Riaprire gli stadi? Il Toro inizia ad attrezzarsi, al Grande Torino arriva il sistema “Feel Safe”

La novità / Rileverà le temperatura, verificherà l’utilizzo della mascherina e “disinfetterà” tutte le persone che entreranno nell’impianto

di Redazione Toro News
stadio Olimpico Grande Torino
Sono stati installati nuovi sistemi di sicurezza al Grande Torino, dove a partire da questa sera  saranno resi più efficaci e veloci i controlli imposti per la prevenzione dal coronavirus. In attesa del rientro negli impianti di tifosi ed appassionati, il sistema “Feel Safe” garantirà l’accesso in sicurezza di giornalisti e addetti ai lavori. In che modo? Sarà rilevata la temperatura, verificato il corretto utilizzo della mascherina e ogni persona sarà disinfettata con un nebulizzatore.
DI SEGUITO IL COMUNICATO DEL TORO
Tornare a vedere le partite in sicurezza. Mentre il mondo del calcio ipotizza di riaprire gli stadi al pubblico, è il Torino, per primo, a essersi fatto pioniere di una nuova tecnologia finalizzata a rendere più efficaci e veloci i controlli imposti dal Coronavirus. In occasione della partita Torino-Verona, in calendario per mercoledì sera 22 luglio alle ore 21.45, è stato installato allo Stadio Olimpico “Grande Torino” Feel Safe, nuovo e avveniristico sistema progettato per garantire i più alti standard di sicurezza nell’accesso alle grandi strutture pubbliche e private.
La tecnologia di Feel Safe, in attesa di poter essere utilizzata per il ritorno del pubblico negli stadi, al momento garantirà l’ingresso in sicurezza a giornalisti e addetti ai lavori.
Come funziona
È sufficiente varcare la soglia di Feel Safe perché il sistema rilevi la temperatura corporea, attivi il riconoscimento facciale per verificare l’uso della mascherina, e nebulizzi su chi vi passi una nuvola di disinfettante atossico e inodore. Qualora i parametri rilevati da Feel Safe non dovessero essere nella norma, il sistema manderà agli operatori un campanello d’allarme, bloccando l’ingresso a chi risulti potenzialmente contagioso.
Con tre livelli di sicurezza e una presenza discreta, Feel Safe è la risposta a una richiesta di normalità che si fa sempre più incalzante. Il sistema è pensato da WES- Worldwide Exhibition System- per rendere sicuri i luoghi pubblici, gli stadi, i palazzetti, i quartieri fieristici, consentendo alla vita di tornare a scorrere così come ha sempre fatto.
 “Siamo felici di essere stati scelti da un club, conosciuto in tutto il mondo per la sua storia, che ha scritto alcune delle pagine più belle del calcio italiano per garantire la sicurezza degli accessi nel loro stadio”, afferma Luca Gregoli, amministratore delegato di WES. “La nostra tecnologia, orgogliosamente tutta italiana, è stata progettata e realizzata in un momento difficile per tutti, ma con l’obiettivo di ripartire con uno slancio nuovo, caratterizzato dall’innovazione”.
10 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Bischero - 3 mesi fa

    Avrà la scusa per non comprare nessuno… Ma sapete quanto costa il disinfettante???!!!!gia me lo sento…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. FuriaGRANATA - 3 mesi fa

    Ma gli esperimenti sociali e non li fanno sempre al Grande Torino.ancora una cosa tutti insieme
    CAIRO VATTENE

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. TOROPERDUTO - 3 mesi fa

    Preservativo per tutti!!!
    Ah no scusate ho capito male ciulè gnanca parlene….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. pupi - 3 mesi fa

    Sarebbe meglio ottimizzarsi per prevenire gli infarti ai tifosi del Toro, con tutte le vergognose prestazioni a cui abbiamo assistito il rischio di schiattare per un torinista è aumentato a dismisura.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Daniele abbiamo perso l'anima - 3 mesi fa

    Speriamo aggiungano anche un rivelatore di Cairo, che non sarà contagioso ma la salute un po’ in questi 15 anni ce l’ha rovinata.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. gm - 3 mesi fa

    Ciao, sfumati i soldi per il prossimo calcio mercato

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Opi - 3 mesi fa

    Se si potesse aggiungere cortesemente un rilevatore per la misurazione dell’ipertrofia della prostasta potreste avere senz’altro la misura dei due coglioni che ci avete fatto venire con sta storia!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. qualitabenn_662 - 3 mesi fa

      ahahahahahaha

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. geloofsgranaat - 3 mesi fa

    Oh, ha tutta l’aria di un nuovo “esperimento sociale”.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. qualitabenn_662 - 3 mesi fa

    Ma smettetela di far ridere…
    CAIRO VATTENE

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy