Belotti ne segna due, Sirigu para tutto: è un’Italia azzurro Toro

Belotti ne segna due, Sirigu para tutto: è un’Italia azzurro Toro

Granata in Nazionale / Grande partita del portiere, che tiene la porta inviolata. Izzo resta in panchina

di Redazione Toro News

È una vittoria larga quella ottenuta questa sera dall’Italia, che a Vaduz si è imposta per 5-0 sul Liechtenstein. Titolari ed in campo per 90′ Salvatore Sirigu e Andrea Belotti, entrambi protagonisti della gara. Il portiere si è infatti confermato una garanzia, confermando ancora una volta il suo grande avvio di stagione: a lungo inoperoso, ha risposto presente quando gli avversari si sono resi pericolosi. Nel secondo tempo, con il risultato ancora sullo 0-1, è stato provvidenziale nel respingere un tiro a giro di Salanovic da posizione ravvicinata. Una parata che ha spianato la strada all’Italia, che nel giro di pochi minuti ha trovato il gol del raddoppio con Belotti. Il Gallo ha svettato sul secondo palo, sfruttando nel migliore dei modi un cross di Grifo. E nel finale è arrivata anche la gioia della doppietta per il centravanti granata, che ha capitalizzato nel migliore dei modi, ancora di testa, una grande giocata di Giovanni Di Lorenzo.

Sono ora otto le reti in Nazionale del centravanti granata, che sale a 4 centri stagionali compresa l’Europa League. Italia che consolida dunque il primato nel girone, salendo a quota otto vittorie in altrettante partite giocate nel girone di qualificazione. Per il ct Roberto Mancini sono nove le vittorie consecutive: eguagliato il record di Vittorio Pozzo, un altro storico volto azzurro e granata. Unica nota stonata in casa Toro della serata di Vaduz è la panchina di Armando Izzo, che tra Grecia e Liechtenstein non ha racimolato nemmeno un minuto.

12 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Dario61 - 4 mesi fa

    Donnarumma giocasse nel Chievo tanto per dirne una col cavolo che sarebbe titolare in nazionale… grande sirigu

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. luna - 4 mesi fa

    Il colore della maglia è frutto di una contaminazione cromatica, il granata sta piano piano prendendo campo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Madama_granata - 4 mesi fa

    Penso di poter dire ad Izzo, anche a nome di molti altri co-tifosi, che per noi lui è una delle nostre bandiere: il miglior difensore granata.
    Torino è diventata la sua città di adozione: lui qui è amato, benvoluto e rispettato.
    La nostra stima e il nostro apprezzamento nei suoi confronti rimangono immutati.
    E per dirla in modo poco elegante:
    “ecchissenefrega di Mancini e delle sue opinabili scelte!”.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Sentenza - 4 mesi fa

      parla per te, Madama Dorè.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. GlennGould - 4 mesi fa

        E lei impari l’educazione.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. maxx72 - 4 mesi fa

          Ma da dove salta fuori questo?

          Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Andreas - 4 mesi fa

      Stesso sentimento anche da parte mia!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Andreas - 4 mesi fa

        riferito a Madama Granata!

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. GlennGould - 4 mesi fa

    Con il paragone con Pozzo, raramente ho visto i giornalisti cadere così in basso.
    Una qualificazione all’Europeo in un girone ridicolo, paragonato alla più grande nazionale di tutti i tempi, che ha vinto due campionati del mondo consecutivi ed è entrata nella storia del calcio mondiale.
    Sotterratevi dalla vergogna e datevi all’ippica, come un tempo si usava dire.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Madama_granata - 4 mesi fa

      Concordo.
      Su Toronews, comunque, hanno solo riportato ciò che è stato ampiamente “strombazzato” dalla stampa nazionale, Rai-TV compresa!
      Aggiungerei che Pozzo vinse anche un’altra “piccola garuccia di secondo piano”:
      le Olimpiadi!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. torracofabi_13706409 - 4 mesi fa

    Quando arrivano le palle in area, il gallo segna e, segna anche perché fa la punta e non il jolly della squadra (tenendo comunque presente il valore dell’avversario di questa sera). Sirigu…. È San Sirigu anche con la maglia della nazionale, professionista serio, e gran portiere, peccato che nel dopo partita RAI non sia stato neanche menzionato, si parlava solo di bernardeschi, chiaramente o retto 3 minuti ed ho spento la TV.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. GlennGould - 4 mesi fa

      Hai retto anche troppo 🙂

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy