Il Grande Torino raccontato dallo stadio Filadelfia: il nuovo libro di Alberto Manassero

Il Grande Torino raccontato dallo stadio Filadelfia: il nuovo libro di Alberto Manassero

Mondo granata / Un punto di vista inedito per ripercorrere l’epopea calcistica che più di tutte ha entusiasmato, emozionato e commosso l’Italia

di Redazione Toro News

“Sono del 1926, mi chiamo Campo Torino, ma comunemente mi conoscono come stadio Filadelfia. Fila per gli amici. Ai bei tempi avevo anche un soprannome: Fossa dei Leoni. Il Toro era un ragazzo, quando mi hanno costruito. Aveva vent’anni. Era nato nel 1906, il 3 dicembre, benché potesse vantare robuste radici in quelle che furono le prime società calcistiche italiane. L’embrione del pallone tricolore”. Inizia così il nuovo libro scritto da Alberto Manassero ed edito da Diarkos – Il Grande Torino, gli Immortali – in cui il giornalista racconta la storia degli Invincibili da un punto di vista inedito per ripercorrere l’epopea calcistica che più di tutte ha entusiasmato, emozionato e commosso l’Italia, ovvero lo stadio Filadelfia di Torino, il primo di proprietà di una squadra di calcio, il Toro. Il libro è corredato da foto e riproduzioni di prime pagine di giornali  dell’epoca che rappresentano un patrimonio unico per entrare completamente in una vicenda capace ancora di appassionare ed emozionare.

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. CUORE GRANATA 44 - 1 mese fa

    In questi giorni di “calma piatta ed afosa”per quanto riguarda il ns. Toro due notizie mi hanno regalato “una boccata di ossigeno”.La prima riguarda il qui indicato libro di Alberto Manassero il cui incipit mi ha emozionato.Bravo Alberto fintantoché vi saranno epigoni come Te la ns. leggendaria Storia rimarrà attuale e vivida.Per quanto mi riguarda questa tua “fatica letteraria”sfonda non una porta ma un portone sempre spalancato!Chi segue il forum sa quanto io sia sensibile all’argomento.Di recente qualche “tifoso?”per tale motivo. mi ha definito “paranoico”ma non demordo almeno fintantoché qualcuno non mi diagnostichi una forma “di torinite acuta con devianza toronoica”.Quindi tornerò sull’argomento!L’altra notizia riguarda,così pare,l’imminente avvio dei lavori al Robaldo.Qui sono un po’ come Tommaso…Anche ammettendo le buone intenzioni di Torino fc tutta la preliminare procedura burocratica è stata completata? Con lo “tsunami” che in questi giorni investe la Civica Amm.ne…. “speruma bin!”sempre FVCG!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy