 - 4 mesi fa

      De Silvestri titolate di sicurp

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. @lupostyle - 4 mesi fa

      Rincon… e …ionita insieme nella stessa rosa?????

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. cerved68lu - 4 mesi fa

        Ionita non ci serve, d’accordo.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. prawn - 4 mesi fa

    Certo che non sarebbe male se Niang con un ritiro fatto come si deve, con la cura mazzarri possa diventare ‘utile’.
    Perche’ alla fine potrebbe essere un vice gallo (di lusso, costoso, troppo costoso). Ma ha bisogno di giocare, altrimenti la forma non la raggiungera’ mai (tolti i problemi di testa)

    Per cui e’ proprio dura vederlo a torino.

    Strano che nell’articolo nessuno pensi che uno tra Ljacic e Iago possa partire: se parliamo di soli due attaccanti puri, cosa fara’ WM, la staffetta tutto l’anno tra i due?

    Edera mi sembra perfetto per fare il vice Iago, ma pure titolare perche’ no, potrebbe esplodere in maniera pazzesca.

    Vi siete dimenticati di Boye: spero che venga ceduto o che continui con un altro prestito, non mi pare che abbia fatto bene.

    Il Gallo sara’ un’incognita fino all’inizio del campionato, lo so gia’.

    Berenguer quindi lo consideriamo un centrocampista ora?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. azteco - 4 mesi fa

      Infatti secondo me me sicuramente uno tra Ljalic o Iago parte…se non addirittura tutti e due….uno non è una punta anche se il giocatore con più classe che abbiamo …Iago è un esterno per un attacco a tre e non una seconda punta…e Mazzarri parla sempre di equilibrio, rimarcando che quando giochiamo con il trequartista non siamo solidi. Quindi mi sa che le due punte che intende lui sono due punte vere….

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Toro71 - 4 mesi fa

    Niang avrebbe bisogno di un motivatore, come del resto tutta la squadra. Tutti i giocatori dovrebbero essere motivati a dare di più.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Wallandbauf - 4 mesi fa

    A questo punto via niang naturalmente, edera in prestito in una squadra dove gioca titolare in serie A e un vice Belotti giovane e forte o vecchio ma usato garantito.
    E spendiamo prima di tutto per il centrocampo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Michele Nicastri - 4 mesi fa

    Niang in Russia o Cina lo si vende recuperando l’80%… che vada

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. Junior - 4 mesi fa

    Io terrei Edera e lascerei partire Niang. Capisco la perdita economica ma almeno abbiamo un giovane che può solo crescere viste le sue doti.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy