”Cofie e Lazarevic, talento da vendere”

di Ivana Crocifisso

 

Sono arrivati in punta di piedi, senza clamore: a Torino, però, non vorranno di certo fare solo gli spettatori. Parliamo dei giovani Isaac Cofie e Dejan Lazarevic, entrambi in arrivo dal Genoa: tutti e due
sono nazionali under 20 nei rispettivi paesi, il Ghana e la Slovenia.L’annata appena trascorsa è stata per loro ricca di soddisfazioni: il…

di Redazione Toro News

di Ivana Crocifisso

 

Sono arrivati in punta di piedi, senza clamore: a Torino, però, non vorranno di certo fare solo gli spettatori. Parliamo dei giovani Isaac Cofie e Dejan Lazarevic, entrambi in arrivo dal Genoa: tutti e due sono nazionali under 20 nei rispettivi paesi, il Ghana e la Slovenia.L’annata appena trascorsa è stata per loro ricca di soddisfazioni: il culmine l’8 giugno scorso, quando la Primavera di Luca Chiappino ha conquistato il titolo italiano.

Ed è proprio Chiappino a farci conoscere meglio i due centrocampisti. “Per loro è un’opportunità incredibile, entrambi dovranno essere bravi a sfruttarla al meglio. Una cosa è certa, sono due bravi ragazzi e hanno tanta voglia di lavorare e tanto talento. Cofie è un centrocampista completo. Può giocare benissimo in un modulo come il 4-2-3-1, nei due davanti alla difesa. Questo perché è bravo sia in fase di interdizione sia in fase di impostazione. In un centrocampo a quattro starebbe bene come centrale. Il suo punto di forza è la personalità, ne ha da vendere, quest’anno ha trascinato la squadra alla conquista del titolo”

L’altro centrocampista, Dejan Lazarevic (soprannominato Deky dai compagni, come Dejan Stankovic dell’Inter) “è un giocatore che, prima punta a parte, può ricoprire tutti i ruoli. Può giocare da trequartista, da seconda punta, ha tecnica, il suo punto di forza è la velocità”. Tecnicamente due giocatori da non discutere, uno più timido, l’altro più estroverso. “Caratterialmente sono diversi. Cofie ha più personalità, è più maturo, più estroverso. Lazarevic è più timido, all’inizio ha bisogno di essere protetto, per lui sarà solo una questione di tempo”. 

Due risorse del Genoa su cui il club ligure punta tanto:”Sono giocatori importanti per la società, a Torino avranno la possibilità di crescere, ma il Genoa non li perderà di vista”.  

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy