Invincibili Podcast: Vittorio Pozzo, il dolore di un padre

Online l’episodio 3 del podcast Invincibili: la Leggenda del Grande Torino. Protagonista Vittorio Pozzo, il CT della Nazionale Italiana che, per primo, ha visto con i propri occhi e toccato con mano la Tragedia di Superga del 4 maggio 1949.

di Redazione Toro News

È online da oggi su Spotify e su tutte le piattaforme di podcast l’episodio Tre di Invincibili: il podcast di Diego Fornero dedicato alla Leggenda del Grande Torino.

Dopo l’episodio zero, “Il palpito di un sogno infranto”,  l’episodio Uno, che racconta l’inaugurazione dello Stadio Filadelfia, l’episodio Due dedicato al Trio delle Meraviglie e al primo grande Toro degli anni ’20, l’episodio tre di Invincibili Podcast ha come protagonista Vittorio Pozzo, che per il Grande Torino è stato come un padre, e che ha avuto un ruolo speciale in occasione della Tragedia di Superga.

Vittorio Pozzo, socio fondatore del Torino Football Club, poi giocatore e tecnico e granata, e infine CT della Nazionale Italiana Campione del Mondo nel 1934 e nel 1938, è stato un vero e proprio consigliere per Ferruccio Novo, Presidente e artefice del capolavoro del Grande Torino.

Pur allontanatosi dalla società, Pozzo è rimasto sempre accanto ai giocatori, attingendo a piene mano dal gruppo del Grande Torino per la Nazionale azzurra, e il 4 maggio 1949 per primo ha visto con i propri occhi e toccato con le proprie mani quanto avvenuto a Superga, occupandosi del riconoscimento delle salme di giocatori, tecnici e dirigenti. Un’esperienza intensa, tragica, raccontata in prima persona da Pozzo sulle colonne de La Stampa, ma vissuta e testimoniata dall’esterno da narratori d’eccezioni, quali ad esempio Giorgio Fattori, cronista de La Gazzetta dello Sport.

Le loro parole sono il punto di partenza per l‘episodio tre di Invincibili – La Leggenda del Grande Torino, podcast disponibile su Spotify, Apple Podcast, Google Podcast e Spreaker. Buon ascolto!

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy