Cairo chiude il 2016: “Iturbe mi piace, Hart non è nostro. Penso alla Champions”

Cairo chiude il 2016: “Iturbe mi piace, Hart non è nostro. Penso alla Champions”

Le parole / Il presidente granata in una lunga intervista a La Stampa: “In ottica futura mi piacerebbe puntare alla Champions. Ma ci sono anche le avversarie”

di Redazione Toro News

Urbano Cairo chiude un 2016 da star dell’imprenditoria e da presidente di un Toro in ascesa, che quest’anno ha cambiato decisamente pagina con la svolta firmata Sinisa Mihajlovic. Il presidente granata ha concesso una lunga intervista a La Stampa, in cui parla del momento granata. “Nel 2017 abbiamo detto sin dall’inizio che punteremo all’Europa” – le sue parole – “A me piacerebbe puntare anche alla Champions, in ottica futura (dal 2018 i posti disponibili aumenteranno a 4, ndr) ma ci sono anche le avversarie e bisogna fare i conti: dagli Anni Ottanta in poi il Toro è arrivato due volte nelle prime tre posizioni e sempre nell’epoca senza diritti tv. Comunque io non mi pongo limiti e voglio provarci, sono nato con la voglia di fare”.

Il 2017 sarà anche l’anno della rinascita del Filadelfia: “So che manca un milione e mezzo per completarlo, ma iniziamo ad entrarci dentro e poi lo abbelliremo. Ricordate che sarà la presenza del Toro a valorizzare l’impianto”.

Con gennaio alle porte non si può non parlare di mercato. “Iturbe mi piace moltissimo ma il mercato di gennaio non è mai facile. Belotti? Sono orgoglioso di lui. Mi ha detto che non sente alcuna pressione riguardo alla clausola da 100 milioni. Mi sono detto che è fortissimo e che vale Higuain. Perchè la clausola solo per l’estero? Perchè per l’Italia voglio decidere io. Per quanto riguarda Joe Hart, lui sta benissimo qui da noi. Ma sappiamo bene che non è un nostro giocatore di proprietà e il suo ingaggio per noi non è proponibile. Per adesso andiamo avanti così, poi a giugno vedremo”. Arriverà Skorupski a giugno? “Vedremo”. 

Guardando in là nel tempo: Cairo contempla l’idea di cedere la proprietà del Torino, un giorno? “Non ci penso minimamente, il Toro me lo tengo stretto. Resta una priorità nonostante tutti gli impegni, anche grazie agli uomini della società, Petrachi in primis. E poi non l’ho mollato mai, neanche nei momenti peggiori, perchè dovrei farlo ora che mi diverto?”

8 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. policano1967 - 4 anni fa

    sognare nn costa nulla.il presente dice che si vuole puntare all europa mancano ancora dei tasselli importanti.se arriveranno bene se no teniamoci questi e facciamo il nostro campionato tranquillo.ma urbano sa che per poter puntare alla champions l esborso economico che ci vuole e che bisogna tenersi i migliori?sembra piu una frase la sua che va bene per febbraio(le sacre ceneri….)piedi a terra presidente e nn perdiamo di vista la realta

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. al_aksa_197 - 4 anni fa

    L’unica cosa che ha importanza per Cairo è il portafogli, non fatevi incantare.
    Sicuramente questa estate la squadra è migliorata, ma lui non ci ha perso, anzi, fatevi due conti e scoprirete che lui è più ricco, mentre la difesa del Toro fa acqua.
    C’è ancora qualcuno che si fa incantare dalle chiacchiere di questo Berlusconi dei poveri?
    Non è sempre domenica.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. miele - 4 anni fa

    Nel mercato di gennaio è difficile trovare elementi validi a meno di mettere mano con decisione al portafoglio. Dalle parole di Cairo e da quello che si legge sui giornali, non mi pare che questa evenienza sia presa in considerazione. Forse arriverà qualcuno, ma o si tratterà di una scommessa o sarà il solito profilo di giocatore da squadra di metà classifica. Se però a luglio si farà sul serio, tipo l’acquisto di Skorupsky per sostituire Hart, allora sarà la volta che alle parole seguiranno i fatti. Speriamo in bene ed intanto cerchiamo di vivere con serenità il girone di ritorno, senza troppe aspettative.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Simone - 4 anni fa

    Iturbe meglio rimanga a Roma, non ci serve!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Daniele abbiamo perso l'anima - 4 anni fa

    Intanto andiamo in Europa ( e quest’anno non sarà facile con Juve Roma Napoli Milan Lazio Inter e Viola ) poi pensiamo alla champions.
    Serve un buon centrale e un centrocamposta di sostanza e qualità. Iturbe è una ciglieina ma non ci impedirà di subire gol banali.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. gmialibert_400 - 4 anni fa

    Grande Presidente!
    Grazie mille del suo lavoro e grazie a tutto il Toro che finalmente si fa valere!
    buon anno e FORZA TORO!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. osvaldo - 4 anni fa

    Ogni volta che rilascia interviste porta sfiga!
    Adesso addirittura ha alzato l’asticella alla Champions,sarebbe eccellente musica per le orecchie di noi tifosi ma, prima di fare dichiarazioni di tal genere sarebbe bene che la smettesse di fare ANNUALMENTE,la bella inconclusa.
    Quando imparerà che per fare risultati occorre coprire OGNI REPARTO CON GIOCATORI ALL’ALTEAZZA e non più riempire caselle con giocatori non idonei, allora sì che dimostra veramente di voler crescere. Ora, con la finestra di gennai, ha la POSSIBILITA’ DI METTERE IN ATTO QUELLO CHE DICE E,NATURALMENTE, GUADAGNARE CREDITO! Altrimenti ha perso altra occasione per stare zitto!
    Buon Anno a tutti
    Sempre forza TORO
    Osvaldo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. The Mtrxx - 4 anni fa

    Nominare la champions porta sfiga.. Vendere … mah… alla persona giusta con le cifre giuste … Mi sembra l’unico modo per puntare in alto nel calcio d’oggi.

    Vabbe’ Cairo, e buon anno eh

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy