Serie A, Gravina: “Mi auguro di riaprire gli stadi già in estate”

Serie A, Gravina: “Mi auguro di riaprire gli stadi già in estate”

Le voci / Il presidente della FIGC ha parlato a Il Mattino, dicendo la propria riguardo alle tempistiche per la riapertura al pubblico degli eventi sportivi

di Lorenzo Chiariello, @lorechiariello

La Serie A si appresta a ripartire, ma con gli stadi vuoti sarà tutto un altro calcio. Mantenere le porte chiuse sarebbe necessario sino a quando i dati dell’epidemia non permetteranno il contrario. A riguardo però, il numero uno della FIGC, Gabriele Gravina, si è detto ottimista in un’intervista a Il Mattino, riportata da Sport Mediaset: permettere ai tifosi di tornare negli stadi quanto prima sarà l’obbiettivo di tutti gli organi coinvolti.

Ripresa serie A, Gravina: “Capisco i tifosi, ma non potevamo aspettare il vaccino”

NUMERO CHIUSO  – Uno stadio pieno fa sempre piacere, uno vuoto toglie al calcio gran parte della sua magia. Per questo il presidente della FIGC Gravina ha espresso la volontà di riaprire gli impianti il pima possibile, ovviamente in base ai dati dell’epidemia. Ad oggi, c’è ottimismo, tant’è che il numero uno della FIGC ha dichiaratto: “Mi auguro di riaprire gli stadi già in estate”. Come comprensibile però, il numero dei posti utilizzabili sarebbe notevolmente regolamentato per consentire il necessario distanziamento sociale: “Migliorando l’andamento dei contagi, spero si possa consentire un accesso parziale agli impianti di calcio” ha dichiarato Gravina, che poi ha rimarcato quanto, vedere uno stadio popolato, seppur in maniera ridotta, possa essere un segnale forte di ripresa: “Sarebbe una straordinaria iniezione di fiducia e di entusiasmo”.

Torino, retroscena Ansaldi: l’opzione per il rinnovo annuale non vale più

ALGORITMO – Il presidente FIGC Gravina ha poi dichiarato riguardo le modalità con cui la classifica verrebbe determinata qualora il campionato non dovesse effettivamente concludersi. “L’obiettivo è assegnare in campo i verdetti di questo campionato” ha confermato il presidente FIGC che poi ha continuato: “Cambiare format in corsa sarebbe stato necessario se non ci fossero state le condizioni per la ripartenza. L’algoritmo sarà ispirato a un principio di equità e buon senso. Se il campionato si dovesse fermare un’altra volta, non ritengo giusto cristallizzare la classifica senza tenere conto delle gare che restano da giocare”. Non tutti però sarebbero favorevoli all’ipotesi dell’algoritmo. La Lega infatti avrebbe già una controproposta da presentare alla FIGC: la cosiddetta “media punti”. Entrambe le modalità saranno oggetto di discussione nei prossimi giorni.

 

3 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Salentogranata - 4 mesi fa

    In poche parole per quel che ne capisco io.. diventerebbe “per soli eletti”!

    Anche perché ci saranno rincari prevedo cosa che chiude le porte alla maggior parte dei tifosi! Bah..contenti loro..anche se io noto molto ottimismo come se oramai il peggio sia passato..cosa che (nessuno lo augura) non sia ancora arrivato..le cose ora son migliori perché usiamo la mascherina,le distanze..ma tra un po’ la maggior parte ( come già pochi lo fanno) ritornerà alla vita di prima e saremmo punto e a capo..spero di sbagliarmi ovviamente ma non nutro positività!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. maxx72 - 4 mesi fa

    Piscia più corto Graby.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. bertu62 - 4 mesi fa

    Gravina (& C.) sta affollando schermi TV e pagine di “giornali” nel tentativo di mantenere ruolo e POTERE nelle prossime elezioni…. Si sta rendendo protagonista di una serie di iniziative, una peggio dell’altra, volte ad “azzeccarne” almeno UNA così che alla fine possa dire “Visto? Se non ci avessi pensato IO!”….
    E’ passato da “ripartiamo perché la gente lo vuole” a “se ci saranno le condizioni e rispettando i protocolli del CTS magari, forse, è possibile riprendere così da terminare il campionato giocando..” per finire alla situazione attuale che, guarda caso, ADESSO prende in considerazione la possibilità di determinare le posizioni in classifica SENZA che si giochino le restanti partite…. Federazioni “diverse” dalla nostra c’erano già arrivate, ma evidentemente costoro hanno DEI GENI fra le Loro fila!
    Adesso fra da “Un Algoritmo” a “Un fattore derivante da una media di punti realizzati nelle partite giocate fino a quel momento che verrebbe moltiplicato per il numero delle partite mancanti”, insomma da una genialata ad un’altra 🙂 !!!
    Però “congelare” la classifica nel momento in cui tutte le squadre avevano disputato lo stesso numero di gare, NO EH? Troppo “facile”, si deve far vedere ai nostri studenti PERCHE’ bisogna studiare la matematica: per “partorire” queste GENIALATE!
    E siccome non escono mai da sole, ECCONE UN’ALTRA: riaprire gli stadi! E non è mica che dietro a questa “genialata” c’è AA, nooooooo!! E’ frutto ESCLUSIVAMENTE della testa “geniale” di Gravina &. C.!!!
    Riaprire ma mica a tutti, nooooo, solo ad una parte, 15/20/25%…
    Prima, erano SOLO RIDICOLI, ma adesso….ADESSO SONO PERICOLOSI!!!!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy