Torino, cambia anche l’area scouting: Rizzieri ai saluti

Torino, cambia anche l’area scouting: Rizzieri ai saluti

Approfondimento / Il coordinatore degli osservatori granata potrebbe presto accasarsi altrove

di Lorenzo Chiariello, @lorechiariello

Il Torino sta cambiando volto. Nel corso di questa stagione, anche per ovviare alle difficoltà incontrate lungo il cammino, il club ha apportato alcune novità sotto l’aspetto tecnico e dirigenziale. Dapprima l’avvento di Moreno Longo sulla panchina lasciata libera da Mazzarri, poi il passo indietro di Bava per lasciare spazio a Davide Vagnati. Ora sembrano essere arrivati i titoli di coda anche per Marco Rizzieri, attuale responsabile dell’area scouting granata.

RUOLO – A portare Rizzieri al Toro nel 2016 era stato proprio Bava, conosciuto durante l’esperienza a Rivoli. Il compito assegnatogli fu quello di coordinare gli osservatori del club, con particolare influenza sui campionati Primavera, Serie B e Serie C. Con lui altri due supervisori: Storgato, che si sarebbe occupato della Serie A e Milanetto che avrebbe tenuto sotto controllo il calcio estero. Con l’arrivo di Vagnati però, le cose potrebbero molto facilmente cambiare. Rizzieri sarebbe già infatti sul piede di partenza. Oltre a Marco Sesia infatti, attuale allenatore della Primavera granata, l’osservatore è tra gli uomini caldeggiati o scelti dall’ex Ds Massimo Bava che potrebbero essere arrivati al capolinea del loro sodalizio con il Toro. Il fine sarebbe sicuramente di dare nuovo smalto alla dirigenza granata, in modo tale da pianificare al meglio l’avvio della prossima stagione.

Torino, Cottafava verso la panchina della Primavera: lo porta Vagnati

DESTINAZIONE – Per Rizzieri parrebbero essersi aperte due porte ed entrambe sembrano ricondurre al calcio dilettantistico di Serie D: la prima ipotesi vedrebbe l’osservatore accasarsi nella campana Torre Annunziata, al Savoia. La seconda,  altrettanto complessa come distanza da Torino, vorrebbe Rizzi in partenza per Messina e la Sicilia. Ad oggi non ci sono ancora elementi che consentano di sbilanciarsi, ma la sensazione è che le intenzioni dei più alti gradi della società siano quelle di riorganizzare l’organico dirigenziale, per consentire una preparazione puntuale alla stagione a venire. Sono perciò attese novità nel prossimo futuro.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy