Under 15: buon gioco, ma servono miglioramenti nella gestione del risultato

Under 15: buon gioco, ma servono miglioramenti nella gestione del risultato

Il bilancio di fine stagione / La squadra di Menghini gioca un calcio propositivo ma i risultati non la stanno premiando

di Daniele Delbene

Il 2016 volge al termine ed è tempo di analizzare la prima parte di stagione anche delle compagini giovanili. Dopo aver analizzato nell’ordine: Primavera, Berretti, Under 17 e Under 16 oggi è il turno dell’Under 15 fino a qualche anno fa denominata semplicemente “giovanissimi nazionali”. Sulla panchina della formazione giovanile – dopo aver ottenuto ottimi risultati negli scorsi anni alla guida dell’Under 17 – è tornato Andrea Menghini, allenatore esperto che da circa un decennio è al timone delle giovanili granata.

Analizzando la classifica emerge che la prima parte di stagione – almeno dal punto di vista dei risultati – non è stato molto positivo per i ragazzi di Menghini che al momento si trovano all’ottavo posto a 7 punti dalle posizioni che valgono la qualificazione ai play-off. Tuttavia sarebbe sbagliato e ingiusto giudicare la prima metà di campionato soltanto da questo parametro: prima di tutto perchè si tratta di ragazzini molto giovani che stanno imparando a giocare bene a calcio e poi perchè nonostante i risultati la squadra esprime un bel gioco.La squadra di Menghini ha sempre giocato al pari degli avversari e spesso ha addirittura perso una partita pur giocando meglio a causa di singoli episodi; salta sicuramente agli occhi l’ultima sfida disputata sul sintetico di Grugliasco, dove la formazione granata ha perso 2-1 contro il Novara giocando un’ottima partita ma peccando di cattiveria e cinismo sottoporta.

Cattiveria e cinismo sono gli aspetti che questa squadra dovrà migliorare con il nuovo anno; Menghini ha più volte ribadito che l’obiettivo principale di questa squadra è quello di crescere calcisticamente per essere pronti a giocare nelle categorie superiori nei prossimi anni e i risultati sono soltanto un piccolo fattore di riferimento. La squadra gioca molto bene ma se deve migliorare un aspetto è proprio quello riguardante la gestione delle partite, perchè è vero che il risultato a quell’età non è un fattore determinate ma con le vittorie i ragazzi acquisiscono maggior fiducia nei propri mezzi.

Nell’ultimo turno di campionato prima della sosta i granata hanno ottenuto un’importante vittoria su un campo difficile come quello del Genoa, alla ripresa il Torino deve riprendere il suo cammino essendo consapevole che se la può giocare con chiunque. Tra i giocatori quello che al momento pare essersi messo più in evidenza è Valente; il giovane calciatore grazie alle 9 reti siglate fino ad ora ha dato un grosso contributo in fase offensiva alla sua squadra.

IL BILANCIO DI FINE ANNO DELLE FORMAZIONI GIOVANILI:

PRIMAVERA

BERRETTI

UNDER 17

UNDER 16

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy