Torino, Cairo: “Non è importante arrivare ottavi, quanto lanciare i giovani”

Torino, Cairo: “Non è importante arrivare ottavi, quanto lanciare i giovani”

Le parole / Il presidente granata interviene alla presentazione del settimanale “L’Economia”

di Redazione Toro News

Il presidente del Torino, Urbano Cairo, ha parlato oggi ai microfoni dei giornalisti a margine della presentazione de “L’economia”, nuovo settimanale di proprietà RCS. Il numero uno granata si è soffermato, come spesso accade, a parlare anche del momento del suo Torino. “A me non interessa l’ottavo posto, quanto più il fatto di lanciare i giovani e dare il massimo nelle ultime undici partite di campionato”. Undici partite che suonano soprattutto come un test per i giocatori più giovani della rosa, in vista di un futuro lancio da titolari. “Mihajlovic sta facendo bene con i vari Lukic, Gustafson e Boye, che è già stato coinvolto in precedenza, in modo da poterli verificare bene. E stiamo vedendo, infatti, che sono anche bravi. Non stiamo a drammatizzare l’ottavo posto, non fa grande differenza“, sottolinea il patron granata.

Lunedì c’è Lazio-Torino, e sarà soprattutto il duello tra Belotti e Immobile. “Due giocatori che il Torino ha messo nelle condizioni migliori per esplodere”. Il presidente ha poi continuato parlando dei due giocatori: “Immobile da noi ha fatto benissimo, poi è andato via e ha fatto meno bene. Ora, col ritorno in Italia, sta facendo nuovamente vedere buone cose, io sono contento per lui perchè gli sono affezionato”. Sul Gallo, invece: “E’ migliorato in un modo incredibile, e oggi è tra i migliori centravanti in Europa. E’ capocannoniere non avendo giocato tutte le partite, quindi bene”.

Il patron granata poi ha anche parlato della ventilata fusione tra Cairo Communication e RCS: “È uno dei temi sul tappeto. Vedremo se diventerà realtà o no, non è scontato e non lo era già da prima”, ha affermato in merito. Sulla situazione del gruppo editoriale di Gazzetta dello Sport e Corriere della Sera, l’editore di Masio ha chiarito: L’idea di produrre dei dividendi per RCS? Con calma, ci stiamo lavorando: abbiamo fatto sei mesi di lavoro pazzesco” ha detto l’imprenditore, che ha posto degli obiettivi chiari e precisi per il gruppo editoriale milanese: “vogliamo mantenere i dipendenti o anzi assumerne di nuovi; ridurre il debito e poi, appunto, provare a vedere se riusciremo a ridistribuire gli utili. Bisognerebbe sempre fare così, ma dopo anni di sprechi non è facile”.

 

26 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Ale93 - 3 anni fa

    Sì sapeva che non vuoi spendere per il Toro e non ti interessa i risultati ma per le plusvalenze invece ti interessa?Vendi il Toro ti prego almeno avremmo un grande pace

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. paolo64 - 3 anni fa

    A tutti i tifosi del Toro piacerebbe avere una squadra che potesse
    competere per lo scudetto, ma Cairo non ha la forza economica per
    costruirne una che competa a quei livelli. Non si può chiedere a Cairo di rovinarsi per il Toro come ha fatto Ciminelli. Ma poi come ha lasciato il Toro Ciminelli? Si ha poca memoria! In attesa di qualche magnate cinese o emiro arabo che investa qualche centinaia di milioni di euro nel Toro mi tengo Cairo e un toro in salute economicamente e dignitoso in campo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. ddavide69 - 3 anni fa

      A me basterebbe un presidente tifoso e sincero che potesse almeno portare il toro a competere con squadre come Lazio e fiorentina.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. ddavide69 - 3 anni fa

    Parla di redistribuzione degli utili! Ancora!????? Ma questa non è una società per azioni è una società di calcio che deve produrre risultati sportivi!!!! Ma che cazzo di personaggio.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. ddavide69 - 3 anni fa

    Ma questo personaggio è veramente una caricatura, ma chi crede di prendere in giro?? Ancora a raccontare palle sui passivi??? Na non si vergogna???

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. ddavide69 - 3 anni fa

    …lanciare i giovani… da vendere!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. fabrizio - 3 anni fa

    qual e’ il problema? lo si era gia’ capito da tre stagioni che l’intenzione e’ la sopravvivenza in serie A. Sperando sempre in squadre come verona, frosinone, palermo crotone e pescara

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Toro88 - 3 anni fa

    Rivogliamo Ciminelli!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Athletic - 3 anni fa

      Possiamo anche trovare di meglio stavolta … magari un trafficone albanese, per esempio … oppure un Ferrero … sono sicuro che a parecchi intrallazzoni interesserebbe il Toro.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. winchester - 3 anni fa

    Solo quattro parole: MICRAGNOSO PAGLIACCIO BUGIARDO, VATTENE.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. bertu62 - 3 anni fa

      Hummmmm…forse Ti sei confuso! Guarda che non era il tuo parente quello di cui parlava l’articolo, ma del Presidente della mia squadra di calcio! Accendi il cervello prima di gridare SOLITI BANALI SLOGAN che manco capisci!
      FVCG!
      SEMPRE!
      E COMUNQUE!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Athletic - 3 anni fa

    Ascoltate l’intervista, ascoltate le sue parole. In questo articolo hanno riportato le sue dichiarazioni, è vero, ma mischiando abilmente, così da dare un senso ben preciso all’intervista e scatenare il solito flame. Indipendentemente dall’opinione che si ha riguardo Cairo, in questa intervista ha solo detto cose di assoluto buon senso.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Torogranata - 3 anni fa

      Vedremo l’anno prossimo le vere intenzioni, con o senza Belotti non avrà più alibi.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. ddavide69 - 3 anni fa

        Infatti

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. bertu62 - 3 anni fa

      CIAO FRATELLO GRANATA 🙂 !!!! Siamo sempre alle solite Athletic! Da una parte ci sono gli “scontenti cronici” cui è stata “dedicata” una Rubrica anche qui, dal nome I MAI CUNTENT, che manco senza sapere cos’abbiano passato VERAMENTE i tifosi del Toro negli anni “Bui” adesso si lamentano A PRESCINDERE! E fanno passare CHI cerca di vedere COMUNQUE le cose positive di questi anni OLTRE a quelle negative CHE CI SONO STATE come dei “lecchini”, dei “Carioti”, dei “tifosi gobbi infiltrati”…..MAH! Sai che da una parte provo compassione per alcuni di Loro? Sì perché alcuni sono ANCHE dotati di cervello dentro alla scatola cranica! Poche volte pperò lo accendono, ed anche quando succede non sempre tutto funziona come dovrebbe!!! Fa TILT, come i “vecchi” Flipper!!! 🙂 Anzichè cercare in rete le informazioni VERE, di prima mano (interviste video, interviste integrali, dati reali, ecc…ecc….) si lasciano “portare” dal MONTONE della situazione e tutti quanto Loro dietro, come un gregge di ovini!
      CIAO’ BRO!!
      FVCG!
      SEMPRE!
      E COMUNQUE!!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Torogranata - 3 anni fa

        Caro Bertu, io segue il Toro da quasi 40anni tutte le domeniche e gli anni bui li ho visti passare, mi ritengo uno scontento cronico perché amo questi colori e non mi accontento delle briciole che vedo, anche se per accontentarmi basterebbe poco, magari vedere finalmente un presidente tifoso vero che guarda anche a far crescere la società per raggiungere dei traguardi e non pensare al Toro solo come un’azienda da far sopravvivere.So che è difficile ma spero che anche Cairo che alla fine ringrazio per il fatto di riuscire a tenerci in serie A capisca che essere tifosi e critici lo si è per amore del Toro.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. ddavide69 - 3 anni fa

          Chissà di cosa dovremmo essere contenti, poi… Esistiamo?

          Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. Pimpa - 3 anni fa

    Era scontato,direi.
    Che cosa ci si aspettava che dicesse?
    Il percorso è chiaro ormai da anni.
    Una cosa e certa, anzi due: con i nostri attuali giovani non andremo mai oltre il non/decimo posto perché quello è il loro valore.
    E continuando ad azzeccare mediamente un acquisto su sei,il divario non con le prime quattro/cinque squadre perché quella è fantascienza,ma con le squadre da sesto/ottavo posto,è destinato ad aumentare come stiamo vedendo.
    Senza considerare che l’anno prossimo saremo di nuovo senza portiere e senza centravanti.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. miele - 3 anni fa

    Spero proprio che si riferisca solo a questo campionato, che ormai ha poco da offrire se non evitare figuracce, conclusione deprimente, dopo le illusioni alimentate dalla stessa società. Ma queste parole non possono non alimentare dubbi, già ben presenti, sulle reali intenzioni di Cairo anche per il futuro.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. Schiffer - 3 anni fa

    Sempre solo una parola per quest’uomo.

    Vergognati.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Ventresca - 3 anni fa

      tu sei un dei molti che si merita un presidente come ciminelli

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Schiffer - 3 anni fa

        Tu invece sei uno dei pochi che non merita neanche una risposta. Salutami il tuo presidente…

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. Daniele abbiamo perso l'anima - 3 anni fa

    Mentre questo ci vende fumo, e ridimensiona per l’ennesima volta i progetti (adesso siamo come l’Atalanta, buoni per lanciare giovani) la Viola oggi ha presentato il progetto per il nuovo stadio da 40000 posti.
    E noi ci accontentiamo del Fila-fake. Buono per carità, ma tra qualche anno saremo davvero fra le piccole, definitivamente.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. RobyMorgan - 3 anni fa

      Magari fossimo come l’Atalanta. …..

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. KanYasuda - 3 anni fa

    Stavo scrivendo la stessa cosa, ma poi leggendoti, mi hai preceduto.
    Bel dietro-front rispetto all’inizio campionato.
    Sempre nuovi alibi per nascondere la mancanza di veri obiettivi ( “sportivi”…specifico per evitare le solite critiche dei filo-cairoti).
    Non interessa neanche più l’ottavo posto perché ormai ci si è resi conto dell’effettiva difficolta nel raggiungere pure quest’ultimo traguardo.
    …per quanto riguarda il lancio dei giovani, vediamo lunedì sera come ci si comporterà col rientro in Squadra di Benassi e Valdifiori.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. policano1967 - 3 anni fa

    ma come presidente un po di tempo fa si parlava di europa ed oggi nn e importante l ottavo posto?di sicuro nn ci arriveremo anzi fortunati se finiamo decimi.lanciare giovani?ottimo.pero nn ho capito se per la squadra oppure per far cassa.solo pochi giorni fa parlava di investire ed ora?altri anni anonimi…

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy