La Storia in visita: Vatta saluta in Sisport: “Toro, non è cambiato nulla”

La Storia in visita: Vatta saluta in Sisport: “Toro, non è cambiato nulla”

Il guru del settore giovanile granata a colloquio con Mihajlovic e anche alcuni giocatori

di Redazione Toro News

Si è presentato in Sisport per una gradita sorpresa Sergio Vatta, storico allenatore della Primavera granata e vero guru del settore giovanile a cavallo tra gli anni ’80 e i ’90: ha contribuito in primissima persona a quello che probabilmente rimane il miglior ciclo del vivaio granata e uno dei migliori a livello nazionale di sempre, sia in termini di trofei vinti sia in termini di giocatori sfornati e restati poi ad altissimi livelli.

Per lui visita a Mihajlovic, Petrachi e Comi, uno dei tanti talenti lucidati da Vatta, ma non solo: prima dell’allenamento, l’ex tecnico ha incontrato anche alcuni giocatori. Mica male, per capire davvero che cosa è stato il Toro.  Vatta ha poi parlato a Torino Channel: “Contento di essere qui, sento ancora l’anima del Toro. Pensi che sia tutto cambiato, poi parli, vedi i tifosi e ti accorgi che il sentimento vero non è affatto cambiato. Cambiano i giocatori e i valori, non il sentimento e il valore del Toro”.

Vatta poi continua: “Sono stato invitato da Comi. Il Filadelfia? Vedremo che impatto avrà. Ho impiegato due anni a capire cos’era, quando poi l’ho capito ho provato a spiegarlo ai ragazzi. Una volta dei ragazzi mi fecero arrabbiare, allora io ricordai loro che lì a guardarci c’era capitan Valentino e gli chiesi se si rendevano conto dell’onore che era giocare lì. Cosa insegnavo io? Non stop del pallone o cose del genere. Insegnavo ad imparare. Significa libertà di giocare. Il giocatore che era in difficoltà, veniva a chiedere”.

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. bertu62 - 3 anni fa

    UN GRANDE, GRANDISSIMO!!! GRAZIE SERGIO!!! UNO DI NOI!! FV♥G!!! SS!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy