Toro, la Juve tenta Spugna anche quest’anno

Il tecnico dei Giovanissimi Fascia B non ha ancora rinnovato, come tutti, il contratto che lo lega al Torino: i bianconeri provano ad inserirsi ma…

di Diego Fornero, @diegofornero

C’è una regola, nel mondo del calcio, ma, più in generale, nel mondo del lavoro (seppur non del tutto in quello italiano…) che non smetterà mai di valere: il merito viene sempre riconosciuto. Salvo casi fortunatamente rari di raccomandati, in questo ambito va avanti chi merita, ed Alessandro Spugna è uno che merita. Un’esperienza ultradecennale nel Torino, un ruolo fondamentale di raccordo tra la Scuola Calcio ed il settore giovanile, mister Spugna, tecnico dei Giovanissimi Fascia B (classe 2000) del Torino è una vera istituzione e la bontà del suo operato è unanimemente riconosciuta. Ecco perché, come ogni estate, arrivano da più fronte le lusinghe di club importanti, innanzitutto la Juventus.

UNA STAGIONE DA INCORNICIARE – I lettori più attenti ricorderanno che il tecnico granata, che quest’anno si è aggiudicato il prestigiosissimo Memorial Ielasi di Roma (una sorta di Torneo di Viareggio per la categoria), oltre ad aver vinto a mani bassi il proprio campionato vincendo entrambi i derby e superano la Juventus pure in finalissima al Memorial Tre Valli di Mondovì, già nel corso dell’estate 2013 venne cercato dal club bianconero. Una scelta motivata, quella della Juve, che tentava di “approfittare”, pur in maniera perfettamente lecita, dell’insana pratica granata di offrire ai propri uomini migliori rinnovi di contratto unicamente annuali.

ANCORA UNA VOLTA, CONTRATTO ANNUALE IN SCADENZA – Quest’anno, la storia si ripete: Spugna vuole rinnovare il proprio rapporto coi granata, e da entrambe le parti c’è la volontà di proseguire, ma, al momento, la sua situazione, così come quella di tutti i colleghi (eccezion fatta per Moreno Longo, tecnico della Primavera, e Andrea Menghini, tecnico degli Allievi Nazionali, contrattualizzati fino al 2015) resta tecnicamente sospesa. Ecco perché, anche stavolta, i bianconeri stanno provando ad inserirsi, offrendo al tecnico un biennale, oltretutto a cifre sensibilmente più elevate rispetto a quelle offerte dei granata. Non si tratta di una vera trattativa: l’obiettivo di mister Spugna è quello di restare in sella, probabilmente confermato nella categoria, ereditando i 2001 che, nella stagione appena conclusa, hanno lavorato come Esordienti con un altro valido tecnico in scadenza, Massimiliano Capriolo.

La certezza contrattuale, insomma, in casa granata non è la regola: attenzione, però, a non farsi scappare gli uomini migliori…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy