Video – Inaugurazione Filadelfia, Salvadori: “Giornata di grande emozione”

Il Presidente della Fondazione commenta così la rinascita del Filadelfia nel giorno dell’anteprima dell’inaugurazione

Il Presidente Salvadori commenta così nel giorno dell’anteprima dell’inaugurazione del Filadelfia (qui la nostra diretta): “Giornata di grande emozione. Ho la gola secca, il che non mi è mai capitato, nemmeno in finale olimpica. Il timore che ci sia sempre qualcosa che va storto, noi del Torino lo abbiamo sempre. Stavolta abbiamo avuto dei santi in paradiso… La prima dedica è al Grande Torino, la seconda naturalmente è a Don Aldo, e poi chiramente a tutti quelli che hanno onorato il Torino. Da Novo, a Egri, fino agli ultimi che han vinto lo scudetto. Ci aspettiamo una collaborazione aperta, e quindi auspichiamo che la firma arrivi a breve. Museo? Dipende dalla raccolta. mi sono già lamentato pubblicamente della riposta dei tifosi, che secondo me è stata inferiore. Speravamo di completare tutti i seggiolini, ma solamente il 30% sono stati acquistati. Ma a breve avremo questo contratto col Torino, che ci permetterà di fare un altro mutuo: questo ci permetterà di completare prima di tutto il lotto numero 2, e probabilmente anche le due curve storiche, mentre per il museo l’impegno è più lungo”.

Ancora Salvadori “Questi ventitrè anni li ho trovati infiniti, il vergognometro lo abbiamo toccato quando si è dovuto foderare per evitare che nel 2006 gli ospiti delle Olimpiadi lo vedessero in quelle condizioni. E questo è stato motivo di grande dolore per tutti i tifosi. Abbiamo avuto gufi, scetticismi e tutto: molto non pensavano che ce l’avremmo fatto, per molti è stata una sopresa, per altri quasi una delusione per non potere più gufare come prima. I tifosi sono in una condizione straordinaria di gioia e di entusiasmo, guardate quanti cuori granata ci sono oggi”.

Infine: “L’ultimo obiettivo è quello di completare tutto, con l’impianto e il museo In questo modo avremmo un impianto unico in Italia ed è una cosa straordinaria. Partite della prima squadra? Lo deciderà il Torino: ovviamente la prima squadra si allenerà, mentre la Primavera giocando qui riempirebbe lo Stadio con estrema facilità. E se questo non osta il Toro, sarà nel loro interesse.Ventitre anni di attesa a cosa sono dovuti? Abbiamo sempre creduto ci fossero mire speculative immobiliari, e se non era per i tifosi qui ci sarebbe un supermercato. E’ stato un combattere contro mire speculative, e poi ovviamente ci sono state difficoltà finanziarie, ma si è fatto un lavoro di squadra e questo è il risultato. Allenamenti a porte aperte? Ventura aveva una prevalenza per le porte chiuse, Miha per quelle aperte. Dipenderà dal mister”

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy