Torino, Mazzarri scopre la linea verde: sette Primavera tra i convocati per il raduno

Torino, Mazzarri scopre la linea verde: sette Primavera tra i convocati per il raduno

Primavera / Per il 6 luglio al Filadelfia il tecnico Mazzarri chiamerà Fiordaliso, Gilli, Ferigra, E. Bianchi, Adopo, Kone e Butic

di Redazione Toro News

Walter Mazzarri ha fissato per venerdì 6 luglio la data del raduno che darà via alla stagione 2018/2019 del Torino, che riparte anche dai giovani. Nella lista dei convocati stilata dal tecnico figureranno, come riporta il Corriere Torino, diversi giocatori della Primavera protagonisti dell’ottima stagione appena conclusa, nella quale i ragazzi guidati dal tecnico Coppitelli hanno conquistato la Coppa Italia di categoria: i difensori Edoardo Bianchi, Filippo Gilli, Alessandro Fiordaliso ed Erick Ferigra, i centrocampisti Ben Lhassine Kone e Michel Ndary Adopo e l’attaccante Karlo Butic.

COLLABORAZIONE PRIMA SQUADRA-PRIMAVERA – Nel pieno rispetto della propria storia, il Torino quest’anno punta forte sull’integrazione in prima squadra dei talenti più luminosi del proprio settore giovanile: come aveva dichiarato in precedenza Mazzarri, l’organico della prossima stagione sarà composta da una rosa ridotta a una ventina di elementi ed integrata con elementi della Primavera, che saranno tenuti sotto osservazione per poter eventualmente ritagliarsi anch’essi un ruolo importante all’interno della squadra granata. Alcuni di loro si alleneranno con continuità in prima squadra anche dopo l’estate, pur restando a disposizione di Coppitelli per le partite della Primavera del fine settimana.

POTENZIALI ESORDI – Nella stagione 2017/2018 è accaduto al diciannovenne Alessandro Buongiorno (che dopo avere superato l’infortunio al gomito potrebbe essere destinato ad un prestito in B: Avellino e Perugia sono interessate) di esordire in massima serie, e non bisognerà stupirsi se dovesse accadere anche quest’anno vista la quantità di talento a disposizione: da Ferigra appena riscattato, ad Adopo, diventato il pupillo di Cairo dopo che il presidente l’ha vista all’opera contro il Milan nella finale di Coppa Italia, dal forte centravanti croato Butic, che dal prossimo anno non potrà più giocare in Primavera e potrebbe andare in prestito. Ottimo trend quello iniziato dal Torino da un paio di stagioni a questa parte che, accortosi di avere numerosi talenti in casa, ha deciso di puntarci molto, come dimostrano Edera, Barreca e Bonifazi e con la speranza che l’elenco non sia finito qui.

Luca Signorelli

54 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. KEYPAX - 6 mesi fa

    Non è che si voglia, come qualcuno sostiene, criticare a priori , ma la società ed in particolare il suo presidente, continua ad avere un comportamento molto ambiguo, ed è questo che a me personalmente, ma credo a tantissimi altri, irrita molto. Si dice di voler crescere, si vende Zappacosta a 30 mln e non si compra Laxalt (o altri profili) perchè 15 sono troppi, si dice di puntare sui giovani e poi si tessera Burdisso all’ultimo giorno , lo si fa giocare in coppia con Moretti (gran professionista) e si tiene in panca per quasi tutto l’anno Bonifazi.
    Sarebbe ora che la società spiegasse ai tifosi cosa vuole veramente fare da grande.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Kalokagathia - 6 mesi fa

    Spero che tutti coloro i quali vedono nella “scoperta della linea verde” una strategia negativa o un palliativo perché braccino non acquista, spero che questi, non siano gli stessi che hanno elogiato la logica della Dea. Condivido in pieno, invece, il punto di vista di quelli i quali: “è meglio puntare sul vivaio piuttosto che ritrovarsi incatenati a far giocar ciofeche imbarazzanti perché sono stati strapagati e straguadagnano”; e io dico: FINALMENTE!!! Salvo cessioni importanti, l’ossatura della squadra c’è serve solo un grande acquisto a centrocampo e poi daje con la linea verde tutta la vita! – la squadra ha davvero bisogno di un po’di freschezza!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. ddavide69 - 6 mesi fa

      Come in tutte le cose ci vuole equilibrio. Non tutti i giovani sono buoni e non tutti quelli che non giocano non lo sono. È vero invece che vanno fatti crescere ma non si può imbottire una squadra di ventenni. Credo che prendere cinque elementi forti e pronti nei ruoli chiave consentirebbe di inserire anche giovani ma noi questo non lo facciamo perché quelli forti costano e quindi non cresciamo mai

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. cervix - 6 mesi fa

      1 centrocampista forte e almeno un centrale di sicuro affidamento

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. al_aksa_831 - 6 mesi fa

    Tutte le squadre, tutti gli anni iniziano il ritiro con tanti ragazzi per coprire i buchi di chi fa vacanze più lunghe, attende la cessione eccetera.
    Non vuol dire nulla.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. alessandro - 6 mesi fa

    Sapete cosa mi ha colpito oggi?’Leggevo su internet TMW l’interesse del TORO per due giocatori dell’udinese…uno BARAK e per JANKTO quest’ultimo per il giornalista FUORI PORTATA DEL TORO! MA come fuori portata? E’ un giovane bravo che ci farebbe assai comodo per migliorare la qualità della squadra e utile tassello per arrivare alle coppe! Ora leggo che si vuole puntare sui giovani?.cosa è…l’uva che è troppo in alto?? E quindi ..MAZZARRI ha mestamente capito che giocatori di valore non arriveranno MAI e quindi se l’obiettivo è SOLO puntare alla salvezza o ad una dignitosa metà classifica.. tanto vale valorizzare dei giovani che ci permetteranno di vincere il campionato delle novità e delle plusvalenze! QUEST’ANNO per la prima volta, DOPO tanti anni di CAIRO., sono proprio deluso!E MOLTO DISINCANTATO! SOGNAVO IL MIO TORO un giorno CAPUT MUNDI! .A malincuore mi rassegno! MA avrei voluto per la mia famiglia granatissima, ben altri successi e vittorie! PECCATO!!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. ddavide69 - 6 mesi fa

      Il fatto è che jankto è giovane ma è già pronto e quindi costa. Tra i dodici e i quindici milioni. Cairo non li vuole spendere.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. danygranata - 6 mesi fa

    Invece di aspettare Bruno Peres non era meglio cercare di portare al Toro Lazzari e Grassi della Spal? Troppo complicato o troppo costoso?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. cervix - 6 mesi fa

      Troppo costosi. E poi a Spal c’è la nebbia, là non puoi viaggiare a fari spenti.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. pinomu_368 - 6 mesi fa

    sembrerebbe una notizia positiva, solo che con WM non giocheranno mai. Per tutto il girone di ritorno ha preferito Molinaro a Barreca … e mi fermo qui.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. LucioR - 6 mesi fa

    Beh certo, visto tutti gli acquisti che ha fatto cairo se non ne portava 7 dalla primavera non riusciva manco a fare na partitella 11 contro 11 in ritiro.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. ddavide69 - 6 mesi fa

      Appunto

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. 892 - 6 mesi fa

    Bene il gesto di portarli in ritiro, però la cosa non deve finire lì. È importante seguire la crescita dei giocatori. Non convinci nelle due settimane di ritiro (senza mai giocare una partita)? In prestito perenne per i prossimi tre anni (Parigini). Vivi una stagione sfortunata per degli infortuni? Via non abbiamo bisogno di te (Barreca). Abbiamo una delle primavere migliori d’Italia, la nostra sfortuna è la mentalità calcistica che domina in questo paese: prima di concedere la titolarità a un ragazzo, questi deve raggiungere i trent’anni.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. user-13657710 - 6 mesi fa

    Madama granata- scusate, ho letto solo ora il commento che segue: ebbene sì, confesso, io sono miope e porto gli occhiali!
    Magari, però, trattandosi di giovani, vedo anche un po’ più lontano!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. user-13657710 - 6 mesi fa

    Madama granata-bene, molto molto bene, finalmente un’ottima notizia! Dimentichiamo
    Peres e magari Verissimo e Lyanco e andiamo avanti con i “bigs” che abbiamo (Sirigu, Baselli, Nkoulou, De Silvestri, Belotti, Falque, Ljajic ) ed il gruppo dei nostri “primavera”, assieme a Bonifazi, Barreca, Edera. Aggiungerei Bongiorno, che se lo merita.
    Se dobbiamo stare a metà classifica, meglio con i nostri giovani che con una banda di svogliati stranieri (vedi Nyang, ad esempio!). Se poi si riesce ad inserire qualcuno di veramente forte, che possa e ti sappia fare la differenza, allora, ben venga!
    Chissà che con la voglia, l’ entusiasmo, e la determinazione della gioventù non si vada meglio di quanto sperato!
    Forza ragazzi, il nostro domani dipende anche da voi!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Vanni - 6 mesi fa

      E no, non vale. Io questo lo avevo detto il mese scorso: se non investi, almeno mantieni i 5/6 buoni e metti i ragazzi aggratis. Tanto con quei 5/6 in B non vai e arrivare 15imi o 9 che differenza fa?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. Vanni - 6 mesi fa

    Ahahah, non ha nessuno da portare in ritiro. Ma che caxxo sognate?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. danygranata - 6 mesi fa

    E anche oggi un’altra giornata di….nulla!
    Abbiamo un allenatore da sei mesi e la società non gli ha comprato ancora un giocatore che sia uno!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. user-13782778 - 6 mesi fa

    Articolo dove solo i miopi vedono del positivo… Il portare questi giovani in ritiro e solo perché abbiamo una rosa ridicola e all osso

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Gud_74 - 6 mesi fa

      Per quanto mi risulta fino ad ora non abbiamo solo rinnovato Burdisso ( Avelar e Carlao non c’erano già ) quindi non capisco a livello numerico il tuo intervento, sulla qualità ne possiamo ampiamente discutere.

      Se poi vogliamo solo polemizzare allora è un altro discorso.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Vanni - 6 mesi fa

        Perfetto. Stessa squadra di Sinisa….e no, qualcosa non torna.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. dukow79 - 6 mesi fa

        Ti ricordo che si stanno giocando i mondiali e che mancano Ljajic, Obi,Niang e Ansaldi oltre a Burdisso e forse Molinaro…

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. Mario66 - 6 mesi fa

    Puntare sui giovani è importante ma per raggiungere certi obbiettivi devi avere giocatori di qualità. Dove sono ? È vero che i conti si fanno alla fine e che il calciomercato non è finito ma il nulla assoluto come quest’anno penso di averlo visto solo nella drammatica estate nella quale Lerda era allenatore. Mi sento ostaggio di Cairo. Ma perché Cairo non offre il Tora ad un americano magari ci guadagna pure bene.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. granatadellabassa - 6 mesi fa

    Manca Bongiorno. È ancora infortunato?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  16. granatadellabassa - 6 mesi fa

    Cairo ha semplicemente trovato un allenatore disponibile a questo tipo di discorso. Al contrario di Ventura che piuttosto faceva allenamento con 12 giocatori…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  17. andre_football - 6 mesi fa

    Tutti gli anni viene annunciato che la società punta sui giovani, cosa che poi non avviene perché i giovani vengono fatti invecchiare in panchina o nel Toro o in altre squadre nella lunga trafila dei prestiti.
    Cosa inspiegabile se gli obiettivi della società sono l’attenzione ai costi e il miglioramento della competitività (El etc…)
    Quest’anno la novità è Mazzarri, che spero riesca a cambiare la politica della società e quindi a farsì che d’ora in poi cambi la gestione dei giovani, curando la loro maturazione fino a farne i titolari della prima squadra. Cambiare la politica della società in tal senso, significa rendere prioritari gli obiettivi sportivi (l’attenzione ai costi viene gratis se si punta sui giovani) e ridimensionare altri interessi più personali che collettivi. Vedremo…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Vanni - 6 mesi fa

      Ma chi? Mazzarri punta sui giovani? Ma quando mai lo ha fatto?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Marino - 6 mesi fa

      Mazzarri non ha mai valorizzato i giovani. Solo che questo anno se non mette i primavera parte per il ritiro da solo

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  18. granatadellabassa - 6 mesi fa

    Ottima idea. Per i ragazzi sarà certamente un momento di crescita. E magari un paio di loro potrebbero essere aggregati alla prima squadra nella prossima stagione.
    Ferigra dovrebbe esserci, poi si vedrà.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  19. Gud_74 - 6 mesi fa

    Una delle poche buone novelle degli ultimi tempi

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  20. TooDrunkTo*uck - 6 mesi fa

    In se è una bella notizia, ma pensando da chi stiamo gestiti, la vedo solo come una mossa aziendalista.
    Che bell nomea si è fatto cairetto…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  21. user-13746076 - 6 mesi fa

    Non mi sembra una cattiva iniziativa, anzi. Se non ne avesse convocato manco uno allora? Diciamo che di questi ce sono forse 2 che potrebbero rientrare nella rosa della prima squadra, ecco.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  22. scotland_yard - 6 mesi fa

    Con alcuni dei commenti che leggo siamo ormai al limite del RIDICOLO!!!!!
    1. Se compriamo Verissimo è un insulto al non far giocare i nostri giovani, se non lo prendiamo Cairo Vattene
    2. “Dobbiamo puntare sui nostri giovani”….. ecco non vuole spendere soldi e l’allenatore è un aziendalista
    3. Già a fine campionato Mazzarri aveva detto di voler integrare almeno 4/5 giovani della primavera, ma adesso:”immobilismo vergognoso”
    Toglierei la possibilità di commentare gli articoli, tanto sono sempre gli stessi commenti……
    A me che arrivi Verissimo o che ritorni Bruno Peres poco importa, se vedo allenarsi Edera e vedo chiamati questi giovani in ritiro interessa molto di più…..
    FVCG

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. scotland_yard - 6 mesi fa

      Caspita 90 pollici versi!!!!!!!
      Non è il mio posto……

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. GlennGould - 6 mesi fa

        Beh, proponi di eliminare i commenti. Che ti aspettavi, un tripudio di applausi? Con tutto il rispetto eh..

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. Granata78 - 6 mesi fa

        tranquillo è il tuo posto, i pollici versi ignorali. Stavo per fare lo stesso tuo commento, qui qualunque cosa si faccia non va bene. A me piace molto questa idea e spero che al termine del ritiro alcuni dei giovani vengano confermati in prima squadra, magari giocheranno poco, ma si fanno esperienza e chi di dovere può valutarli giorno per giorno.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      3. drino-san - 6 mesi fa

        non é difficile ottenere 90 pollici versi, bastano un proxi e un coglionazzo che non ha nulla da fare

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Athletic - 6 mesi fa

          Esatto ultimamente credo ce ne sia uno molto attivo

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. drino-san - 6 mesi fa

            Credo anch’io.

            Mi piace Non mi piace
          2. ddavide69 - 6 mesi fa

            Coglionazzo per te non è un offesa? Strano che tu condivida… Mi sa che sei stato colpito da strabismo.

            Mi piace Non mi piace
      4. renato - 6 mesi fa

        Devo ammettere che hai ragione…

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      5. ddavide69 - 6 mesi fa

        Ne hai anche 63 a favore, che sia un altro coglione…

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Leo - 6 mesi fa

      A me invece non importa né di Edera né di Verissimo né di nessuno: mi interessa che si VINCA. A calcio si gioca per vincere sul campo, è finalizzato tutto a quello. Poi ci devono essere bilanci in ordine, stadi sicuri, giovani di talento, ecc. ecc. : ma sono tutte condizioni che devono portare a vincere qualcosa. Se il Toro continua a non vincere un cavolo farebbe bene a cambiare nome, almeno per decenza.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  23. user-13685686 - 6 mesi fa

    Da buon aziendalista………,

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Vanni - 6 mesi fa

      Questo mi sta sui maroni. È il classico leccacuho aziendalista. Basta che mi paghi e mi metto a 90°. Altro che tecnico/tattico. È una persona senza nessun orgoglio.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  24. dukow79 - 6 mesi fa

    Se non convoca i ragazzini Mazzarri non raggiunge neppure il numero minimo per organizzare le partitelle in famiglia…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  25. Bilancio - 6 mesi fa

    Buone notizie.
    Se la cairese vuole solo macinare utili, sia chiara fin dall inizio. Si punti sui giovani senza promesse od obiettivi. Potevano gia dirlo a fine campionato e sarebbe stato piu condivisibile, senza far crescere il malcontento per l immobilismo, della serie: “sono urby, saro’chiaro, i soldi ci sono ma il mercato ha prezzi folli. Teniamo i migliori e integriamo i giovani piu promettenti. Obiettivo salvezza e va bene cosi”
    Io non avrei polemizzato, veramente.
    E’ la presa x i fondelli che infastidisce.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  26. Giankjc - 6 mesi fa

    Una scelta certamente dettata dal suo modo moderno di intendere il calcio. Come del resto ha dimostrato in 5 mesi

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Vanni - 6 mesi fa

      Guarda che lui usa già i bus con WC, aria condizionata e TV….tu sei rimasto alle corriere.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  27. Maroso Immenso - 6 mesi fa

    L’inserimento delle nostre giovani promesse vale 10 acquisti di illustri sconosciuti stranieri che acquisiscono agli occhi della massa maggior risalto solo grazie al nome esotico. Per maggior successo dell’integrazione di alcuni dei nostri giovani citati nell’articolo, suggerirei mutare il loro cognome in Endy White, Samir Gylic, e Alexander Razlicak

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. dukow79 - 6 mesi fa

      È l’effetto Salvini…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  28. Flower17 - 6 mesi fa

    Ma Buongiorno che fine ha fatto

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. granatissimo - 6 mesi fa

      …Fatale è stato per il ragazzo l’esordio con annesso infortunio in Serie A…Ha saltato tra le altre le due partite di finale di Coppa Italia contro il Milan (tra le altre cose trasmesse in diretta tv e seguite con maggiore attenzione da tutto lo staff della società) quelle in cui molti dei suoi colleghi hanno mostrato una maturità calcistica e un’attenzione tattica tipiche dei “grandi”…In buona sostanza ha “perso il treno” e andrà in prestito in C o in qualche squadra di fascia medio-bassa in B

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Flower17 - 6 mesi fa

      Si ma seguivo molto spesso le partite anche quelle precedenti all infortunio il ragazzo ci sa fare eccome. Va beh si vedrà

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy