Toro, è Youness Aouladzian il giocatore in prova: arriva dal Reims B

Toro, è Youness Aouladzian il giocatore in prova: arriva dal Reims B

In entrata / Il centrocampista classe ’98 questo pomeriggio al Filadelfia

di Redazione Toro News

Si chiama Youness Aouladzian il giocatore che questo pomeriggio ha preso parte all’allenamento del Toro. Centrocampista classe 1998, il giocatore arriva del Reims B e sosterrà alcuni allenamenti a disposizione di Walter Mazzarri per essere valutato. Nella partitella di oggi al Filadelfia, ha giocato con i ragazzi della Berretti, fronteggiando un undici della prima squadra composto da chi non è stato titolare nel match di Coppa Italia con il Cosenza.

11 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. LucioR - 1 anno fa

    Mah…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. OLOUP 28 - 1 anno fa

    Sempre a caccia dell’affare. Non si sa mai…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. user-13745822 - 1 anno fa

    RIDICOLI

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. m.gandin_920 - 1 anno fa

    …vorrei anche io un Toro con più ITALIANI!
    personalmente non mi.piace tutta questa esterofilia che si sta perseguendo nel dopo Ventura,che tra le altre cose ho sempre detestato.
    Penso che il Toro si debba riconoscere attraverso un’italianitá che protegga e cementifichi quelli che sono sempre stati i nostri valori.
    Io non credo alla favoletta che gli stranieri sentano in egual
    misura l’onore di vestire la nostra maglia.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Vanni - 1 anno fa

    queste sono marchette di petracchio e c.
    Ridicoli, siamo ancora senza squadra decente e questi prendono in prova degli sconosciuti.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. user-13659615 - 1 anno fa

    Reims B. Ho detto tutto

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Vanni - 1 anno fa

    Ma è mica lo stesso Younes che trattava petracchio l’anno scorso?
    Ahahah

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. masterfabio - 1 anno fa

    Mi piacerebbe che si trattassero di più dei giocatori italiani. Va bene lo straniero, ma da quando non c’è più Ventura si sta esagerando a mio parere. In tre campagne acquisti (estate 2017 e 2018 ed inverno 2018) sono arrivatio tre italiani: Sirigu lo scorso anno e Izzo e Rosati quest’anno. Si potevano tranquillamente prendere giovani interessanti come Grassi e Locatelli, più un giocatore esperto come Ferrari. Invece sento che la maggioranza dei giocatori trattati sono stranieri. Personalmente non sono contento di questa piega.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Ospunda - 1 anno fa

      Dipende anche dal rapporto costo/qualità: spesso gli italiani te li fanno strapagare. Io, piuttosto, sono contento quando vengono valorizzati i ragazzi del nostro vivaio.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Granata - 1 anno fa

      Senza offesa ma vatti a vedere a quanto hanno venduto i ragazzi della primavera , per rientrare nei parametri fpf, gli interisti. Si parla di cifre complessivamente che sfiorano i 100 mln€ . Ti sembra normale ?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. Madama_granata - 1 anno fa

      Pienamente e totalmente d’accordo! Sono mesi che ripeto la stessa cosa, nonostante le critiche e i dissensi. Le scelte del Toro di quest’anno, cioè di Mazzarri, stanno prendendo una piega che proprio non mi piace! Questa mania esterofila sta snaturando quella che è sempre stata l’anima della nostra squadra.
      Fossero almeno campioni! Ma si dà fiducia a giovani, sconosciuti e stranieri e non si valorizza il nostro vivaio o comunque giovani italiani capaci, che potrebbero arrivare da altre squadre!

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy