Torino, ecco gli scenari possibili per le panchine del settore giovanile

Torino, ecco gli scenari possibili per le panchine del settore giovanile

Nel vivaio granata gli unici sicuri del posto sono Longo e Menghini, ma per quest’ultimo la categoria è ancora incerta. In bilico Fogli, Fioratti e Mezzano, con le incognite Spugna e Capriolo. Outsider Migliaccio e Zappella

di Diego Fornero, @diegofornero

30 giugno 2014, poco meno di una settimana: tanto dureranno i contratti, in scadenza, di ben cinque tra i principali tecnici del settore giovanile del Torino.

UN INTERO TEAM IN SCADENZA – Roberto Fogli, reduce dalla stagione coi ’96 in Berretti conclusa con la vittoria dello Scudetto di categoria; Christian Fioratti, che, nella stagione appena conclusa, ha lavorato con i ’98 nella categoria Allievi Lega Pro; e Luca Mezzano, che ha gestito il gruppo dei ’99 nei Giovanissimi Nazionali. Ma non solo: è interessante la situazione contrattuale anche di due tecnici di categorie apparentemente “minori”, Alessandro Spugna, che ha vinto tutto nei Giovanissimi Fascia B classe 2000, e Max Capriolo, che, con gli Esordienti 2001, ha appena concluso una stagione densa di grandissime soddisfazioni.
Un intero team, quello dei tecnici delle giovanili del Torino, connotato dalla precarietà: gli unici che possono considerarsi già certi del posto sono Moreno Longo, cui verrà affidata, ovviamente, la Primavera, fresco di rinnovo fino al 2017; e Andrea Menghini, che l’estate scorsa ha sottoscritto un biennale e lavorerà sicuramente in granata fino al 2015, pur senza conoscere ancora la propria categoria.

MENGHINI NON SA LA CATEGORIA. FOGLI, FIORATTI, MEZZANO: FUTURO DA DEFINIRE – Qualche settimana fa, infatti, vi riferimmo che, con ogni probabilità, a Menghini sarebbe stata nuovamente affidata la categoria degli Allievi Nazionali, ritrovando il gruppo dei ’98 che tanto bene fece con lo stesso tecnico ai tempi dei Giovanissimi. Massimo Bava, però, sta valutando due soluzioni alternative: la prima sarebbe il ritorno ai Giovanissimi Nazionali, con il gruppo dei 2000; la seconda la gestione dei ’99 negli Allievi Lega Pro, per un ulteriore progetto biennale che comporterebbe il traghettamento del gruppo anche nella stagione 2015/2016 tra le fila degli Allievi Nazionali.
Nulla di definito, però: Massimo Bava è in vacanza e chiarirà definitivamente la situazione nel corso della prossima settimana. Qualora Menghini tornasse ai Giovanissimi, gli Allievi Nazionali potrebbero essere affidati a Roberto Fogli, come già avvenuto nel 2012/2013, ed, in tal caso, potrebbe essere Christian Fioratti a lavorare coi ’99 nella categoria Allievi Fascia B, mentre a Luca Mezzano potrebbe essere proposta la Berretti, dove l’ex difensore granata troverebbe i ’97 con cui fece benissimo nella stagione 2012/2013.

SPUGNA E CAPRIOLO, OFFERTE DALL’ORIENTE – Attenzione, però, ad altre variabili: innanzitutto la situazione di Alessandro Spugna e Max Capriolo. Il tecnico dei Giovanissimi Fascia B ha un’offerta molto importante in Giappone, dallo Yokohama, ma piace anche alla Juventus. Anche per il tecnico degli Esordienti sarebbero giunte offerte dall’oriente, in questo caso dalla Cina. Per entrambi, si tratterebbe di contratti decisamente migliorativi a livello economico, ma il Torino proverà a trattenerli, e non è da escludere una loro “promozione” in categorie superiori, fattore che, ovviamente, comporterebbe un effetto a catena tra le panchine più prestigiosi. In particolare, potrebbe essere Luca Mezzano a “scendere di categoria”, per vedersi affidare i Giovanissimi Fascia B in vista del biennio, per poter lavorare coi 2001 anche tra i Giovanissimi Nazionali nel 2015/2016.

MIGLIACCIO E ZAPPELLA, OUTSIDER DA TENERE D’OCCHIO – Vi sono, poi, alcuni “outsider” da tenere in considerazione: due i nomi caldi per eventuali ingressi nel settore giovanile granata. Innanzitutto Dario Migliaccio, reduce da una grande stagione con gli Allievi Lega Pro, portati fino agli ottavi di finale nazionali; ma anche Giuseppe Zappella, in scadenza di contratto coi “cugini” della Juventus, dove ha lavorato con la medesima categoria dei classe ’98. Entrambi sono volti conosciuti a Massimo Bava, che ne ha apprezzato qualità e metodologie di lavoro, e potrebbero, a sorpresa, fare il proprio ingresso nel vivaio del Torino.

Riepilogo della situazione panchine del settore giovanile del Torino 2014/2015:

Primavera (classe ’96/’97): Moreno Longo
Berretti (classe ’97): ?
Allievi Nazionali (classe ’98): ?
Allievi Lega Pro (classe ’99): ?
Giovanissimi Nazionali (classe 2000): ?
Giovanissimi Fascia B (classe 2001): ?
Esordienti (classe 2002): ?

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy