Graziani: “Nkoulou? Ai miei tempi lo avrebbero mandato a casa senza stipendio a lavorare”

Graziani: “Nkoulou? Ai miei tempi lo avrebbero mandato a casa senza stipendio a lavorare”

Intervista / La bandiera granata non tollera il comportamento del difensore camerunense: “La punizione corretta sarebbe una squalifica di almeno 4 anni senza stipendio e senza campo”

di Redazione Toro News
graziani

“Nkoulou meriterebbe una lunga squalifica”.  Non usa mezzi termini Francesco Graziani quando parla del caso che ha infiammato l’estate granata. La bandiera del Torino è deciso come quando fronteggiava i portieri avversari e censura su tutta la linea il comportamento del difensore africano. L’intervista esclusiva rilasciata ai nostri microfoni.

Buongiorno Graziani, che idea si è fatto della questione Nkoulou?

“È purtroppo una triste vicenda. Al difensore sono mancate serietà e professionalità. Un calciatore professionista non può mai rifiutarsi di scendere in campo qualora l’allenatore lo richieda. È gravissimo”.

Il camerunense ha cercato di giustificarsi nelle ultime ore, dicendo che la società non ha rispettato gli accordi. Secondo lei, le dichiarazioni di Nkoulou giustificano in parte il suo comportamento?

“Assolutamente no. Non si possono tollerare simili atteggiamenti. Un giocatore serio se ha delle problematiche con l’allenatore o con la dirigenza, ne discute e cerca di trovare una soluzione. Una volta che si firma un contratto, ogni calciatore ha un diritto: ricevere lo stipendio, ma ha anche un dovere, scendere in campo ogni qualvolta l’allenatore lo ritiene opportuno”.

Il ragazzo dunque va punito?

“Sì, e non soltanto dalla società. Per casi come quello di Nkoulou dovrebbero intervenire l’Uefa e la Fifa. La punizione corretta sarebbe una squalifica di almeno 4 anni senza stipendio e senza campo”.

Per lei il Torino poteva gestire meglio il problema?

“No, Cairo ha fatto il possibile. Ora lo multerà e poi, come vuole la prassi, lo reintegrerà nella squadra. Francamente, però, non so con quale dignità Nkoulou potrà ripresentarsi di fronte ai compagni di squadra e di fronte al proprio allenatore”.

Quando giocava le è mai capitato di avere a che fare con un caso simile?

“No, ai miei tempi non sarebbe mai potuto succedere. Ti avrebbero mandato a casa senza stipendio a lavorare, anche perché nello spogliatoio non saresti più rientrato. Tanti compagni si lamentavano ogni domenica con l’allenatore perché non giocavano, ma mai nessuno si è permesso di rifiutare l’ingresso in campo”.

Può aver inciso la vicenda Nkoulou nel doppio confronto con il Wolverhampton?

“Francamente non conosco la risposta. Con i “se” e con i “ma” non si fa la storia, quindi bisogna guardare avanti. È chiaro, però, che il Torino ha dovuto fare a meno di un difensore titolare contro una formazione organizzata e molto forte in attacco. Penso che se Nkoulou fosse stato bene avrebbe dato una grande mano alla squadra di Mazzarri”.

Il Toro sicuramente non ha subito il contraccolpo di Nkoulou in campionato. Che effetto le fa vedere i granata al primo posto?

“Essere in vetta è sempre bello, anche se siamo soltanto alla seconda giornata. Penso che il calendario sia favorevole. Con il Lecce il Toro può vincere e conservare la prima posizione”.

E a fine anno, dove vede il Toro?

“Penso che possa ambire ad una qualificazione diretta in Europa League. L’arrivo di Simone Verdi è un valore aggiunto. Andrà a puntellare una rosa già di per sé molto competitiva. La società ha fatto tutto quello che poteva per costruire una squadra in grado di ambire a traguardi di primo livello”.

L’8 settembre è una data particolare per i tifosi del Toro. Compie gli anni, infatti, Claudio Sala. Il suo augurio al Poeta del Gol?

“Un sincero grazie. È stato un compagno meraviglioso e ogni volta che lo incontro glielo ricordo. Senza di lui, Pupi (Paolo Pulici ndr) ed io non saremmo mai diventati i Gemelli del Gol. Grazie Claudio e tanti auguri!”.

 

Andrea Calderoni

 

112 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. pinco pallino - 3 mesi fa

    Ragazzi,Ciccio Graziani é una leggenda nel TORO.
    Campione d’Italia, capocannoniere con la maglia del TORO.
    Uno dei nostri eroi, per chi ha avuto la fortuna di avere la mia etá e averlo visto allo stadio, sa benissimo chi era in campo Francesco Graziani.
    Puó dire quello che vuole.Sparare a mitraglia tutte le cazzate che vuole Le parole sul barbaggianni,semisconosciuto, non scalfirá mai l’affetto che nutro per uno dei nostri campioni.
    Ritornava in difesa a difendere, faceva gol. Lui si che era forte.
    Belotti me lo ricorda molto, giá solo quando corre ed anche per la generositá…
    FVCG

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. iard68 - 3 mesi fa

    Fanfarone e baciapile… Sempre “conciliante” quando si tratta di Toro… Occupati della “tua” juve che gioca sempre così bene e dei suoi campioni per i quali stravedi e verso i quali non ti capita mai di essere altrettanto duro… In campo eri altra cosa, ma quel tempo è passato da un pezzo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. SIMOLINCE - 3 mesi fa

    No va beh. D’accordo che n’koulou abbia sbagliato, e può starci anche la squalifica… Ma icardi ad esempio? Gli diamo l’ergastolo?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. BACIGALUPO1967 - 3 mesi fa

      Icardi con Wanda ha già l’ergastolo a vita

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Schachner - 3 mesi fa

        Beh un giorno di ergastolo me lo farei volentieri anch’io

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. SIMOLINCE - 3 mesi fa

        Hahaha bella!

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Toro71 - 3 mesi fa

    Ciccio tu hai giocato ancora in un’epoca in cui il calcio era ancora un gioco. L’ingaggio che prende N’Koulou in un anno tu l’hai preso in tutta la tua carriera!
    Ormai i calciatori sono tutti mercenari e non hanno rispetto né dei tifosi né tantomeno di chi li paga profumatamente.
    N’Koulou si dovrebbe solo vergognare.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. ALESSANDRO 69 - 3 mesi fa

    Io credo che Graziani abbia ragione. Promesse o non promesse il giocatore ha firmato un contratto e questo vale più di qualsiasi ipotetica promessa. Quando un giocatore chiede la cessione qualsiasi società cerca una soluzione che accontenti entrambi. La domanda è: ” quali e quante offerte sono sopraggiunte sul tavolo di Cairo??” Perché seguendo il mercato non ho letto nemmeno di una voce riguardante tale argomento. Perciò secondo me sarà il caso che la società convochi il giocatore in sede, gli faccia un bel discorso del tipo ” La smetti di fare il pagliaccio , ti ricordi di essere un giocatore sotto contratto e quindi ti comporti in modo tale oppure ti mettiamo sotto naftalina fino al 2021 così sarai allora libero di andare dove cazzo ti pare ammesso che ci sia qualcuno che si ricordi ancora di te….???” Così vediamo se gli torna la passione e sfila la testa dal culo per riavvitarla al collo…Scusate la perentorietà ma mi sembra inutile andare a cercare colpe dove non sono….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. PrivilegioGranata - 3 mesi fa

      Applausi a scena aperta.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. torotranquillo - 3 mesi fa

    Dire che si può fare a meno di ‘N Koulou fa sembrare che certi tifosi si sono un po’ montati la test. Un bel 2 a 1 col Sassuolo e una vittoria in trasferta con l’Atalanta (questo sì un grande risultato) non credo basti per ritenere la difesa (che ha beccato 3 goal e ne poteva beccare 8) perfetta. Lasciamolo espiare un po’ di esilio e prima che ci sia la scusa per venderlo a gennaio (cosa sempre possibile) rimettiamolo in mezzo alla difesa che ne abbiamo fortemente bisogno. I duri facciamoli con la sanità. la scuola e le tangenti che è meglio. Sempre solo un calciatore è!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. pinco pallino - 3 mesi fa

      Mi permetto di suggerirti, con rispetto, di rimettere i tarallucci nel cassetto e di posare il fiasco.
      Dai retta,
      ciao abbraccioni
      FVCG

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Rimbaud - 3 mesi fa

    Alcuni post sono deliranti. Che la dirigenza vada rafforzata è un dato di fatto. Cairo si è comportato bene trattenendo il giocatore anno scorso e non svendendolo alla Roma. Però, tutto doveva essere fatto in silenzio. Si, Alberto noi tifosi non dovevamo sapere niente. Perché adesso si è creato un caso che può farci solo male, in cui non ci sono vincitori, ma solo sconfitti. Banalmente c’è il rischio di perdere decine di milioni di euro. E infine se pretendi rispetto, comincia a darlo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. gatsu7_903 - 3 mesi fa

      scusa ma non capisco l’ultimo commento
      Posso essere d’accordo con te come ho già commentato sotto, ma la società cosa doveva fare dopo qualche mese se veniva fuori come è successo che il giocatore si allena e fa dichiarazioni come quelle che ha fatto, parla con altre società senza neanche contattare loro prima di tutto, io sono una persona che non accetta le prese per il culo di certa gente quindi per questa vicenda vedo di dare ragione alla società.

      in altri casi avrei detto le stesse cose ma in questo caso perdi si 10 ml ma lo abbiamo pagato 3,5 e anche a costo di andarci pari io sono dell’idea che farmi prendere per il culo non sia mai una cosa buona per una società che sia di calcio o non.

      Alberto

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Svevo - 3 mesi fa

        Alberto, ciao, ho già commentato in un altro post la questione Nkoulou (nell’editoriale di Muggianu l’ultima volta). La sintesi è che il giocatore ha sbagliato e tanto, ma non è l’unico responsabile della vicenda. Escludendo squadra e allenatore, credo che la colpa ricada anche su Cairo e Petrachi. Si tratta di una affare andato male per tutti e tre.
        Detto questo, stigmatizzo anche io il comportamento del giocatore, ma credo sia solo uno dei tanti casi che avvengono ogni anno in tutte le società, casi spesso tenuti nascosti con la solita “ipocrisia” di questo calcio moderno (magari facendoli passare per infortuni). Questo serve a tutte le parti in gioco per tutelare il valore della transazione.
        Sotto questo aspetto condivido cosa dice Rimbaud.
        Ma aggiungo una cosa.
        É vero che Nkoulou è stato pagato 3,5mln, ma credo che, se non fosse successo tutto questo casino, avrebbe consentito di realizzare entrate ben più alte, se è vero che Cairo ha rifiutato i 20mln offerti dalla Roma.
        Tenuto conto che il prossimo anno Cairo dovrà coprire gli acquisti di quest’anno (Verdi e Laxalt se esercitato il diritto di riscatto) ed eventualmente rinforzare la rosa se finalmente si riesce a centrare l’Europa, allora gli introiti ricavati dalla vendita di Nkoulou diventano utili. Preferisco che sia venduto lui piuttosto che Izzo (il prossimo anno lo vorranno in tante) o Belotti o Sirigu.

        Condivido con te che una società non prenda farsi prendere in giro, hai una sacrosanta ragione, ma converrai con me che trattandosi di una impresa, la società deve anche massimizzare il suo ricavo.

        Forza Toro

        Svevo

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Luke90 - 3 mesi fa

      parli di rispetto.. uno ti prende (dopo un’infortunio quando, visto il prezzo, non crede in te) ti da una opportunità e tu chiedi di essere ceduto quando, forse, non ti hanno neppure riscattato???? e poi a maggio quella dichiarazione ipocrita e il mese dopo tutto il contrario? rispetto? hai ragione se lo pretendi comincia a darlo.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. Luke90 - 3 mesi fa

      parli di rispetto.. uno ti prende (dopo un’infortunio quando, visto il prezzo, non crede in te) ti da una opportunità e tu chiedi di essere ceduto quando, forse, non ti hanno neppure riscattato???? e poi a maggio quella dichiarazione ipocrita e il mese dopo tutto il contrario? rispetto? hai ragione se lo pretendi comincia a darlo.
      poi d’accordo con te .. a me dei giocatori non mi frega assolutamente nulla .. ma come spiegarti, lo scorso anno dissi che Nicholas sarebbe rimasto a dispetto dei tanti..
      e sarebbe rimasto uno perchè Cairo non lo avrebbe ceduto due perchè mi sembra un uomo diverso .. ricordo una sua intervista rilasciata credo in Camerun doveva parlava dei genitori, dei loro sacrifici e, senza una domanda diretta, anche del Toro… mi era piaciuto .. ci sono rimasto davvero male .. anche se so che non me ne dovrebbe fregare nulla…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Rimbaud - 3 mesi fa

        Mi riferivo al fatto che non puoi dire a uno ‘ti tengo d’occhio e poi prendertela se questo ti risponde male. Le frasi dette a maggio col sennò del poi sono davvero squallide ti do ragione. Sicuramente si è dimostrato un uomo piccolo piccolo. Tanti sono andati come darmian e glik lasciando un bel ricordo

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. gatsu7_903 - 3 mesi fa

    Scusatemi
    vorrei fare una/due domande a tutti voi nessuno escluso,
    visto che tutti scrivono che N’koulu ha chiesto di essere ceduto, N’Koulu quando lo ha chiesto magari prima di giocare contro i wolves o forse a maggio, ma forse anche a settembre del 2018, noi però lo sentiamo solo da una settimana, e solo dopo che c’è stato tutto sto casino per aver perso l’Europa e guarda caso proprio da colui che ha creato tutto ciò, allora vi chiedo e siate sinceri:

    Se Cairo a maggio/giugno diceva che non cedeva nessuno ma che avrebbe rinforzato la rosa, lui perché non ha subito contestato la cosa dicendo che lui se ne voleva andare ma invece è andato a trattare il contratto tramite il suo agente?

    Se fosse anche tutto vero ciò che è stato scritto su tutti i giornali, e soprattutto ricordando il motivo per cui ce lo hanno ceduto in passato voi cosa pensereste di una persona così se non fosse un calciatore ma un dipendente di una vostra azienda?

    Alberto

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. RFgranata - 3 mesi fa

      Bravo Alberto FVCG

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. gatsu7_903 - 3 mesi fa

        grazie

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Luke90 - 3 mesi fa

      Perché è una farsa…
      Ma se a maggio 2019 dice che non sente le sirene del mercato che Mazzarri è come suo padre … allora questo dice solo palle e noi crediamo alle palle che ci fanno più piacere.
      Ma se Cairo gli voleva anche rinnovare il contratto …
      Cosa può essere successo ?
      tu non rinnovi un contratto a uno che prometti di cedere .. che senso ha …? O magari anche fosse (e non lo sappiamo) ha cambiato idea ? E allora ? Gli diamo torto ?
      Cavolo oggi sappiamo che il tizio voleva andarsene già lo scorso anno (quando tanti lo vedevamo venduto con plusvalenza) e invece era stato tenuto (Cairo????) .., questo non conta…
      Io vedo solo che comunque la metti si ha sempre torto …

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Immer - 3 mesi fa

    Smettila cerca di parlare di piu del toro non sempre delle merda

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. vinbrulè - 3 mesi fa

    Scusate ma l’italiano sapete leggerlo? Nkoulou ha chiesto ” nuovamente “di essere ceduto, questo significa che lo aveva già chiesto a gennaio o a giugno. Quindi il caso nkoulou non è scoppiato il 22 agosto!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Paul67 - 3 mesi fa

      Anch’io penso che nn sia stato un fulmine a ciel sereno, poi resta il fatto che nn si è comportato da professionista e nn é ammissibile.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. RFgranata - 3 mesi fa

      Ciao vinbrule da quanto è uscito sembra che lui volesse andare via già alla fine dello scorso campionato bella gratitudine x chi ti ha rilanciato dopo che eri sparito anche in un campionato mediocre come quello francese comunque il presidente ha detto che a fronte di un’offerta rapportata al suo valore l’avrebbe ceduto cosa saggia visto come si è poi comportato (e i 20 milioni offerti sarebbero stati una grande plusvalenza ma visti gli 80 pagati x la nuova m…. a strisce) poi se si vuole criticare la società a prescindere motivi ce ne sono ma non in questo caso secondo me salutate la capolista FVCG

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. Bischero - 3 mesi fa

    Cmq sta storia deve finire.ste storie lasciano solo disastri. Cmq voglio un Ds o direttore tecnico di peso. Certe manfrine non devono uscire sui giornali.ma il problema é che il polverone lo ha tirato fuori il presidente.poteva starsene zitto

    si giustificava l esclusione per motivi fisici e finiva li. Si temporeggiava e si parlava nuovamente con il procuratore. Certe cose sono da dilettanti.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. gatsu7_903 - 3 mesi fa

      che brutta cosa che dici, quindi poi dopo la chiusura del mercato cosa si doveva fare metterlo in naftalina per non far sapere a noi che lui vuole andarsene e noi li a contestare la società perché non ci dice nulla?
      ma cosi facendo non fomentavano ancora di più le critiche verso di loro?
      se non pensi a ciò che scrivi allora sei qui solo per fomentare la gente contro la società e il presidente( che io non stimo più da tempo N.D.R) e quindi sei un gobbo travestito…..mmmmmmmmmmm…..
      lascio ai miei compagni tifosi il giudizio su ciò che scrivi ma io ti tengo d’occhio 😉
      alberto

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Bischero - 3 mesi fa

        Eh… Bravo. Tienimi d occhio.ma pensa te.spiegami in cosa si dovrebbe criticare la società se dice che nkoulou non gioca perché infortunato? Se le cose le tieni nascosto eviti polemiche. Tu lo sapevi che 12 mesi fa lo voleva il Valencia e il toro non lo ha venduto nonostante lui volesse andare? Il tuo cervello é gobbo. Gnurant

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. gatsu7_903 - 3 mesi fa

          bravo vedo che sei proprio intelligente, e colto sopra tutto,
          comunque io credo di utilizzare quei pochi neuroni che ho nel cervello che ho, mentre tu non puoi perché non lo hai e quindi sai solo offendere e non comunicare, comunque visto che lo cercavano 12 mesi fa e lui solo ora sente che deve dirlo e sente che deve andarsene dal toro e lo fa facendoci uscire dall’Europa con una partita ( e ribadisco PARTITA) di merda in cui la cosa peggiore è proprio il suo non essere in campo con i compagni di squadra anche se presente sul terreno di gioco, questo non è voler essere ceduto perché 12 mesi prima lo hanno cercato al Valencia, e poi chi ti ha detto che lui volesse andare visto la stagione fatta successivamente e senza recriminare nulla a fine stagione?
          o ci ragioni o sei un gobbo infiltrato solo per fare casino
          impara a non offendere ignorante
          Alberto

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. Bischero - 3 mesi fa

            Io offendo? Mi dai del gobbo e io offendo? Sei un coglione…

            Mi piace Non mi piace
          2. Bischero - 3 mesi fa

            Ora ti ho offeso. E non rispondere più ad un mio commento. Stordito

            Mi piace Non mi piace
    2. Luke90 - 3 mesi fa

      Questa storia, o simile , non finirà mai… questo è ciò che succede ogni qual volta uno che se ne vuole andare per soldi, per il calcio che conta, per essere il nuovo Lewandosky o solo per voler fare altre esperienze, viene trattenuto.
      Non ci vuole molto a capire che sono queste le conseguenze e un giocatore non dirà mai me ne sono voluto andare come se chi vende fosse il demonio e loro le vergini..
      non ci sono ipotesi illazioni idee pretestuose oggi abbiamo un … caso.
      E adesso vedremo se ci perderemo in prestazioni in soldi.
      Alla luce di suo casino sta storia delle ali andrebbe rivista.

      E poi sta storia è una farsa completa: questo si lamenta di non essere stato ceduto a seguito di una fantomatica promessa che lascia il tempo che trova. Cairo in passato ha affermato di aver ceduto Darmian a seguito di una promessa fatta l’anno prima.. e qualcuno lo ha crocifisso per questo .,, e adesso si fa qualcosa di simile per il contrario.
      Cairo disse che il giocatore era incedibile ma come fa sempre, fissando un prezzo (30/35 mil.)
      il che vuol dire che se avesse venduto saremmo qui a parlare di quanto lui sia una bestia che pensa alle plusvalenze .. o forse no?!
      Poi quell’altro si lamenta ma di cosa? Ammesso e non concesso che sta promessa ci fosse stata al Toro è pervenuta la sola offerta della roma (che ha pensato di fare l’affare alla faccia nostra vedi cessione di Manolas e Nic che non rinnova.. ) che non poteva neppure farla tant’e, che emersa la notizia della clausola, si affretta a smentire ogni interessamento..
      Allora carissimo Nicholas, ci fosse anche stata l’idea di venderti, non sei stato ceduto perché nessuno si è fatto vivo ,. E chi lo ha fatto non poteva farlo.
      Quindi di che cosa stiamo parlando ??????
      Ah si .. Che comunque la si veda il cattivo o il responsabile per taluni è sempre e solo uno … anche se la questione l’ha tirata fuori Mazzarri ,,,
      Visto che fu lui il primo a parlare e a dire che il tipo non c’era con la testa.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Rimbaud - 3 mesi fa

        La buona dose di colpe è di mazzarri è vero. Ma anche qui torniamo alla questione della dirigenza. Certe cose vanno gestite. Un dirigente scafato avrebbe imposto a mazzarri il silenzio, il quale probabilmente ha detto delle cose che non doveva dire probabilmente perché incazzato nero. Penso solo a qualche anno fa nello spogliatoio succedeva di tutto, tipo ventura e cerci che venivano alle mani… Ne hai mai saputo qualcosa prima di qualche anno?

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. gatsu7_903 - 3 mesi fa

          qui ti dico un bel SI, si era già saputo la sera stessa ne parlarono i telegiornali sportivi e forse ti è scappato, anche in questa risposta ti do ragione in parte, Mazzarri doveva tenerselo per se e dire che era indisposto, ma lui non è così e lo ha dimostrato da quando è arrivato al toro, poi allora la società perché no lo ha ceduto forse perché l’incazzatura non era un problema se lui tornava a giocare già la partita successiva, io la penso così

          Alberto

          Rispondi Mi piace Non mi piace
        2. Luke90 - 3 mesi fa

          ma come fai a imporre il silenzio … durante una intervista…
          forse WM dall’alto della sua esperienza doveva stare zitto … ma magari era stizzito. deluso, incazzato come dici tu, dopo aver visto in campo cosa è successo … ci sta, cavolo è umano. Magari si è pentito appena lo ha detto
          a me quello che scoccia per dirla tutta e che queste situazioni chissà quante ce ne sono state ma qui su questo forum si è sempre dato addosso alla società
          in soldoni: se non la gestisci è colpa tua che non sai gestire
          se gestisci è colpa tua che vuoi fare plusvalenze …

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. Rimbaud - 3 mesi fa

            Guarda per me credo che i tifosi di tutte le squadre rompono. Rompono quelli del Napoli ad adl nonostante li abbia portati dalla c in champions figuriamoci noi. Per quanto mi riguarda sono della scuola ‘non importa chi va importa chi viene’. Una cessione a giugno di nkolou magari con un ritorno di glik o l’ingaggio di un difensore forte l’avrei digerita senza problemi.

            Mi piace Non mi piace
    3. bergen - 3 mesi fa

      Sono d’accordo con te. Al di là della forma scelta (infortunio o apertamente voglia di cambiare aria come Glik) ste cose una società strutturata le gestisce per tempo ed al proprio interno. Fornendo poi una versione che non danneggi la società e salvi la faccia al giocatore.

      Perché comunque vada a finire ora Nkoulou va ceduto alla prima occasione utile e tutta sta manfrina offre un’immagine di fragilità del club.
      Che per reagire a dovere deve prendere delle posizioni contrarie al suo stesso interesse.
      Stile Icardi per intenderci.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Rimbaud - 3 mesi fa

        Concordo con entrambi

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. gatsu7_903 - 3 mesi fa

        sarei d’accordo con te se non fosse successo tutto sto casino già dalla partita con i Wolves, doveva essere tolto dalla lista Uefa e poi si giocava e si perdeva o vinceva per meriti o demeriti,ma qui si parla di un rifiuto il giorno prima di una partita di campionato 3 gg dopo aver fatto ciò che ha fatto e poi si continua ad allenare a parte e lo sanno tutti, tu che avresti poi pensato vedendo che si allenava a parte? e poi guarda che Icardi non è stato coperto da nessuno, si è saputo tutto e di fatti è stato ceduto perché non ritenuto un uomo da spogliatoio e di squadra visto che ha messo i suoi interessi prima della squadra e dei compagni con cui gioca.

        Alberto

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      3. Luke90 - 3 mesi fa

        scusami ma la manfrina nasce perchè WM parla del giocatore che non vuole scendere in campo (simil Maksi..???) … che non vuole rivedere i suoi errori (che lui conosce) perchè non c’è con la testa (per una cessione…??); è WM che ne parla e credo in buonissima fede senza neppure sapere che passa per la testa a quello lì..
        Ovvio che la società deve intervenire … (i giornali scrivono.. ) ma perchè deve salvare la faccia al giocatore..? per soldi? ma come tutte le volte che i giocatori se ne sono andati per motivi loro la faccia (e non solo) l’hanno rotta alla società.. questo è invece lecito per far sfogare un po’ di gente..?
        Ma poi come ha scritto ql.no … questo non è un mondo di verginelle.
        Se io fossi il procuratore di quello lì quando mi relaziono con una squadra concorrente e secondo te non gli spiffero i problemi tra il giocatore e la squadra? credi che non verrebbe comunque fuori? Quello lo ha spifferato a un giornale francese .. ma era necessario?
        io mi sono rotto le scatole di vedere gente che da addosso alla società perchè uno se ne vuole andare (e chissà quante volte sono successe queste cose e noi non lo sappiamo) … ma che sono bambini? alle parole di WM il tipo doveva correre a parlare con la società subito immediatamente perchè la faccia l’avevi già persa. Ma stiamo scherzando… soprattutto perchè tanti avrebbero collegato le sue esternazioni con le sue azioni…
        Poi questa storia delle scuse: se vai a vedere nel 2019 sono successi almeno un caso simile in tre differenti squadre… per non parlare dei casini dell’Inter..
        Poi fragilità del club: sono anni che siamo presi di mira dai club più ricchi. sembriamo un supermercato.. gente che contatta i nostri giocatori anche se non potrebbe… gente che si rifiuta di giocare, gente che viene sbattuta in tribuna per motivi disciplinari, DS che tradiscono e lavorano di nascosto per il nuovo datore di lavoro ..contestazioni ogni anno quando si vende qualcuno come fanno tutti e tu parli di fragilità?
        l’anno in cui decidiamo di tenere tutti, rifiutiamo di cedere chi se ne vuole andare diamo un segnale FORTE … non fragile anzi!!!
        Nic ha danneggiato il club … non ti rifiuti di giocare o di allenarti ma ne parli con la società DS allenatore uno psicologo con chi ti pare ma non ti comporti così…

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. bergen - 3 mesi fa

          Hai ragione che i comportamenti sono censurabili.
          Tuttavia quando il caso è scoppiato per via delle parole di Mazzarri era già troppo tardi.
          Una società strutturata ha i dirigenti che fanno i mestieri che occorrono.
          I DS discutono con i procuratori periodicamente. I Team Manager parlano con i giocatori e ne filtrano esigenze e stati d’animo. Gli AD intervengono sul problema e portano le soluzioni gestendo anche le relazioni esterne.
          È così che una società seria evita che il problema lo scopra l’allenatore e si esponga al pubblico dibattito sui fatti interni.

          Il Torino FC sotto questo profilo societario è inadeguato e la conseguenza è che i battibecchi siano tenuti dal Presidente direttamente (che dovrebbe tacere e intervenire solo per confermare strategie o commentate eventi di livello idoneo o soluzioni già ottenute altrove).

          Sul salvare la faccia per esperienza dico che quando si fa ordine in casa una società ha sempre più interesse a non umiliare la controparte. Si vince nella sostanza dando l’onore delle armi allo sconfitto.
          Tutti capiscono il messaggio e apprezzano anche lo stile.

          Un Nkoulou senza concentrazione e devalorizzato non serve a nessuno.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. Luke90 - 3 mesi fa

            Scusami…
            Ma il DS manco ce l’avevamo praticamente, perchè mentre quello covava il suo malessere (un mese dopo (non sei, dodici)) “io non sento sirene del mercato, papà Mazzarri ecc.) il Toro veniva pugnalato alle spalle e doveva proteggere i propri interessi..
            Quanti abbiamo immaginato che cose così sarebbero potute succedere…. MAI ALLA ROMA!! Tutti lo abbiamo detto
            Poi filtrare (dopo un mese) … ma se io voglio andare via e punto i piedi … che devi filtrare… l’unica è venderlo ma a che prezzo? ci facciamo ricattare dai giocatori?? o alziamo l’ingaggio … ma come? non si lamenta Belotti e si lamenta lui..?
            Tra l’altro, parlando di gestire e filtrare, Cairo disse al procuratore che gli avrebbe rinnovato il contratto con clausola così chi voleva se lo poteva portare via quando voleva…. e, ancora, … aveva anche fissato un prezzo. Cavolo hai tutti gli elementi per fare la tua scelta e salvarti la faccia scaricando la responsabilità sul solito scemo che vuol fare plusvalenze…
            Se te ne vuoi andare vattene ma che tutti ci guadagnino… o no???
            Magari il tipo adeguatamente sollecitato ha adottato un simil comportamento .. una q.tà ind.le di giocatori se ne sono andati dal Toro per i motivi più diversi, ed è mai successo questo? NO!! e perchè? perchè per la prima volta la società non ha acconsentito al desiderio del giocatore come su questo forum in questi anni si è sempre gridato..
            la società ha dato un segnale forte … (magari Petrachi ci è rimasto male)
            Ora se io dico di tenere tutti, a te non sta bene, TU vieni da me. E troviamo la soluzione, o no?? non ti fai venire la depressione a 1,5mil/anno
            Se uno se ne va, se uno resta a malavoglia, se uno resta e si incazza… ma cosa cambia, se non c’è deontologia?
            La devalorizzazione è insita nella situazione: perchè, anche in caso nascondessi la vicenda, quando il procuratore va al Milan secondo te non gli dice che c’è un PROBLEMONE e che il contratto scade nel 2021 e quindi si può forzare la mano e spendere meno??? Dai …
            e se andava a parlare con Cairo? non era comunque deconcentrato, incazzato o altro..? Uno così ..poi??? un po’ come quando vai dal tuo capo per un aumento e lui risponde picche…
            Che ne sappiamo di quello che frulla per la testa alla gente…
            E ancora, questo qui si è lamentato PER NULLA… unica offerta è la Roma (guarda un po’) che non poteva fare offerte, ti rendi conto del paradosso?? Si lamenta di non essere stato ceduto quando non c’era nessuna offerta valida/lecita (lasciamo stare il soddisfacente cmq elemento più che valido) non fa pensare??… quindi di cosa si sta lamentando? di cosa stiamo parlando?
            La società non mantiene le promesse, dice lui… ma anche fosse, non si poteva mantenere…
            è una barzelletta che non fa altro che dare motivo di critica anche quando si è fatto ciò che in 15 anni si è chiesto di fare.
            E ancora… esiste una cosa che si chiama PROFESSIONALITA’… ETICA… io ti pago e tu lavori… vale per tutti, pure per quelli che guadagnano un milione e mezzo di euro.

            Mi piace Non mi piace
  12. prawn - 3 mesi fa

    Un’altra punizione potrebbe essere quella di giocare in prestito nel cervia con te che alleni, forza ciccio graziani eh!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. Bischero - 3 mesi fa

    I tempi cambiano caro graziani. Non ci sono più gli uomini di una volta. Queste sono prostitute milionarie. Ma sono tutti uguali. Ma anche i presidenti sono cambiati. Pianelli avrebbe mai detto che abbiamo perso per colpa di un tesserato del Torino calcio?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. pinco pallino - 3 mesi fa

    Ripeto la domanda giá fatta.Secondo voi Walter Mazzari, metterá a ceccia uno dei ragazzi,per far posto a nkoulou, che adesso si ha la testa per giocare??
    Io non ci credo.
    Se per caso, ritorna in rosa e lo tira nella mischia con la scusa che con lui vinceremo. Non solo mi sentirei offeso, ma penserei che allora non c’ha capito na sega.
    Passerebbe il messaggio che l’ importante é vincere a qualsiasi costo, anche a costo di farsi pisciare in capo da questi due barbaggianni.
    Quelli del TORO,sono storicamente diversi, sono quelli che da bambino avrebbero potuto tifare qualsiasi squadra strisciata (ce n’erano e ce ne sono di tutti i colori) per sentirsi vincitori…non l’hanno fatto
    NOI NON siamo quelli ed é bene ricordarlo e ricordarcelo
    FVCG
    ps: Nicolas si deve levá di ‘ulou, ci ha mancato di rispetto e basta, non é questione di forcaiolo, lui se n’é fregato della nosta passione.
    Il resto é fuffa fritta, un altro verrá COME SEMPRE

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. gatsu7_903 - 3 mesi fa

      io sono concorde, ma pensa te se ci troviamo nuovamente senza centrali che deve fare Mazzarri a quel punto lo lascia sempre fuori o lo mette dentro almeno sino a quando non comprano un altro centrale?
      io penso venga reintegrato per non lasciare scoperto quel ruolo ma lo vedremo poco sul campo e a gennaio se trovano uno forte lo cediamo……Spero….
      alberto

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. granatadellabassa - 3 mesi fa

    Ma perché Graziani deve sempre fare sparate alla Maurizio Mosca? 4 anni di squalifica? Ma per favore. La questione è molto complessa sia dal punto di vista giuridico che umano (rapporti a livello di spogliatoio) che commerciale. Oltre che tecnico / tattico perché N’Koulou è l’unico vero centrale da difesa a tre e quando è mancato lo scorso anno sono stati dolori.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Kenyagranata - 3 mesi fa

      Sarà anche l unico centrale ma se guardo i suoi movimenti sul terzo goal del Wolverhampton a Torino…alla faccia!!!
      Spero vivamente che Lyanco si lasci alle spalle i vari infortuni che lo hanno limitato fino ad ora che forse è meglio.
      Da tifoso granata voglio vedere scendere in campo giocatori MOTIVATI e corretti, non”va bene tutto basta che si vinca”… altrimenti tiferei gobba!!!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  16. bloodyhell - 3 mesi fa

    mi stupisco da giorni nel leggere alcuni commenti su questa vicenda. sembrerebbe, per alcuni, che firmare un contratto sia un inutile cerimonia formale, così, giusto per sprecare qualche foglio di carta e qualche firma. graziani giustamente ci ricorda come nessun calciatore, regolarmente pagato e assistito dalla società in ogni suo bisogno, può rifiutarsi di scendere in campo. è un commento, questo del nostro indimenticato bomber, di tale buon senso e logicità, che in altri ambiti che non siano il calcio troverebbe solo unanimità di consensi. qui, invece, da giorni alcuni si stanno letteralmente arrampicando sui vetri per giustificare l’ingiustificabile. nkolou avrà pure manifestato l’intento di andare via, e lo avrà anche potuto fare, esagero, a giugno; ma una richiesta di cessione non diventa automaticamente un obbligo per la società di accoglierla. può farlo, come non può farlo. deve convenire, in altre parole, anche alla società farlo. e questo perché ci si trova di fronte, appunto, di fronte ad un mondo ormai diventato eccessivamente mercantile e professionale. di fronte ad un neymar che in questa finestra di mercato voleva lasciare parigi a tutti i costi, il psg ha dettato le sue condizioni. condizioni che non sono state colte da nessun club, neppure dal barcellona che aveva manifestato il chiaro interesse sul giocatore brasiliano. il risultato è stato che neymar non si è mosso da parigi. questa è la logica stringente dei contratti e del diritto che li regola. tutto il resto mi sembrano chiacchiere e distintivo, a volte operate, temo, da chi a tutti i costi vede nel caso nkolou un’ennesima occasione per attaccare cairo. a me il presidente non sta eccessivamente simpatico e non sempre approvo il suo operato, ma nel caso nkolou mi sembra stia difendendo legittimamente gli interessi del toro.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  17. ALESSANDRO FIENAURI - 3 mesi fa

    Ciccio sei sempre un grande parole sante. Ciccio e Pupi i gemelli del gol..che tempi da piccolo andavo a giocare nei campetti di terra e polvere con la tua maglia e mi facevo onore difronte ai rivali zabrati. Comunque ritornando a n.kulo a
    nel vostro calcio non sarebbe neanke potuto passare nei paraggi del Comunale e se fosse entrato nello spogliatoii lo abreste preso a calci nel kuolo come un pallone.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  18. bertu62 - 3 mesi fa

    Sull’argomento NOCOLAS non ci torno più, quello che mi sentivo di dire l’ho detto ed anche il “come la penso in merito” l’ho già esposto…
    Invece è su “Ciccio” Graziani che mi voglio soffermare un istante:
    E’ da parecchio che la mia opinione su di Lui come “persona” è sempre più in ribasso e queste Sue ultime “considerazioni” sulla questione N’Koulou non fanno altro che contribuire alla “discesa”.. Non posso fare a meno poi, ogni volta che salta fuori una foto con “I GEMELLI DEL GOL” originali, Graziani&Pulici, pensare A QUANTO SIANO UOMINI DIVERSI QUEI 2, quanto sia “rimasto” uomo di principi Pulici ed invece “in cosa” si sia trasformato Graziani: uomo di spettacolo, uomo di Serial TV, opinionista (??) Mediaset, commentatore Sky, ospite fisso in studi televisivi ma soprattutto “ESPERTO DEL TORO”….ESPERTO? Esperto “DI COSA”? Esperto LUI? Perché? Ed in questa ultima “intervista” spero tutti abbiano capito che quel meraviglioso, grandissimo calciatore che era, non c’è più!
    Paragoni assurdi, “punizioni” fantasiose, tira in ballo organi Europei/Internazionali come UEFA e FIFA quando il calcio Italiano E’ UNA FARSA in mano gestito da burattinai, parla come se il decreto legge Bosman non ci fosse mai stato (ma forse effettivamente non lo sa…..effettivamente è pur sempre “Ciccio” Graziani eh..), parla come se non sapesse che il coltello dalla parte del manico ce l’hanno i procuratori e gli agenti, parla come se non ci fosse una sorta di Far West in cui NOI TIFOSI siamo e restiamo le “vittime collaterali”, da qualsiasi parte la si guardi…
    Fai una cosa, “Ciccio”: la prossima volta che qualcuno Ti chiede qualcosa sul calcio MA SOPRATTUTTO SUL TORO, rispondi che “non so..”, fai più bella figura, dammi retta!
    FV♥G!! SEMPRE!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. pupi - 3 mesi fa

      Lascia perdere la differenza tra i 2 come uomini. Ma pensi veramente che Paolino abbia un’opinione diversa sul caso N’Koulou?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. bertu62 - 3 mesi fa

        Ho già detto che sull’argomento N’Koulou ho detto tutto quello che mi sentivo di dire, non ho tempo né voglia di ripetermi..
        Quanto al pensare come la possa pensare un’altra persona riguardo una terza beh, devo continuare? Cos’è, facciamo GOSSIP?
        Oppure dimmelo Tu, @pupi, SE SEI IL VERO PUPI, no?
        Basta con sta storia! Tanto sai cosa c’è? C’è che alla fine, in qualsiasi modo finirà (perché finirà..) ci saranno sempre:
        quelli che daranno la colpa a Cairo
        quelli che daranno la colpa a Cairo e a Petrachi
        quelli che daranno la colpa a Cairo e a Petrachi e all’agente di N’Koulou
        quelli che daranno la colpa a Cairo e a Petrachi e all’agente di N’Koulou e a N’Koulou
        DEVO CONTINUARE?
        Il punto è che la questione non scompare né svanirà come se nulla fosse mai successo nonostante ci siano tutte queste “prese di posizione”: giusto dire la propria, se proprio si deve, ma UNA VOLTA è più che sufficiente, no? Chi ce l’ha col Presidente ci vedrà SEMPRE il Suo zampino, esattamente come chi invece penserà che Nicolas ha sbagliato continuerà a pensarlo, ecc…ecc….
        Ed il tirare in ballo ALTRE PERSONE non cambierà nulla, non credi?
        Basta, Lunedì 16 il Toro giocherà in casa contro il Lecce neopromosso PER IL PRIMATO IN CLASSIFICA: PARLIAMO DI QUESTO???
        FV♥G!! SEMPRE!!

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. pupi - 3 mesi fa

          È inutile che tu ripeta che “ho già espresso la mia opinione e non voglio ripetermi” e poi continui a scrivere e a ripeterti.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. bertu62 - 3 mesi fa

            Non Ti confondere, ho scritto e parlato di Graziani, e Tu invece mi hai chiesto di dire cosa credo ne possa pensare Pulici della questione N’Koulou o sbaglio?

            Mi piace Non mi piace
  19. vinbrulè - 3 mesi fa

    Sicuramente nkoulou ha chiesto di essere ceduto già a giugno se non prima e sicuramente Cairo e petrachi sapevano. Non è vero che Cairo ha mantenuto la parola non cedendo nessuno: ha semplicemente rimandato la cessione a gennaio, ma di fatto è come se il giocatore fosse già stato ceduto. Urbano ci ha fregato ancora…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. unasolafede - 3 mesi fa

      Un mese fa sapevi già che qualche “pezzo da novanta” sarebbe stato ceduto, adesso sai che sarà ceduto a gennaio. Ormai sei patetico.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. toro - 3 mesi fa

        senza ormai…..sei patetico!!

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. bertu62 - 3 mesi fa

      Libero di crederci…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. BACIGALUPO1967 - 3 mesi fa

      Questa sul caso N’kolou è la migliore!!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    4. Francesco67 - 3 mesi fa

      Il vino ti ha dato alla testa?
      Allungalo con l’acqua e vedrai che te ripigli

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    5. Toronelcuore74 - 3 mesi fa

      Vedremo a Gennaio se vinbrulè dovrà allungare il vino con l’ acqua, o se quelli che hanno scritto sotto si saranno fatti nuovamente ubriacare, dalle parole del presidente, fino ad allora potete solo mettere voti negativi…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. GlennGould - 3 mesi fa

        Non c’è bisogno di aspettare. L’anno scorso ha dichiarato la stessa cosa. E guarda un po’, non è partito nessuno, tutti riscattati, prestiti che ritornano a casa e acquisti.
        Fine.
        Saluti.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Toronelcuore74 - 3 mesi fa

          Ricordati che, come Bordano, il nostro presidente e uno che sorride troppo, e di quelli che sorridono troppo non mi sono mai fidato, vedi il nano di Arcore

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. GlennGould - 3 mesi fa

            Ci sta, e capisco ciò che intendi.
            Io mi sono limitato a riportare quanto è accaduto.

            Mi piace Non mi piace
          2. Torello_621 - 3 mesi fa

            Ottimo. Tre stronzate in tre righe.

            Mi piace Non mi piace
          3. Toronelcuore74 - 3 mesi fa

            Sti cazzi quanti forzisti, mi mettono il pollice verso…

            Mi piace Non mi piace
    6. granatadellabassa - 3 mesi fa

      Che tristezza usare ogni pretesto contro Cairo. Se Cairo vende è un xxxx, se non vende è un xxxx, se rinnova un contratto è un xxxx, se non lo rinnova è un xxxx.
      Cairo non deve essere immune da critiche ma queste sono davvero pretestuose, critichiamo con un po’ di cervello.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    7. Flamengo Granata - 3 mesi fa

      Tu, caro Vinbrulè, meriteresti come presidente un arabo pieno di soldi che non gliene frega niente del TORO e che dopo un paio di anni si stufa così poi arriva un Goveani di turno che ci fa fallire…. abbi pazienza e vedrai che torneremo in alto….

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    8. maxx72 - 3 mesi fa

      Vinbrule’ sei un mito! Sei l’indovino a posteriori cioè quello che indovina le cose dopo che sono già avvenute!Ahahah Ahahah!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  20. Granata - 3 mesi fa

    Ai tuoi tempi, caro Ciccio , i giocatori erano equiparati ad un “oggetto” in mano alle società di cui potevano disporre senza che il giocatore potesse , legalmente, cambiare il suo status. Poi è intervenuta la legge Bosman e si è ribaltata la situazione. Il giocatore non è un oggetto ma un soggetto non “vendibile”. Si cedono le prestazioni e non le persone, fate attenzione ai comunicati. Peccato che, in un sistema democratico, debbano esistere pesi e contrappesi. Nel calcio non ci sono. Secondo me, tetto salariale in Europa. Diritti tv spartiti in modo equo fra prima ed ultima con piccoli premi a seconda dei risultati. Se così fosse , i procuratori avrebbero molti meno poteri. Sarebbero altre condizioni a prevalere. Ai procuratori, imporrei tariffe fisse, contrattualizzate e completamente deducibili. Non ci sarrebbe più il nero. Così come interverrei in materia di fiscalità quando si parla di tassazione emolumenti o premi o sponsorizzazioni. È li che si annidano i volponi. Perché adl, per esempio gestisce in esclusiva immagine calciatori? Si entra in un ginepraio da cui è difficile uscire e per cui i calciatori sono spinti a comportarsi così, come Icardi ed altri. Sul giocatore del Toro, ho già scritto, multa, pentimento e poi , dopo, indulgenza, altrimenti 2 anni di tribuna.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  21. PiazzistaDiSeggiolini - 3 mesi fa

    Ottimo Ciccio.

    Se poi dovessimo tornaare indietro ai miei tempi giovanili di “bocia granata”, quindi con Nereo Rocco, Mondino Fabbri, Bearzot, Rosato, Moschino, Puia, Ferrini, ecc. il buon Nkoulou, oltre a non mettere nemmeno piede al Vecchio Fila per gli allenamenti, sarebbe stato, come minimo, preso a ceffoni da tutto lo spogliatoio…per non parlare degli Ultras di allora e dei famosi “Vecchi Tifosi Granata degli Invincibili” i quali stazionavano continuamente nel Vecchio Fila e ai quali gli allenatori mandavano i giocatori più “reticenti”, lavativi o fancazzisti…!!!

    Grandissimi Bei Tempi…!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. joeyramone - 3 mesi fa

      Ricordero’ per sempre un venerdi’ precedente ad un derby, metà anni 70, stazionavo al Filadelfia con amici quando entro’ Pulici sulla sua auto, Subito accerchiato dai tifosi Paolo non proferi’ parola, prese la borsa e punto’ l’ingresso degli spogliatoi, sempre in silenzio. Mise la mano sulla maniglia, si volto’ improvvisamente e grido’ (versione ripulita, molto ripulita) “Domenica li massacriamo perbacco!”. Il poppolo granata esulto’ come ad un suo gol, altro che selfie, altro che i tatuaggi, altro che Nkoulou…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  22. saettadallimite - 3 mesi fa

    Anche se dovesse tornare Nkoulou e mettersi a disposizione della squadra non credo che verrebbe preferito a Lyanco, un giocatore che se è a posto fisicamente è letteralmente in rampa di lancio e sotto gli occhi di tutti a livello internazionale e che probabilmente giocherebbe al centro della difesa. Basterebbe una partita buona di Lyanco per relegare Nkoulou in panchina per mesi. Non sarebbe credibile una società che dopo quello che ha fatto lo rimettesse subito al suo posto da titolare. Ma questo comporterebbe un crollo del suo valore. Per questo, come ho espresso subito, nel sondaggio di qualche giorno fa, avrei voluto una cessione immediata. Non c’era altra soluzione a parer mio.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  23. torotranquillo - 3 mesi fa

    Classico chiacchiericcio da web: dove si sparano sentenze senza contradditorio e senza ascoltare neanche le possibili giustificazioni del reprobo cattivone. Il nostro difensore peraltro molto bravo o è matto o qualcuno non dice la verità. Il giro di campo con i bielorussi dà qualche indicazione sulla verità.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. PiazzistaDiSeggiolini - 3 mesi fa

      Sono d’accordo, torotranquillo ma, in questi coasi, la responsabilità è al 50% del giocatore/procuratore e al 50% della Società, negligente nel proprio lavoro dirigenziale.

      Ti ricordo che le trattative per il rinnovo del contratto di Nkoulou si si sono stoppate il 17 lug 2019 mentre, nello stesso tempo, sia il Gallo che Izzo avevano rinnovato.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Luke90 - 3 mesi fa

        Sui giornali per quello che valgano già a giugno si parlava (soprattutto ) del rinnovo di N’Kouliu addirittura con clausola anti Napoli ( che prese, guarda un po’, Manolas a 35 .. uhm..,, Napoli Verdi N’koulou Toro che chiedeva 30/35 uhm..,) guarda caso a giugno si parla (sempre sui giornali) di un petrachi che lavora di nascosto per la Roma. Petrachi offre 20 per il giocatore sapendo che non può fare offerte (tanto per fare vedere quanto è bravo, dico io).., 35 li prende per manolas e offre 20 per N’Koulou..
        Insomma la verità non la sapremo mai .. io arrivo a pensare che qualcosa si siano detti, sicuramente, ma qualcosa è stato travisato, qualcuno chissà perché non ha fatto il suo (procuratore) e qualcuno si è messo in mezzo per approfittarne..,

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  24. Tony polster - 3 mesi fa

    Ho adorato Ciccio in campo.meno dopo.Sono stato subito contro nkoulou.ha sbgliato prima durante e dopo.
    Ma ciccio ha detto cose giuste e cose sbagliate.io ho sempre detto che ai tempi di feŕrini il signor nicholas non avrebbe avuto momenti felici.
    4 anni di squalifica senza stipendio sono una amenita’.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  25. NAALTROANNOSIDELUSIONI - 3 mesi fa

    L’Uefa e la Fifa? Due organi inutili, collusi con un sistema calcio ormai marcio, che tutelano solo i poteri forti, con un codazzo di “PSEUDO GIORNALISTI” ed opinionisti che campano spartendosi le briciole di quello che era IL GIOCO PIU’ BELLO DEL MONDO.
    FORZA MAGICO TORO

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  26. Rimbaud - 3 mesi fa

    Su nkolou non parlo più. Credo che la cosa migliore sia che torni a giocare. Del resto l’ha detto nell’intervista. In linea generale non è sbagliato ciò che dice graziani, uefa e Fifa dovrebbero cambiare regolamenti per limitare lo strapotere dei procuratori. Casi come icardi, nkolou, maksmilovic sono emblematici. Comportamenti così poco professionali dovrebbero essere puniti dall’Uefa. E aggiungo in caso di contenzioso e giocatori che vanno a fine contratto di proposito, le squadre dovrebbero a mio modo di vedere ricevere un indennizzo dalla squadra che li mette sotto contratto almeno pari al 50% del valore di mercato

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  27. Toro Forever - 3 mesi fa

    Caro Ciccio, hai ragione. Ai tuoi tempi, che sono stati anche i miei, il Presidente del Torino era Orfeo Pianelli. Ebbene. Come ha scritto Eraldo Pecci, nel suo bellissimo libro “Il Toro non può perdere”, i contratti venivano suggellati e stipulati con una stretta di mano. Ma sopratutto venivano reciprocamente onorati. Come si intuisce, le parole (in senso grammaticale) avevano un significato preciso e anche la “parola”, intesa come impegno solenne, equivaleva alla garanzia di una firma. Oggi le “parole” (tutte) vanno e vengono. Da parte di tutti. E Cairo non è Pianelli. Qualcuno ha “parlato” troppo, ritenendo il costo delle parole conveniente, estemporaneo e non impegnativo. Caro Ciccio ti saluto, ricordandoti però che ai nostri tempi si “parlava”, per fortuna, molto meno. E le “parole” (tutte) avevano un valore. Forza Toro.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  28. RFgranata - 3 mesi fa

    Grande giocatore ma pessimo opinionista però questa volta condivido quello che dici soprattutto che le società in casi del genere dovrebbero essere tutelate da un organo superiore in ogni caso ora non è così quindi reintegro e poi cessione xché purtroppo è decaduta la fiducia in N’koulou salutate la capolista FVCG

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  29. Madama_granata - 3 mesi fa

    Io, come dico sempre, sono solo una semplice tifosa: non un allenatore, non un tecnico, forse neppure una grande esperta di calcio.
    Quando però si tratta di giudicare il comportamento “umano” di un giocatore, la sua deontologia professionale,
    il suo “modus operandi”al di fuori del campo, allora dico la mia!
    È vero: sono stata dura con Nkoulou, l’ho criticato per il suo agire non corretto, per lo sgarbo grave che ha fatto al Toro (Presidente, allenatore, compagni, tifosi), per essere venuto meno ai suoi doveri contrattuali.
    A casa sua durante tutte le partite fino a fine contratto, o da vendere prima possibile, ma al prezzo richiesto dal Toro e alla squadra scelta dal Toro.
    Molti amici co-tifosi hanno ironizzato più volte sui miei giudizi:
    – perché non dargli anche 100 frustate
    – menomale che c’è Kevin (mettendo in mezzo Bonifazi che non c’entra nulla)
    – non ti sembra di essere un po’ troppo dura
    – è colpa del procuratore, non sua (perche? Lui un cervello non ce l’ha?)
    E via di seguito.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Madama_granata - 3 mesi fa

      Ora io domando a questi co-tifosi:
      Cosa ne pensate del giudizio di Graziani?
      Uno che di calcio un po’ se ne intende, e che nel Toro ha giocato anni?
      “È gravissimo -dice- e censura su tutta la linea il comportamento di Nkoulou”.
      “Non si possono tollerare simili comportamenti:
      LA PUNIZIONE CORRETTA SAREBBE UNA SQUALIFICA DI ALMENO 4 ANNI, SENZA STIPENDIO E SENZA CAMPO”.
      “In casi simili DOVREBBERO INTERVENIRE L’UEFA E LA FIFA”
      Alla domanda se la società poteva gestire meglio il problema:
      “No, Cairo ha fatto tutto il possibile”.
      Visto che Graziani è stato molto, ma molto più duro di me, mi piacerebbe sapere:
      cosa ne dicono e ne pensano i co-tifosi?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. maxx72 - 3 mesi fa

        Buongiorno Signora, anche io ho detto “meno male che c’è Kevin” ma nel vero senso delle parole, perché se non ci fosse saremmo veramente nella cacca! Stia tranquilla che io d’ora in avanti voglio vedere Bonifazi in campo piuttosto che questo traditore senza cervello…

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. BACIGALUPO1967 - 3 mesi fa

          Cosa sarebbe successo a N’kolou ai tempi di Ferrini, Sala, Pecci, Castellini, Agroppi, Cereser, Fossati solo per citarne alcuni?
          Neppure l’intervento dei caschi blu dell’ONU lo avrebbero salvato…
          Erano tempi dove i valori umani ed il rispetto per compagni maglia e tifosi contavano più di ogni altra cosa.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. maxx72 - 3 mesi fa

            Vero Baci, e che bei tempi che erano…

            Mi piace Non mi piace
        2. Madama_granata - 3 mesi fa

          Buongiorno a lei!
          Il “meno male che c’è Kevin”, sarcastico ed ironinico, non era certo il suo, glielo garantisco.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. maxx72 - 3 mesi fa

            Grazie Signora, mi sono già ritirato dalla discussione…

            Mi piace Non mi piace
      2. BACIGALUPO1967 - 3 mesi fa

        Madama@ mi perdoni, lei prende le cose troppo sul personale.
        La battuta di Mimmo era decisamente azzeccata e non rivolta a lei.
        Fvcg

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. maxx72 - 3 mesi fa

          Mi rendo conto che la “questione” della signora non era rivolta anche verso di me come credevo…quindi mi ritiro ciao ciao

          Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Mimmo75 - 3 mesi fa

      Madama, ho letto solo adesso la tua risposta alla mia battuta di ieri “meno male che Kevin c’è” di seguito al tuo commento. Forse non l’hai capita. Intenedo dire che ritengo che i tuoi giudizi su Nicolas sono tesi a “valorizzare” indirettamente il comportamento di Bonifazi per il quale hai evidentemente un debole. Legittimo e ti ripeto che anche io reputo Kevin un forte difensore. Sbaglierò ma non ti trovo completamente sincera e intellettualmente onesta sulla questione. Prendi le mie battute come tali, mai come prese in giro. E se sto sbagliando opinione su di te mi scuso. Ah…dammi del tu, ti prego.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Madama_granata - 3 mesi fa

        Sul “tu e sul lei” mi sono espressa più volte.
        Siete in tanti, io una “mosca bianca”.
        Per me vanno bene sia il “tu” che il “lei”, ma mi confondo e non ricordo mai che sceglie il “tu”, e chi il “lei”.
        Il “tu” non lo accetto solo da certi “personaggi”, sappiamo tutti chi sono, che perdono di rispetto al prossimo, ma non è certo il caso nostro.
        Siete in 2 (che stimo) a dirmi che prendo le battute troppo sul personale, che le interpreto come prese in giro!
        Da quando alcuni soggetti hanno incominciato a boicottare ogni mio intervento, deridendomi pesantemente e rasentando l’insulto, ben oltre la presa in giro, sto forse un po’ troppo sulla difensiva: mi scuso con tutti voi.
        Cercherò di non fraintendere più, starò attenta a chi mi risponde!
        Su Nkoulou no, il mio giudizio è unicamente rivolto a lui, sono sicura di ciò che dico e penso.
        Direi le stesse cose su Bonifazi, su Edera o Parigini se mai (spero proprio di no!) uno di loro avesse l’ardire di comportarsi in modo antrettanto vergognoso!
        Il fatto che a me faccia piacere avere Bonifazi in squadra, perché ho fiducia in lui come giocatore, nulla ha a che vedere col pessimo comportamento di cui incolpo il camerunense!
        Mi vanno bene Bremer e Djidji, Bonifazi e persino il giovane Singo: non mi va più bene Nkoulou!!
        Provo molta, ma molta insofferenza nei confronti di chi si comporta male, fa dei torti o danneggia il Toro, quindi, per me, Nkoulou ha chiuso!
        Mi allineo al giudizio più severo che ho letto: quello di Graziani, e che la cosa serva di monito a tutti, intendo proprio a tutti, i calciatori granata!
        Essere più o meno bravi è un dono, sbagliare in buona fede non è una colpa, perciò è giusto perdonare gli errori.
        Non sono però propensa a perdonare gli errori a chi, per il solo suo personale interesse, con modi falsi e subdoli, gabbando impegni e contratti, fa dei torti a Società, allenatore, colleghi e tifosi granata!
        Uso il termine “colleghi” apposta.
        Il termine “compagni” sottintenderebbe un’amicizia, un rispetto che Nkoulou, rifiutandosi di giocare, e lasciando la squadra già stanca e sfinita a lottare senza di lui, non ha affatto dimostrato!
        Per me il Toro è sempre davanti a tutto e tutti.
        I giocatori vanno e vengono, il Toro rimane per sempre!
        Sono stata chiara? Spero!
        Ciao ciao!

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. renato - 3 mesi fa

          Cara Madama granata, sono d’accordo con te al 1000% non solo qualche volta ma “quasi” sempre (il che si traduce in pratica in un 98%…) ma tant’è.
          Trovo che Ciccio Graziani abbia detto in modo chiaro ciò che la maggior parte di noi pensa e non “osa” dire, forse per paura di sembrare troppo radicale.
          Penso che per sarebbe bene ogni tanto non avere paura di esporsi a dire la propria anche a costo di ricevere tanti meno(che a me sinceramente interessano abbastanza poco).
          Per quanto riguarda il lei o il tu prefereirei quest’ultimo se non ti dispiace, anche perchè mi sembra di aver capito che siamo (ahimè) più o meno coetanei…
          Ti saluto caramente, così come saluto caramente tutti coloro che intervengono su questo sito con argomentazioni intelligenti e non con insulti o turpiloquio.
          La base di tutto è comunque sempre: FORZA TORO, quest’anno ne vedremo delle belle (non mi riferivo a Miss Italia…)

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. renato - 3 mesi fa

            …volevo dire al 100%… mi è scappato uno zero…

            Mi piace Non mi piace
    3. Altedo - 3 mesi fa

      Già in altre occasioni mi sono trovato molto d’accordo con Lei.
      Su questo argomento poi mi sono espresso più volte…. Che dire???
      Grande CICCIO!!! D’accordissimo…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  30. iugen - 3 mesi fa

    C’è però una cosa che non capisco, di tutta questa storia di N’Koulou, che lo mette inevitabilmente dalla parte del torto: ma perché ha chiesto la cessione a fine agosto? Non poteva svegliarsi prima? Credo che se l’avesse detto subito probabilmente sarebbe stato ceduto. In fondo l’aveva fatto anche Glik, aveva chiesto la cessione ed era stato accontentato, ma a giugno! E magari con i suoi soldi potevamo prendere subito Verdi e Laxalt e averli disponibili per il preliminare

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. anci - 3 mesi fa

      Secondo me, Cairo avrebbe venduto N’kolou solo dietro congrua offerta economica.STOP.La Roma non ha offerto tale cifra.Tra l’altro Petrachi, che sapeva benissimo della volontá del giocatore di andarsene, ha provato a lucrarci sopra offrendo 20 anzichè 30 mil per portarselo a casa.Per fortuna tutto si può dire di Cairo ma non che abbia due spalle grosse cosí per farsi “fregare” da questo squali.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  31. Torello di Romagna - 3 mesi fa

    Finalmente un uomo di calcio e di campo che dice come vanno trattate queste situazioni !
    Qualsiasi giocatore , anche il piu’ importante e rappresentativo della squadra , non puo’ comportarsi come NK …. lo spogliatoio non potra’ piu’ accoglierlo come prima …..
    Allenamenti in solitario ad orari diversi dal resto della squadra , tribuna e minimo di stipendio e ne riparliamo fra 2 / 3 mesi

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Mimmo75 - 3 mesi fa

      Lo spogliatoio è composto da professionisti che sanno come funziona il mondo del calcio e sono consapevoli che un giorno anche loro potrebbero trovarsi nella condizione di voler andar via anche se la società non è d’accordo. Non avranno problemi a reintegrare Nicolas e infatti più di uno lo ha già pubblicamente detto. Siamo noi tifosi che commettiamo sempre l’errore di credere che i calciatori vedono il calcio e, soprattutto, il club di appartenenza con gli stessi nostri occhi appassionati e innamorati. Per loro è professione, per noi amore. Ficchiamocelo in testa una volta per tutte o moriremo con il fegato in poltiglia.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Kenyagranata - 3 mesi fa

        Si…per noi è amore e per loro è professione.
        Allora da professionista il contratto si onora sempre.Puoi legittimamente chiedere di essere ceduto,ma se la società con cui hai un lauto contratto decide diversamente,te ne stai tranquillamente nei ranghi e continui a fare il tuo dovere.
        Noi tifosi del Toro tifiamo con il cuore,non con il portafoglio.I calciatori professionisti ragionano con il portafoglio ma se guadagnano tanti soldi è grazie a tanta gente che ragiona con il cuore, altrimenti nessuno darebbe una lira a chi corre dietro a un pallone in braghe corte.Quindi da questi signori pretendiamo almeno che i nostri sentimenti non vengano calpestati ogni volta che si presenta la possibilità di lucrare un po’di più.
        RESPECT PLEASE

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Madama_granata - 3 mesi fa

          Sono totalmente d’accordo!
          Kenyagranata ha espresso anche il mio pensiero!

          Rispondi Mi piace Non mi piace
  32. Paul67 - 3 mesi fa

    Lo si multa e si cerca di rimetterlo in squadra, ribadisco N’Koulou nn ha un sostituto sarebbe una grave perdita che comprometterebbe il nostro campionato, a fine anno lo si vende, se vuole andar via, è nel suo interesse fare un grande campionato, il suo ammutinamento in futuro potrebbe ritorcesi contro.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  33. Mimmo75 - 3 mesi fa

    Venendo al succo: la legge Bosman, nata per equilibrare il rapporto calciatore/club, si è rivelata la classica toppa peggiore del buco. Oggi i calciatori hanno un potere assoluto o giù di li. Si è passati da un eccesso all’altro: una volta il club restava proprietario del cartellino anche a contratto scaduto, oggi il calciatore, anche 5 minuti dopo aver firmato un quadriennale può piantarsi di traverso pretendendo la cessione. Se il club non lo accontenta si ritrova un danno tecnico ed economico. Cairo ha fatto una gran cosa e non è da tutti. Cairo ha fatto il Presidente.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Pota - 3 mesi fa

      É vero lo dico sempre dianch’io,la legge Bosmann é stata una sciagura per il calcio le società sono alla canna del gas alla mercè di quei parassiti di procuratori.Una volta non si sentiva come ogni anno succede di società fallite e soprattutto il calcio era più equo non vi era lo strapotere di alcune società attuali.I vivai avevano un valore!!!!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. il mio idolo è Agroppi - 3 mesi fa

      Il mio idolo ( vedi ik nik name ) avrebbe fatto un c..o grande così a questo professionista poco professionale e forse anche petracchio di turno

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  34. Mimmo75 - 3 mesi fa

    Ha ragione nel merito ma dovrebbe evitare di dare lezioni di dignità, dopo aver fatto lo zerbino agli strisciati, scondizolando appresso a Moggi, in attesa dei suoi ordini su come giustificare le nefandezze arbitrali a loro favore. Ha fatto la nostra storia il buon Ciccio ma le bandiere sono altre.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  35. maxx72 - 3 mesi fa

    Bravo Ciccio Graziani, sottoscrivo tutto, peccato che i calciatori sono supertutelati e i procuratori comandano alla grande!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  36. Follefra Granata - 3 mesi fa

    So tutto giusto ma il calcio di Graziani era un altro sport. Oggi comandano i procuratori. E Cairo di sicuro non pagherà lo stipendio a un calciatore lasciandolo in tribuna (e perdendo la plusvalenza). Sarà verosimilmente un reintegro graduale.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. user-14115798 - 3 mesi fa

      Bravo! Se c’è un ex granata che è meglio ricordare per quello che ha fatto come giocatore che ascoltare per quello che dice anche oggi è proprio Ciccio Graziani…Sempre sopra le righe e comunque tifoso della Roma molto più che del Toro e ragiona come tale…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  37. GlennGould - 3 mesi fa

    Mi capita di non essere d’accordo con Graziani, ma di certo non questa volta,poiché sottoscrivo ogni parola del suo intervento; specie quando dice che per un fatto del genere dovrebbero intervenire anche organi esterni.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  38. PrivilegioGranata - 3 mesi fa

    … anche perché nello spogliatoio non saresti più rientrato…
    Esattamente.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy