Da offensivo a ultra-difensivo: Mazzarri ora pensa al… Toro 5.0

Da offensivo a ultra-difensivo: Mazzarri ora pensa al… Toro 5.0

Verso il match / Il tecnico granata fino ad ora ha utilizzato quattro diversi moduli in campionato e contro il Napoli potrebbe cambiare ancora…

di Redazione Toro News

A Mazzarri si possono dire tante cose, ma non che sia un integralista del 3-5-2. È vero, resta il suo modulo-base in cui rifugiarsi in caso di bisogno, ma il tecnico si è evoluto, e ha progettato e proposto fin dall’inizio un Torino in grado di cambiare modulo a seconda dell’avversario e della partita. E in qualche occasione – solo in circostanze molto particolari, vero – ha persino sacrificato l’amata difesa a tre. Tanto è vero che a Napoli potremmo vedere un Torino schierato con il quinto modulo diverso in questa stagione.

QUATTRO MODULI… – Come detto, il modulo-base è sempre il 3-5-2 con un perno centrale e due mezzali (es. Baselli-Rincon-Meite). Ma quest’anno si è vista spesso la variabile del 3-4-2-1: una mezzala avanza di qualche metro (lo si è visto fare a Soriano, a Baselli, a Parigini e nell’ultima uscita contro l’Udinese a Berenguer), mentre la seconda punta indietreggia in modo da avere due giocatori a galleggiare tra le linee. In alcune partite, specie in casa contro avversarie di minor lignaggio, Mazzarri ha poi messo in campo il 3-4-1-2 con Falque trequartista puro dietro due punte come Zaza e Belotti. Non solo: in alcuni momenti (pochi e ben circostanziati, ad esempio nella parte finale del match in casa del Chievo) si è visto un 4-4-2 con due ali offensive (Falque e Berenguer).

… E IL QUINTO – In vista del Napoli, Mazzarri pensa addirittura al quinto modulo stagionale: un 3-5-1-1 con Berenguer a sostegno di Belotti, che può diventare una sorta di 3-6-1 ipotizzando lo spagnolo come centrocampista aggiunto. Se così fosse, si potrebbe parlare di Toro 5.0, come i cinque moduli proposti. Dal modulo offensivo proposto con l’Udinese a quello ultra-difensivo che potrebbe essere proposto a Napoli. Il Torino di Mazzarri ha mille volti.

49 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. torracofabi_13706409 - 8 mesi fa

    Evoluto? Ma cosa scrivete, se c è una cosa che il mister non ha fatto è evolversi, è un difensivista nato, sarebbe perfetto per squadre che ambiscono alla salvezza, ma più si alza l’asticella delle aspettative meno lui è adatto. Bisognerebbe che capisse che in un campionato che assegna tre punti a vittoria, pareggiare, non giocando tra l’altro, non serve a niente. Una squadra che non costruisce gioco, non arriva mai in porta, e se non arriva in porta il massimo che può fare è pareggiare…. Se tutto va bene…. Tutto ciò a mio avviso non è spirito Toro.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. One plastic - 8 mesi fa

    A Mazzarri si possono dire tante cose, è la prima frase del pezzo.
    E mi fermerei qui.
    Il resto dell’articolo è una parodia della nostra ennesima stagione senza senso.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. tororussia - 8 mesi fa

    a giugno fuori dalle palle

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Marco Toro - 8 mesi fa

    Praticamente il modulo che ha già usato a Bergamo 3-6-1 e neanche un tiro in porta..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. prawn - 8 mesi fa

      molto vero anche questo commento, non mi pare veramente che ci siano piu’ tifosi a scrivere articoli e che spesso ci siano degli infiltrati tra i commentatori…

      mi piace molto la frase ‘accontentismo ebete’ scritta da qualcun’altro

      non e’ che bisogna essere tutti d’accordo per forza ma l’evidenza di come gioca WM, di che pasta e’ fatto questo toro e’ ormai talmente evidente che manco con la sciarpa granata a impedere di guardare e ascoltare si possono scrivere certi commenti o articoli

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Marco59 - 8 mesi fa

    CATENACCIO….CATENACCIO…AVANTI COSI’…!!!

    …che sia la SPAL, il CHIEVO o il NAPOLI, LA ROMA, ecc…sempre a farsela sotto e difesa ad oltranza…!!!

    Mi raccomando un bel 11-0-0

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Bischero - 8 mesi fa

    Il modulo conta fino ad un certo punto ai fini del risultato e per stabilire se é un atteggiamento difensivista o no. È L interpretazione che conta. L atteggiamento di chi lo gioca. Cmq cosa conta realmente nel calcio sono i punti. Speriamo di fare 4 punti nelle prossime 2 gare. A Napoli non partiamo sconfitti.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. alexku65 - 8 mesi fa

    Il tema dei moduli è solo questione di lana caprina. Mazzarri e Cairo dovrebbero farsi un viaggetto di un mesetto in casa Ajax per respirare l’idea di un calcio giovane e bello. Qualcosa che per davvero restituirebbe entusiasmo a coloro che non persi nei fumi dell’accontentismo ebete l’hanno perso da anni.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. alrom4_8385196 - 8 mesi fa

      Ecco ,accontentismo ebete è un definizione che approvo perché rende molto l’idea della situazione mentale di parecchi tifosi granata da alcuni anni a questa parte. Così come sarebbe molto utile ai due che citi il viaggetto in Olanda ma temo che ci andrebbero per insegnare e non per apprendere .

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Luke90 - 8 mesi fa

      Permettimi solo un appunto; lAjax è squadra giovane (sotto i 25 anni) l’ho già detto in un altro post… ed è una società che macina plusvalenze … con i suoi giovani ,,
      Qui se si parla di giovani si scatenano diatribe e se parliamo di plusvalenze apriti cielo …
      forse loro lo fanno meglio ma la realtà è questa.. ed hanno bilanci sani…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. user-13967438 - 8 mesi fa

    Offensivo è un parolone impegnativo riferito al Toro di questa stagione.
    Solo in occasione della ultima partita con l’Udinese per 70 minuti è stata messa in campo una squadra che avesse scopo di costruire gioco in avanti.
    Ed era dentro con un 3-4-3 equilibrato ma vero.
    Gli esperimenti di 4-4-2 visti qualche decina di minuti con Parma e Chievo sono miseramente naufragati, perché se quando sei in attacco non hai la possibilità di portare più di un singolo giocatore sopra la linea della palla è meglio che non lo fai, o finisci che hai la stessa cattiveria d’animo di un frocio francese davanti alla scatola del suo profumo preferito.
    Ma il resto sono solo stati numeri a caso come le cilindrate dei motori asiatici… ti dicono che è un 3.000 ma è un 2.488… il Toro era 3-5-2 con malattia ereditaria di 5-5-(qui deve esserci qualcuno per forza?).
    Sono stati solo 74 minuti prima che il Tabagista in astinenza facesse un disastro regalando, con un cambio incoerente, il campo da gioco all’avversario che sino a quel momento era stato come lo sparring partner reggisacco al pugile.
    Ma sono 74 minuti che fanno ben sperare e avere ottimismo, perché lì c’era calcio e non rincorsa nehandertaliana a pallone e avversario.

    Papillon

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. granata - 8 mesi fa

    Parlare di duttilità tattica di Mazzarri mi sembra un po’ ridicolo. Mazzarri è un difensivista a prescindere dagli uomini che mette in campo e dei numeri che si danno per dimostrare la sua presunta duttilità. Ad esempio, se metto Berenguer e Iago Falque insieme a Belotti, non vuol dire che gioco col tridente o con due punte, visto che poi a Berenguer e Iago Falque faccio sostanzialmente fare i centrocampisti, se non i mediani. E se metto Belotti, Zaza e Iago Falque insieme non gioco col tridente, perchè a Iago Falque chiedo di giocare nel ruolo solitamente ricoperto da Baselli. Il Torino gioca con cinque difensori e 4/3 centrocampisti e 1/2 punte. Da lì Mazzarri non si è mai mosso. Al uo granitico credo tattico ha sacrificato prima Ljajic e poi Iago Falque che, infatti, spostato dalla fascia ha reso molto meno ed ora lo si gabella per giocatore spento, sotto tono ecc. ecc. Se Mazzarri avesse un po’ di coraggio, farebbe giocare Iago Falque estermo con Belotti e Zaza di punte, altrimenti rassegnamoci a segnare sempre col contagocce e,soprattutto, a vedere sacrificato Belotti in un faticossisimo gioco a tutto campo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. prawn - 8 mesi fa

      parole sante granata, sono un po’ stufo di quelli che non vedono la realta’, e’ cosi’ lampante…

      l’unica partita dove forse abbiamo giocato con due punte vere e’ quella con la samp, dove baselli ha fatto il regista avanzato e in panca c’era frustalupi..

      La partita e’ poi finita come sappiamo bene per noi, bene come nessun’altra gara in questo campionato contro ‘le rivali per l’EL’ per lo meno

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. Pulster - 8 mesi fa

    Come menzionata qualcuno sul forum, l’importante è l’atteggiamento l’approccio alla partita; anche quella mexxa di Conte quando allenava gli ignobili utilizzava il 3 5 2 ma erano aggressivi e il loro scopo era la vittoria, con aiutino possibilmente, quindi noi dovremmo fare lo stesso, però non possiamo contare sull’arbitro….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. patricio.hernandez - 8 mesi fa

    io giocherei cosi vs il napoli SIRIGU BREMER IZZO MORETTI N’KOULOU FERIGRA DE SILVESTRI AINA ANSALDI RINCON LUKIC NO? VAI MAZZARRI COPIA E INCOLLA!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. Akatoro - 8 mesi fa

    Non è tanto il modulo più o meno offensivo a fare la differenza, ma è l’atteggiamento che rende la squadra offensiva o difensiva.
    Un conto è un 3-5-2 con tutti nella propria metà campo, e un conto tenere baricentro 15/20 metri più alto

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. giacki - 8 mesi fa

    Speriamo in una partita tosta.ovviamente ci difenderemo ma spero senza rinunciare a ripartire come a bergamo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. valex - 8 mesi fa

      Prevedo che il nostro “mister X fisso” proporrà un bellissimo 8-2-0.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. giacki - 8 mesi fa

    Evoluto????

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. Madama_granata - 8 mesi fa

    Ma quando mai Mazzarri ha giocato con un modulo “offensivo”?
    Mi è sfuggito di mente, forse..
    Comunque, con il Napoli, concordo che si debba difendere molto, ma anche che si debba SFRUTTARE VELOCEMENTE IL CONTROPIEDE.
    Velocemente vuol dire evitare i “pachidermi” ed usare quei ragazzi che sanno correre sulle fasce, “velocemente”, appunto.
    E poi sperare che finalmente Belotti possa fare il suo mestiere ed attendere, nei pressi dell’area, i loro lanci/traversoni/passaggi!
    Speruma en bin!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  16. valex - 8 mesi fa

    Scusate, “Toro 5.0” significa che come sempre finirà 5 a 0 per il Napoli?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  17. SiculoGranataSempre - 8 mesi fa

    Se vogliamo evitare l’imbarazzo di una sconfitta brutta dico a Mazzarri di preparare la squadra per un attacco immediato del Napoli che vorrà fare gol subito magari addirittura al primo pallone giocabile al 1 minuto. Così poi ci stana e ci travolge. Se invece stiamo concentrati dal primo SECONDO e teniamo per almeno tutto il primo tempo, potremmo metterli in difficoltà nella ripresa. Perché a volte quando non segnano vanno sotto pressione. Se si resiste senza prendere gol sino al 60esimo,poi si può tentare un cambio di schema per aggredirli meglio che possiamo. Ma dite a Mazzarri di preparare la squadra per un attacco velocissimo del Napoli dal primo secondo di gioco. Spero lo sappia. Vedrete se mi sbaglio. Spero di si.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Luke90 - 8 mesi fa

      Ma magari, ma magari.. il problema, a mio avviso, che puoi fare quello che ti puoi permettere… e, alla fine, aldilà delle tattiche, delle strategie, in campo ci vanno gli uomini con le loro abilità con i loro difetti e con i loro limiti.
      Puoi anche attaccare a testa bassa .. ma se questi prendono gol proprio in quel momento… si sfasciano..
      sono loro che devono attaccare…e lo faranno.
      Dispiace dirlo, ahimè, ma siamo una squadra che crea più azioni da Var che da gol… speriamo bene.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  18. Luke90 - 8 mesi fa

    Tifosi o non tifosi, il buon senso ( e i risultati degli ultimi due anni) dice che col Napoli è più probabile perdere che ottenere altri risultati. Miha che era tutto il contrario di WM di gol ne ha presi 13 in 3 partite.ovviamnete tutte sconfitte. Il tizio qui almeno una l’ha pareggiata.
    Per me faccia quel che vuole… ma sarebbe importante non perdere.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  19. prawn - 8 mesi fa

    Quante balle, è tutta la la stagione che gioca con il 361 che in fase difensiva diventa 550.

    Farevi furbi e scrivete articoli meno servilisti, non siamo così coglioni

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  20. fabrizio - 8 mesi fa

    uun bel catenaccio e 1-0 per noi al 90 perche’ no?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. giacki - 8 mesi fa

      Magari!!!!!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  21. Pulster - 8 mesi fa

    3 7 0 il solito modulo oppure il 3 6 1 quando è titolare Zaza, perché non fa un passo di corsa neanche avesse una tigre alle calcagna! Another Wall! !!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. BACIGALUPO1967 - 8 mesi fa

      Mi sa che Torino / Inter tu non l’hai vista…
      ZAZA ha fatto una signora partita in quell’occasione con pressing sul primo portatore di palla e ripiegamenti di grande importanza.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Pulster - 8 mesi fa

        Non parlare solo di Torino Inter, parla di tutte le partite, perché io sicuramente le ho viste e all’inzio cercavo di trovare del buono in Mazzarri, quindi non fare l’espertone, perché qui di espertoni non ce ne sono, me compreso!

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  22. user-14120594 - 8 mesi fa

    vomitevole

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  23. spelli_446 - 8 mesi fa

    Con i tre punti a vittoria bisognerebbe sempre entrare in campo per tentare di vincere.Poi a volte riesci e altre no ma nella sommatoria totale è meglio di tanti pareggi. Guardate con che spirito sono entrati in campo il Sassuolo a Milano con l’Inter e il Parma con la Juve.Poi magari perde in casa con la Spal ma almeno ci prova. Non cito l’Atalanta perché mi fa solo invidia…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  24. Oni - 8 mesi fa

    Il modulo x perdere come sempre 5-0

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  25. alrom4_8385196 - 8 mesi fa

    Aspetto fiducioso il Toro 6.0 con un pres. ed un trainer che diano alla squadra una fisionomia degna del nome che porta .

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  26. user-13721612 - 8 mesi fa

    domani modulo 5 5 0

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  27. Toro 8 Scudetti - 8 mesi fa

    Se c’è una partita in cui Mazzarri può sfoderare tutto il suo credo difensivista, è sicuramente la partita di domani. Portare a casa magari un punto giocando nel solito modo penoso gli evit
    erebbe le critiche questa volta

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Simone - 8 mesi fa

      Temo farà esattamente quello che dici

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  28. Numero7 - 8 mesi fa

    Sarà il solito gioco di rimessa, senza un anima di gioco, schemi e quant’ altro, aspettando la solita occasione a culo per fare goal…. solita figura di merda all’ occhio del tifoso. Sperare nel fare risultato proponendo sempre un gioco del genere fa tenerezza.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. giacki - 8 mesi fa

      Speriamo di non aver esaurito tutto il culo con l’Udinese

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  29. granatadellabassa - 8 mesi fa

    Manca solo il 5-5-5 di Oronzo Canà.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. BACIGALUPO1967 - 8 mesi fa

      Quello lo applicano i gobbi con gli 11 in campo la terna arbitrale è l’arbitro al var.
      Esattamente il 5 5 5.
      Anche ieri rosso diretto non dato a Cancelo che avrebbe comportato almeno 2 turni di squalifica!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  30. Il_Principe_della_Zolla - 8 mesi fa

    Giochiamo sempre nello stesso modo: primo non prenderle. Poi, si possono estrarre numeri come alla tombola, ma cambiando gli addendi il risultato è sempre quello: uno spettacolo tra lo squallido e l’orribile.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  31. Conta7 - 8 mesi fa

    Di certo non si può dire che Mazzarri sia integralista, né dal punto di vista tattico né da quello dei giocatori utilizzati (Lukic ultimo caso emblematico).
    L’unico spartito fisso su cui si preparano le partite è quello dell’organizzazione di squadra. Il resto varia in base, alla condizione generale, ai momenti, agli avversari…
    E se tutti quelli che sono stati allenati da Mazzarri dicono che nessuno prepari le partite come lui, ci sarà un motivo.
    Poi è chiaro, lo sappiamo che nel calcio col senno del poi si potrebbe discutere sempre tutto, ma l’importante è fare scelte pensate calcisticamente.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Simone - 8 mesi fa

      Lukic L’ha messo in campo dall’inizio alla 21esima giornata e si allena col toro da luglio.
      Ed intanto era convocato e titolate nella nazionale serba!

      Meno male che non è integralista…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. BACIGALUPO1967 - 8 mesi fa

        L’ha messo quando il rendimento di Meite è vistosamente calato.
        Con tutto il rispetto Lukic non mi pare un giocatore in grado di far la differenza tipo Zaniolo per intenderci.
        E’un buon giocatore ma non per stare in un centrocampo da prime 6 posizioni

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. prawn - 8 mesi fa

      Quindi tu sei soddisfatto del gioco espresso e dei risultati? E dei goals?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  32. Max63 - 8 mesi fa

    Incredibile. Per me il modulo è uno solo, tutti dietro e non esiste una trama di gioco.
    Penoso!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. alrom4_8385196 - 8 mesi fa

      Hai ragione , più che un tecnico evoluto (come lo definisce l’articolo )mi pare uno con le idee parecchio confuse . Siamo a Febbraio e si sta facendo fumare il cervello per trovare una nuova disposizione in campo. Mah

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Marchese del Grillo - 8 mesi fa

      Infatti così è, poche chiacchiere, con Belotti unico attaccante ma solo sulla carta, perché in realtà ormai è mediano a tutti gli effetti. A Napoli sarà rievocazione storica delle 4 giornate!

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy