Serie A, la top 11: Bruno Peres, la dolce sorpresa del Torino

Serie A, la top 11: Bruno Peres, la dolce sorpresa del Torino

Approfondimento / Ecco l’undici migliore di questo primo scorcio di stagione: il terzino granata è una vera e propria rivelazione, Dybala è pronto per l’Europa, garanzia Perin, Nainggolan non smette più di stupire

di Nicolò Minella

Il 2014 calcistico è terminato con il bel successo del Toro ai danni del Genoa, una vittoria che ha permesso ai granata di portarsi a +5 dalla zona retrocessione e di chiudere l’anno solare con un po’ più di serenità. Al termine di queste 16 giornate di campionato, sono tanti i giocatori che si sono messi in mostra: alcuni hanno confermato le grandi prestazioni della passata stagione, altri, invece, rappresentano delle vere e proprie sorprese. Ecco la nostra top 11 di questi primi 4 mesi di Serie A.

DIFESA – Se si parla di estremi difensori è impossibile non premiare il grande inizio di annata di Mattia Perin. Assente nel match di domenica scorsa contro il Toro per squalifica, il portiere del Genoa ha confermato i progressi che gli han permesso di partecipare ai Mondiali brasiliani ed è uno dei principali artefici dell’ottimo inizio di stagione del Grifone. Per quanto concerne i 4 interpreti della retroguardia, è innanzitutto quanto mai opportuno inserire la rivelazione di quest’anno del Toro: il brasiliano Bruno Peres. Con la sua velocità e la sua progressione, il classe 90′ ha incantato in più di un’occasione il pubblico dell’Olimpico e, soprattutto, ha realizzato uno dei gol più belli della storia del Derby della Mole, una rete entrata direttamente nel cuore dei tifosi granata. La coppia dei centrali difensivi è formata dall’ex Olympiacos Manolas, autentico pilastro della retroguardia della Roma, e dall’empolese Rugani, difensore dell’Under 21 messosi in mostra anche nella sfida contro gli uomini di Ventura. Sulla corsia mancina, giusto elogiare il capitano del Genoa Antonelli, un vero e proprio trascinatore dei rossoblù grazie ai suoi 3 pesantissimi gol realizzati nelle prime 16 uscite della compagine ligure.

CENTROCAMPO – Nainggolan è sicuramente il centrocampista più in forma di tutto il torneo nazionale. Grinta, personalità, tecnica e pericolosità in zona gol: con questi ingredienti il belga continua a migliorare di partita in partita. Accanto a lui, ecco il francese Pogba, 3 gol stagionali e tanta qualità al servizio dei bianconeri e l’interista Kovacic, pressoché inesistente in occasione della partita tra Toro e Inter alla prima giornata, ma decisamente il più talentuoso e brillante tra i centrocampisti nerazzurri nel corso dei successivi 15 impegni stagionali (il gol con la Lazio di domenica scorsa è la ciliegina sulla torta).

ATTACCO – Sul fronte offensivo è sicuramente maiuscola la stagione finora disputata dal doriano Gabbiadini, giustiziere dei granata in occasione del 2 a 0 inflitto dai blucerchiati al Torino alla terza giornata. Con le sue 7 marcature in 13 partite, l’ex Bologna sembra essere esploso definitivamente e ha già attirato l’interesse di molti grandi club (il Napoli in primis). Altrettanto sorprendente è stato il rendimento dell’argentino del Palermo Dybala. Anche lui in gol contro il Torino due settimane fa, il classe ’93 ha timbrato il cartellino in 7 occasioni (come Gabbiadini), ma ciò che sorprende è constatare come il suo processo di maturazione lo abbia portato a diventare uno dei giocatori più interessanti e talentuosi dell’intero panorama calcistico europeo. Doveroso, infine, inserire un altro attaccante nella top 11: il bianconero Tevez. Capocannoniere della Serie A con 10 gol all’attivo, l’Apache è di fatto l’uomo che sta facendo la differenza nella Juventus. Insomma, è facile notare come nella suddetta formazione figuri un solo giocatore del Toro. La formazione di Ventura non sta certamente vivendo un’annata indimenticabile in campionato, ma la recente vittoria con il Genoa può davvero risollevare il morale della squadra. In fondo ciò conta è il risultato. Chissà che non saremo qui a parlare di qualche altra rivelazione granata nella top 11 di fine stagione.

Di seguito la formazione top 11 delle prime 16 giornate 2014/2015:

(4-3-3) Perin; Bruno Peres, Manolas, Rugani, Antonelli, Pogba, Kovacic, Nainggolan; Tevez, Dybala, Gabbiadini

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy