Via al calciomercato

di Valentino Della Casa

Oggi parte ufficialmente il Calciomercato per le società italiane. Ufficialmente, nonostante molte delle trattative già imbastite (e perché no, anche già concluse) da parte delle varie società hanno avuto il via ben prima, rispetto a questa data, e il Torino, che non ha ancora tuttavia ufficializzato alcun nuovo arrivo, conferma questa tendenza.

di Redazione Toro News

di Valentino Della Casa

Oggi parte ufficialmente il Calciomercato per le società italiane. Ufficialmente, nonostante molte delle trattative già imbastite (e perché no, anche già concluse) da parte delle varie società hanno avuto il via ben prima, rispetto a questa data, e il Torino, che non ha ancora tuttavia ufficializzato alcun nuovo arrivo, conferma questa tendenza.

La società di Urbano Cairo ha l’imperativo (e di questo sono tutti ben consci) di cambiare moltissimo, con il DS Petrachi che dovrà rivelarsi ancora più in gamba di questo Gennaio, dovendo (senza alcuna polemica, visti anche i tempi e l’agire di molte altre società) fare diverse nozze, con pochissimi fichi secchi. C’è totale fiducia nell’uomo mercato granata, che da diversi giorni, impelagato com’è nel melmoso domino del mercato italiano, cerca di far quadrare i conti e di mettere a disposizione di Franco Lerda una squadra che corrisponda perfettamente all’identikit dell’allenatore (anche questa, a Torino, pare una novità).

E allora ecco parlare di Tavano, Gabionetta, Iunco, Cutolo, Sgrigna per l’attacco (il reparto che più di tutti avrà un restyling di matrice petrachiana), ecco parlare di giocatori di categoria e a basso costo come Di Cesare (difensore del Vicenza), senza considerare chi è andato via ma potrebbe tornare (Garofalo e Scaglia su tutti), le “Zavorre” (Petrachi dixit) da smaltire, i giocatori più cari da vendere (Ogbonna e Sereni) per abbattere i costi, quelli invece da tenere (Bianchi è sempre più vicino al granata).

Ora è giunto il momento di agire, vista anche l’intenzione di portare entro il 10 Luglio, quando la squadra partirà alla volta di Norcia per il ritiro, un Torino già pronto almeno al 70%. L’impresa è ardua, visti i pochi giocatori di proprietà su cui realmente si vuole puntare. Ma a Petrachi, si sa, piacciono le sfide.

(Foto: M. Dreosti)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy